`La più grande stagione di sempre per l'olio d'oliva spagnolo, gli agricoltori non sono rimasti impressionati - Olive Oil Times

La più grande stagione mai per l'olio d'oliva spagnolo, gli agricoltori non impressionati

Settembre 13, 2010
Sarah Schwager

Notizie recenti

Di Sarah Schwager
Olive Oil Times Contributore | Segnalazione da Buenos Aires

La stagione di commercializzazione dell'olio d'oliva spagnolo di quest'anno è stata confermata come la più riuscita della storia.

Eppure l'Associazione spagnola dei comuni olivicoli (AEMO) afferma che ciò è in netto contrasto con a "mercato depresso incapace di pagare i costi di produzione ”.

La stagione 2009 - 2010 ha già battuto tutti i record di esportazione di olio d'oliva spagnolo, battendo la media annuale degli ultimi quattro anni del 33%.

Anche i consumi domestici rimangono forti con il mercato totale 10% superiore rispetto all'anno precedente.

Nel frattempo, il prezzo medio dell'olio d'oliva ha raggiunto a malapena 1.76 euro (US $ 2.26) per chilogrammo, una vendita facile per i marketer ma devastante per i produttori, che negli anni precedenti vendeva 2.7 euro per chilo (US $ 3.47), ma è sceso 30% nella stagione 2008 - 2009.

"Abbiamo iniziato il 'ovviamente "con ottime notizie sulla commercializzazione globale dell'olio d'oliva spagnolo, confermando che in questo raccolto avremmo polverizzato tutti i record storici raggiungendo livelli di esportazione mensili mai visti prima", ha detto AEMO nel suo ultimo bollettino.

Secondo la Spagna Agenzia dell'olio d'oliva, nell'ultimo esercizio finanziario sono stati commercializzati oltre un milione di tonnellate di olio d'oliva, di cui 577,000 tonnellate hanno lasciato la Spagna, 17% in più rispetto al raccolto precedente e 33% in più rispetto alla media annuale degli ultimi quattro anni.

"L'olio d'oliva sta conquistando i consumatori stranieri e la crescita dei consumi continua su una pendenza verso l'alto ”, ha affermato AEMO

Ma l'Associazione afferma che il prezzo di equilibrio non riflette questo scenario ottimistico di vendita al consumo, con gli olivicoltori spagnoli che sopportano la loro seconda stagione consecutiva di produzione sottocosto.

europa-stagione-più grande-mai-per-gli-agricoltori-di-olio-d'oliva-spagnoli-associazione-spagnola-dei-comuni-olivicoliA gennaio, è stato riferito che nell'ultima stagione gli olivicoltori spagnoli avevano perso milioni di euro, mentre gli agricoltori hanno perso in media 210 euro (US $ 270) per ettaro a causa della prosperità degli oli di semi economici.

Secondo l'associazione spagnola degli esportatori di olio d'oliva, la Spagna è il primo paese produttore di olio d'oliva al mondo con una produzione media annua di 700,000 a 800,000 tonnellate, raggiungendo fino a 1.4 milioni nelle ultime stagioni.

La Spagna trionfa anche nelle esportazioni con una media annuale negli ultimi 10 anni di oltre 300,000 tonnellate, raggiungendo fino a 600,000 tonnellate in alcune stagioni.

Queste cifre mostrano quanto successo abbia avuto la stagione dell'olio d'oliva 2009 - 2010. Ma sembra che sia meno probabile che raccolga i frutti quelli che fanno il lavoro più duro: gli olivicoltori.

L'AEMO afferma che mentre le coltivazioni olivicole spagnole stanno bene per la prossima stagione, sono lontane da ciò che potrebbe essere etichettato come un raccolto storico.

"L'unica cosa che è, e sarà, storica è la vendita globale di olio d'oliva, in modo che possiamo e dobbiamo confermare che i prezzi aumenteranno - poiché da un approccio razionale non abbiamo dubbi - ma da questo mercato non si sa mai ... "

pubblicità

Related News

Feedback / suggerimenti