`L'Andalusia promette 40 milioni di euro per i produttori, esclude più denominazioni di origine - Olive Oil Times

Andalusia promette 40M per i produttori, esclude ulteriori designazioni di origine

Giu. 23, 2011
Julie Butler

Notizie recenti

Il governo regionale andaluso ha stanziato 40 milioni di euro ($ 56.6 milioni) per fornire prestiti a breve termine in modo che i suoi produttori di olio d'oliva possano evitare di vendere in perdita.

I fondi sono stati annunciati giovedì da Clara Aguilera, ministro dell'Agricoltura e della Pesca dell'Andalusia, che ha anche escluso l'approvazione di ulteriori denominazioni di origine all'interno della sua giurisdizione. Ha detto che la metà di quelli esistenti -  "essere generosi ”- non stavano migliorando la redditività per il settore, ha riferito EFEAgro.

E Aguilera ha detto che non tornerà a Bruxelles per chiedere aiuto all'ammasso privato. Si concentrerà invece sul garantire che l'attuale livello dei sussidi UE per il settore dell'olio d'oliva andaluso - 836.15 milioni di euro (1.18 miliardi di dollari) nel 2010 - sia almeno mantenuto dopo il 2013. Questi pagamenti della politica agricola comune (PAC) attualmente rappresentano circa il 40 percento delle entrate dei produttori di olio d'oliva andalusi, ha affermato.

Aguilera stava parlando dopo aver partecipato al "Dibattito sul settore dell'olio d'oliva ”a Siviglia. Sul nuovo regime di prestiti a breve termine, ha affermato che l'iniezione di capitale aiuterebbe i produttori dell'Andalusia - che realizzano l'80% della produzione spagnola - a coprire i loro costi di gestione giornalieri, evitando quindi di sentirsi costretti a vendere il loro petrolio a qualsiasi prezzo.

Mentre l'attuale ciclo di produzione volge al termine, ha affermato che durante la raccolta in ottobre, il settore ha dovuto fare tutto il possibile per evitare di ripetere gli stessi problemi di mancanza di redditività che aveva sofferto nelle ultime tre stagioni.

Per quanto riguarda la questione dell'aiuto all'ammasso privato dell'UE - pagamenti ai produttori che tengono il loro petrolio fuori dal mercato fino a quando i prezzi non migliorano - ha affermato che non ha senso insistere sulla questione come "sappiamo che non soddisfiamo i requisiti del commissario europeo all'Agricoltura Dacian Cioloş. ”Tuttavia, nell'ambito della riforma della PAC, spingerà per modifiche alle disposizioni sugli aiuti all'ammasso privato ed esplorerà altri strumenti di gestione delle crisi.

L'Andalusia ha già 11 - che presto saranno 12 - di ciò che la Spagna chiama denominazioni di origine (DO), oltre alla nuova indicazione geografica protetta (IGP) per Jaén, Aguilera ha detto che il suo ministero aveva "ha chiuso la porta alla creazione di nuove denominazioni per l'olio d'oliva ". Ha sottolineato che è stato fatto un grande sforzo sia pubblicamente che privatamente per responsabilizzare quelli esistenti ed era ora il momento di "realizzare un ritorno. "

Per quanto riguarda le principali priorità del settore, sono state la professionalità, la promozione e la richiesta di qualità senza compromessi, ha affermato Aguilera.



pubblicità

Related News

Feedback / suggerimenti