I truffatori di olio d'oliva sono stati arrestati in Ghana

Quattro marchi sono stati pubblicati dall'agenzia: Kazmor, Pino, Holy Olive Oil e uno chiamato, minacciosamente "Quality Olive Oil".

Mercato di Kaneshi ad Accra, in Ghana
Agosto 15, 2016
By Olive Oil Times STAFF
Mercato di Kaneshi ad Accra, in Ghana

Notizie recenti

La polizia del Ghana ha arrestato diversi imbottigliatori accusati di vendita di verdure e "altri "oli etichettati come olio d'oliva, riportano siti di notizie del Ghana.

In alcuni casi, i truffatori hanno presentato i campioni all'autorità alimentare e farmaceutica per l'approvazione, prima di sostituire l'olio con le contraffazioni da immettere sul mercato.

Furono lanciati quattro marchi: Kazmor, Pinno, Holy Olive Oil e uno chiamato, minacciosamente "Olio d'oliva di qualità. "

Autorità alimentare e farmaceutica del Ghana

La polizia del Ghana ha affermato che gli accusati di frode collaborano con le autorità.

Il Food Enforcement Department (FED) della Food and Drug Authority del Ghana conduce ispezioni sulla produzione, lo stoccaggio, la vendita al dettaglio e lo smaltimento degli alimenti al fine di verificare la conformità ai suoi codici di buone prassi di fabbricazione.

La FED ha tre unità operative che sono le unità Food Post Market Surveillance (FPMSU), Food Premises Inspections (FPIU) e Industrial Support Services (ISSU).

L'economia del Ghana è tra le più forti in Africa, dopo oltre 25 anni di relativa stabilità e buon governo. La crescente prosperità economica e il sistema di governo democratico del Ghana ne hanno fatto una potenza regionale nell'Africa occidentale.


pubblicità

Related News

Feedback / suggerimenti