Affari

La Cina arresta cinque per aver stabilito le date di scadenza dell'olio di oliva

Le autorità cinesi hanno arrestato cinque sospetti a seguito di un'indagine su un presunto complotto per vendere olio d'oliva con etichette con data di scadenza fraudolenta.

Giu. 11, 2017
Di Paul Conley

Notizie recenti

Gli ispettori del mercato e gli agenti di polizia di Pudong, in Cina, hanno arrestato cinque sospetti a seguito di un'indagine su un piano per guadagnare milioni di dollari modificando le date di scadenza delle bottiglie di olio d'oliva straniero e vendendole a distributori ignari.

Le autorità hanno sequestrato circa 1,300 cartoni contenenti circa 10,000 bottiglie di olio da due magazzini. Secondo la polizia, se le bottiglie fossero state vendute la trama avrebbe generato profitti illegali per 1.32 milioni di dollari.
Guarda anche: Frode all'olio d'oliva

I sospetti avrebbero già venduto alcune bottiglie con false etichette di scadenza in 12 città e province cinesi. I profitti derivanti da tali vendite iniziali sono stati stimati in prossimità di $ 200,000.

Tre marchi di olio d'oliva sono stati raggiunti nel programma: San Giuliano e Clemente dall'Italia e Natura dalla Spagna, secondo i rapporti della stampa.

Il quotidiano Shanghai Daily segnalati che uno dei sospetti ha detto che stava seguendo gli ordini del suo capo a San Giuliano. Quel sospetto, identificato solo con il nome Chen, disse al giornale che alcune delle etichette contraffatte le venivano spedite dall'Italia, mentre altre erano stampate in Cina.

pubblicità

In una risposta via email a Olive Oil Times, ha detto un rappresentante di San Giuliano, "Abbiamo appreso di questo incidente solo dalla tua email. Prima di questo, questo scenario era totalmente sconosciuto per noi e non abbiamo ancora idea di cosa sta succedendo. Ti risponderemo al più presto con i nostri commenti. "

Xinmin Evening News ha riferito che lo schema è iniziato nel 2013.

Un pubblico ministero ha riferito ai giornalisti che i sospetti hanno scontato fino a due anni di carcere, ma che le sentenze potrebbero essere più lunghe se le autorità dichiarassero che la salute delle persone era a rischio a causa del petrolio scaduto.

Gli arresti arrivano diversi mesi dopo un miliardario taiwanese che vende alimenti in tutta la Cina e in gran parte del resto dell'Asia condannato per la vendita di olio d'oliva adulterato.



Related News