Asia

La Turchia punta a incrementare le esportazioni di olio d'oliva a $ 3.8b negli anni 10

Dicembre 10, 2012
Di Vikas Vij

Notizie recenti

L'Assemblea degli esportatori turchi (TIM) ha annunciato un obiettivo a lungo termine di aumentare le esportazioni annuali di olio d'oliva del paese a $ 3.8 miliardi nei prossimi anni 10. Il produttori di olio d'oliva in Turchia impostare l'ambizioso punto di riferimento in occasione dei 100 del paeseth anniversario. La Turchia ha esportato $ 155 milioni di olio d'oliva nei primi 10 mesi del 2012, il che rappresenta un aumento del cinque percento rispetto all'anno precedente.

Secondo TIM, l'obiettivo di $ 3.8 miliardi per il 2023 è giustificato, considerato il sostanziale aumento del coltivazione di olive ciò è previsto nei prossimi anni. Uno sforzo concertato per aumentare la produzione di olive da parte della comunità degli agricoltori e del Ministero dell'alimentazione, dell'agricoltura e della zootecnia ha già portato a raddoppiare il numero di olivi coltivabili nell'ultimo anno.

Gli esportatori di olio d'oliva turchi ritengono che i volumi delle esportazioni aumenteranno, considerando il domanda crescente di olio d'oliva nei grandi mercati globali come Cina, Giappone e Corea del Sud. Nel 98 il numero totale di olivi in ​​Turchia si è attestato a 2000 milioni e la cifra è attualmente aumentata a 155 milioni. Quando la maggior parte di questi giovani alberi inizia a dare frutti, la Turchia è destinata a assistere a un sostanziale balzo della produzione.

Il presidente di TIM, Mehmet Buyukeksi, condivide l'ottimismo generale prevalente tra i produttori e gli esportatori di olio d'oliva nel paese. Buyukeksi ritiene che l'obiettivo di $ 3.8 miliardi di esportazioni annuali da parte di 2023 sia logico, considerando vari fattori che vanno dalla crescita della produzione nazionale di olive all'espansione dei mercati internazionali dell'olio di oliva.