6th World Oil Oil Exhibition torna a Madrid

L'Esposizione mondiale dell'olio di oliva in Spagna sta entrando nel suo sesto anno con una rinnovata attenzione ai nuovi mercati e ai cambiamenti climatici.

Febbraio 21, 2017
Di Mary Hernandez

Notizie recenti

La sesta edizione della World Olive Oil Exhibition (WOOE) si svolgerà marzo 29 - 30 presso l'istituto fieristico di Madrid (IFEMA) in Spagna.

L'evento di quest'anno sarà caratterizzato dal nuovo sostegno dell'istituto finanziario di recente costituzione di Globalcaja - una fusione tra tre principali banche rurali della zona - e da una maggiore attenzione ai mercati internazionali e ai cambiamenti climatici.

L'organizzatore principale della mostra è la società spagnola Pomona Keepers, SLU con il sostegno della banca di recente creazione Globalcaja e altri partner legati da un interesse comune nel marketing del petrolio in tutto il mondo. La mostra mondiale dell'olio d'oliva è nata per perseguire il loro obiettivo di mantenere l'area del mondo sotto gli oli come mezzo per sostenere una popolazione rurale sostanziale e la protezione dell'ambiente.

La mostra mondiale sull'olio d'oliva mira ad aprire nuovi mercati al prodotto e riunire produttori e acquirenti in un unico posto, rendendolo un evento a cui partecipano investitori, membri dei media, commercianti e acquirenti, nonché professionisti assicurativi, dei trasporti e della logistica. Offre opportunità per marchi affermati e emergenti di comunicare con altri attori del settore. L'anno scorso sono stati rappresentati oltre i frantoi, le cooperative e le compagnie petrolifere 120. Gli organizzatori hanno affermato che quest'anno si stima che più di 3,000 persone provenienti da almeno 50 parteciperanno.

Visitatori e partecipanti possono aspettarsi dimostrazioni di cucina e degustazione oltre al programma della conferenza messo in atto. Ci saranno anche aree dedicate per meeting ed esposizioni.

Cristina Villar Miranda, il Esposizione mondiale sull'olio d'oliva responsabile delle comunicazioni Olive Oil Times WOOE spera di esserlo "l'evento monografico più acclamato al mondo dedicato esclusivamente all'olio d'oliva sotto tutti gli aspetti. "

Miranda ha affermato che l'evento viene aggiornato ogni anno con cambiamenti legati alla crescente internazionalizzazione, tenendo conto del fatto che la Spagna raccoglie circa la metà del raccolto mondiale di olive ed è una parte importante degli scambi commerciali. C'è stato un aumento degli acquisti di massa da paesi come Stati Uniti, Francia, Germania, Canada, Cina, Russia e Brasile, con un interesse crescente dai mercati emergenti in paesi come Arabia Saudita, Emirati Arabi Uniti e Corea del Sud.

In linea con questa crescente enfasi posta al servizio di un mercato internazionale, WOOE presenterà le presentazioni di Abdellatif Ghedira, direttore esecutivo del Consiglio oleicolo internazionale sulle figure attuali nel settore globale dell'olio d'oliva.

Ci sarà anche una maggiore attenzione all'ambiente, con i cambiamenti climatici al centro della scena nelle presentazioni del CSIC (Consiglio Nazionale delle Ricerche spagnolo) e di Antonio La Cal Herrera, professore associato all'Università di Jaén.



pubblicità

Related News