`Il settore spagnolo dell'olio d'oliva chiede più proteste

Affari

Il settore spagnolo dell'olio d'oliva chiede più proteste

Febbraio 12, 2020
Daniel Dawson

Notizie recenti

Cinque delle principali organizzazioni agricole spagnole hanno annunciato una massiccia giornata di scioperi e proteste in tutta la provincia di Jaén per il 24 febbraio.

Le organizzazioni vogliono che i manifestanti si radunino nelle piazze di 97 comuni in tutta la provincia per chiedere una fiera prezzi per l'olio d'oliva e più supporto per gli oliveti tradizionali.

Le organizzazioni sono state incoraggiate dal successo di un protesta precedente a Jaén in cui quattro autostrade sono state bloccate da olivicoltori e produttori di olio. Queste proteste hanno portato a un incontro tra le organizzazioni e Luis Planas, ministro dell'agricoltura, dell'alimentazione e della pesca.

L'Unione dei piccoli agricoltori e allevatori (UPA), l'Associazione dei giovani agricoltori e allevatori (Asaja), il coordinatore delle organizzazioni agricole e zootecniche (COAG), le cooperative agroalimentari andaluse e la Federazione spagnola dei produttori di olio d'oliva industriale hanno messo l'invito all'azione lunedì.

Sperano che ulteriori proteste e interruzioni porteranno a maggiori concessioni da parte del governo spagnolo e ulteriori pressioni su Bruxelles per gli aiuti.

pubblicità


Related News