`La Spagna avanza nelle vendite di olio d'oliva in Cina - Olive Oil Times

La Spagna tira in avanti le vendite di olio d'oliva in Cina

Marzo 22, 2011
Tom Baker

Notizie recenti

La battaglia per il dominio nel mercato cinese dell'olio d'oliva è ancora molto in corso, ma si dice che i produttori spagnoli stiano avanzando. I cinesi sono i principali importatori mondiali di olio d'oliva e fino a poco tempo fa la maggior parte della loro fornitura proveniva da produttori italiani.

Secondo l'agenzia di stampa spagnola, Il Mondo, il saldo si è ora spostato verso l'Andalusia, con la Spagna che è riuscita a garantire quasi la metà (49 percento) delle importazioni cinesi di olio d'oliva. L'Andalusia, come principale produttore spagnolo di petrolio, si dice che rappresenti il ​​82 percento di olio extra vergine di oliva spagnolo acquistato dal gigante asiatico.

Negli anni l'Andalusia ha accresciuto con successo le sue esportazioni in Cina. Il 2009 ha visto le vendite sui mercati cinesi raggiungere i 14.5 milioni di euro, una cifra che è aumentata del 50% rispetto all'anno precedente e quasi sei volte superiore ai dati registrati nel 2005, quando la Spagna ha iniziato la sua campagna in Cina.

La Cina è un mercato interessante per i produttori di olio d'oliva. Sebbene sia stato affermato che il consumo generale all'interno del paese non è enorme, è opinione diffusa che man mano che i consumatori cinesi diventeranno più consapevoli del prodotto, la domanda aumenterà rapidamente. L'educazione dei consumatori è un'area significativa in cui la battaglia del marketing può essere rapidamente vinta o persa e questo è qualcosa che la Spagna, come tanti altri paesi produttori di petrolio, ha subito riconosciuto.

Da 2005, l'olio andaluso è stato commercializzato con il motto El sol de España en su mesa. Aceite de oliva de Andalucia (Sole spagnolo sul tavolo. Olio d'oliva dell'Andalusia). Le campagne spagnole in Cina si sono concentrate sia sulla varietà degli usi dell'olio spagnolo sia sui suoi comprovati benefici per la salute. Extenda, che stanno guidando la campagna, hanno lavorato duramente per diffondere la parola sull'olio d'oliva spagnolo investendo in inserzionisti sui principali giornali cinesi, sponsorizzando programmi televisivi culinari chiave e svolgendo centinaia di sessioni di informazione e promozioni nei supermercati. Nel 2007 Extenda ha anche lanciato un nuovo sito web progettato per costruire una presenza commerciale alla fiera petrolifera cinese.

Secondo una ricerca di mercato condotta dall'agenzia spagnola a Pechino e Shanghai, che costituiscono i principali centri cinesi di consumo di olio d'oliva, il 66% delle persone ha affermato di essere a conoscenza dell'olio d'oliva spagnolo mentre il 52% ha dichiarato di essere consumatori di marchi di olio spagnoli . La ricerca ha anche dimostrato che l'olio spagnolo era considerato un prodotto di alta qualità e che i fattori di salute hanno svolto un ruolo chiave nelle decisioni di acquisto dei consumatori. Gli usi hanno mostrato che vanno dall'essere usati come condimento per piatti freddi, all'uso nei cosmetici.

Un collettivo spagnolo che spera di beneficiare delle campagne cinesi è il Gruppo Hojiblanca, che è costituito da cooperative produttrici di petrolio più piccole di 51 nella regione adalusa. Il gruppo attualmente costituisce il 12.5 percento delle importazioni cinesi e mira a svilupparlo al 20 percento. Un altro produttore spagnolo chiave, Castillo de Tabernas Si dice che Almeria abbia firmato un importante accordo di distribuzione in Cina, con l'obiettivo di portare i suoi prodotti nei principali negozi di gastronomia. La compagnia Almeria ha anche accettato di distribuire il suo olio ai saloni di bellezza cinesi con il suo marchio 'Oleo Spa ', da utilizzare in massaggi e altri trattamenti di bellezza.



Related News

Feedback / suggerimenti