Africa / Medio Oriente

Un raccolto per la pace in Israele

Sindyanna di Galilea promuove la collaborazione tra arabi ed ebrei per sviluppare il settore olivicolo del commercio equo e solidale.

Foto: Yoram Ron
Novembre 10, 2016
Di Alexis Kerner
Foto: Yoram Ron

Notizie recenti

Sindyanna di Galilea riunisce donne arabo-palestinesi ed ebree per produrre prodotti del commercio equo e solidale come il loro olio d'oliva za'atar, mandorle e saponi. Hadas Lahav ha detto Olive Oil Times l'obiettivo delle vendite è rafforzare l'economia arabo-palestinese e finanziare programmi educativi.

Il non profit, gestito da tutte le donne, promuove "affari per la pace "e commercio equo in Israele. Il team ha già lavorato per trasformare vaste aree di terreno incolto in rigogliosi uliveti. Ciò ha contribuito a sviluppare ulteriormente l'industria olivicola tra gli agricoltori arabi aiutandoli a modernizzare la loro terra con metodi di coltivazione sostenibili e tecniche avanzate e irrigazione.

Più o meno nello stesso periodo della raccolta delle olive in autunno, gli ebrei festeggiano Sukkot, una festa che commemora il raccolto della stagione e quelli che lo raccolgono. Il team Sindyanna si stava preparando ad ospitare un'attività durante le vacanze che avrebbe riunito volontari da tutta Israele.

Quest'anno l'evento si è svolto nel Grove scozzese che è stato sviluppato attraverso una collaborazione con i proprietari terrieri (la famiglia Abu Hatum di Yafi'a) e la Chiesa di Scozia. I volontari non solo raccoglievano olive, ma aiutavano anche a realizzare uno studio.

Le varietà raccolte durante l'evento sono state piantate come trame di prova dall'Organizzazione per la ricerca agricola presso il Centro Volcani. Yair Manni, un ingegnere del dipartimento di scienze degli alberi da frutta di ARO, dirige il lavoro.

pubblicità

Spiegò Manni, "alcuni alberi sono stati piantati in questo boschetto per studiare come si comportano le specie in termini di resa e contenuto di petrolio in quella specifica area geografica e in condizioni agricole convenzionali. ”Ha continuato descrivendo un appezzamento in cui avevano piantato una varietà che aveva già stato brevettato chiamato Kadishon. "Questa varietà ha frutti particolarmente grandi ed è adatta per il consumo ".

Le varietà sono state raccolte separatamente in modo che gli esperti potessero studiare le caratteristiche uniche di ciascuna varietà una volta che il loro olio fosse stato estratto presso il frantoio Al-Sahel di Dir Hana.

Yoram Ron

Tamar Belkin, esperto di marketing ad alta tecnologia di Tel Aviv e amico di vecchia data del Sindyanna di Galilea, ha partecipato alla raccolta di quest'anno insieme ad altri volontari 50. Ha riassunto la sua esperienza nell'evento:

"Per il secondo anno consecutivo, io e mio figlio di 10 anni abbiamo partecipato al raccolto volontario annuale Sindyanna di Galilea. L'anno scorso si è tenuto all'Oasis Olive Grove che si trova a Wadi Ara, e quest'anno allo Scottish Grove vicino a Nazareth.

La giornata è iniziata presto con gli amici del Sindyanna - bambini, genitori e nonni - che sono venuti da tutta Israele. Abbiamo disposto le reti sotto gli alberi, abbiamo raccolto i nostri rastrelli e abbiamo iniziato a raccogliere nell'aria limpida della Galilea. Dopo alcune ore di duro lavoro con i nostri piacevoli collaboratori, abbiamo mangiato un delizioso pranzo fatto in casa e abbiamo anche avuto la possibilità di mettere in salamoia un lotto di olive che potremmo portare a casa con noi.

Con i volontari arabi ed ebrei che lavoravano insieme per raccogliere olive fresche dagli alberi traboccanti sotto un bellissimo cielo blu, è stata un'esperienza unica per noi - sia come gente di città che fa attività fisica in campagna che, cosa più importante, come ebrei che lavorano fianco a fianco con i nostri vicini arabi. Sfortunatamente, la maggior parte dei bambini in questi giorni, anche più dei loro genitori, in genere non si espone molto a nessuno dei due, quindi è stato particolarmente importante per me che mio figlio partecipasse.

Mentre eravamo entrambi sfiniti alla fine della giornata, entrambi abbiamo trovato la nostra esperienza molto piacevole e appagante, e già non vediamo l'ora del raccolto del prossimo anno. ”

Sindyanna è presente nei mercati israeliani da decenni ma quest'anno si è finalmente fatto strada tra gli scaffali dei mercati americani.



Related News