Il programma di soccorso Covid potrebbe anche aiutare il problema dello stoccaggio dell'olio d'oliva in Italia

I produttori in Italia avvertono che le strutture di stoccaggio si stanno riempiendo rapidamente a poche settimane dall'inizio del raccolto. La bassa domanda dal settore della ristorazione e dell'ospitalità ha causato l'arretrato.

Novembre 18, 2020
Di Paolo DeAndreis

I produttori italiani di olio extravergine di oliva hanno avvertito che i loro impianti di stoccaggio si sono rapidamente riempiti nelle prime settimane della stagione della raccolta.

Rispetto allo stesso periodo del 2019, la quantità di olio extravergine di oliva in deposito è aumentata dell'85.9 percento raggiungendo un record di 42.9 tonnellate.

I serbatoi si stanno riempiendo con l'olio d'oliva della campagna in corso, mentre diventa sempre più difficile immettere il prodotto sul mercato alla luce della crisi palese nel settore Horeca.- Fabrizio Pini, presidente, Italia Olivicola

"Il Crisi COVID-19 che ha colpito ristoranti, bar, hotel da marzo ha portato a un aumento rilevante dello stoccaggio di olio extravergine di oliva ", la principale associazione di produttori di olio d'oliva, Italia Olivicola, ha scritto. "È necessaria un'azione rapida da parte del governo per sbloccare il mercato e aiutare i produttori ".

L'associazione ha sollecitato una gara d'appalto già approvata da 20 milioni di euro da parte dell'Agenzia per i pagamenti in agricoltura (AGEA) per procedere alla pubblicazione. 

"[La gara] acquisterà olio extravergine di oliva italiano al 100%, che verrà poi distribuito alle famiglie bisognose", ha scritto il gruppo.

Hai pochi minuti?
Prova il cruciverba di questa settimana.

Vedi anche: Gli oli extravergine di oliva italiani DOP e IGP crescono di valore

La gara fa parte di un € 300 milioni ($ 354 milioni) fondo di emergenza per aiuti alimentari, istituito dal Ministero dell'Agricoltura italiano per distribuire alimenti sani e di base alle famiglie bisognose durante la pandemia. Come parte del piano, i produttori di olio d'oliva saranno pagati € 3.20 ($ 3.77) al litro, che molti considerano troppo basso.

Secondo i dati diffusi dall'ultimo rapporto Frantoio Italia, pubblicato dal Ministero delle Politiche Agricole, il 67.5 per cento dell'olio extravergine di oliva bisognoso di stoccaggio si trova in Puglia, Toscana, Calabria e Umbria.

Attualmente, in Puglia, le scorte di olio d'oliva si attestano a 77,398 tonnellate, di cui 54,655 tonnellate di olio extravergine di oliva (alcune delle quali erano rimaste dall'anno scorso). In Toscana ci sono 44,000 tonnellate di scorte di olio d'oliva, di cui 36,000 tonnellate extravergine.

In tutta Italia, gli oli extravergine di oliva con a Denominazione d'origine protetta rappresentano il quattro percento dello stoccaggio totale di olio d'oliva, con Terra di Bari DOP che occupa quasi la metà dello spazio disponibile.

"I serbatoi si stanno riempiendo con l'olio d'oliva del campagna in corso mentre sta diventando sempre più difficile immettere il prodotto sul mercato alla luce dell'overt crisi nel settore Horeca”, Ha detto Fabrizio Pini, presidente di Italia Olivicola, riferendosi al settore dell'ospitalità e della ristorazione del Paese. "Gli interventi del governo sono assolutamente necessari per aiutare quei produttori i cui canali commerciali sono stati chiusi ".

Ha aggiunto che l'appalto dell'AGEA sarebbe "un passo decisivo che ci permetterebbe di svuotare le cisterne riempite con l'olio d'oliva dell'anno scorso in tutta Italia ”e "una boccata d'aria fresca per il settore. "

Giuseppe L'Abbate, sottosegretario di Stato alle politiche agricole, ha detto che i soldi per la gara AGEA saranno presto disponibili e ha sottolineato la loro importanza nell'aiutare tutte le tipologie di produttori italiani.

"Quei fondi sono dedicati solo all'acquisto di prodotti italiani, così da poter aiutare le famiglie italiane in difficoltà e allo stesso tempo dare una mano Made in Italy agricoltura e agroalimentare ”, ha detto L'Abbate.

"È solo buon senso poiché, tra gli effetti dell'attuale pandemia, c'è il rischio di un aumento della popolazione che vive al di sotto della soglia di povertà ”, ha aggiunto. "Dopo questo decreto, AGEA pubblicherà le proprie offerte ".

In un comunicato stampa dell'ultimo minuto pubblicato sul sito del ministero dell'Agricoltura, il ministro Teresa Bellanova ha anche annunciato che il governo ha stanziato altri 340 milioni di euro (402 milioni di dollari) per il settore agricolo per far fronte alla crisi attuale.





Related News

Feedback / suggerimenti