`Migliaia di persone accolgono Cioloş venerdì a Cordoba con richieste di aiuti allo stoccaggio - Olive Oil Times

Migliaia di benvenuto a CioloÅŸ a Cordoba Venerdì con le chiamate per l'aiuto alla conservazione

Marzo 29, 2011
Olive Oil Times STAFF

Notizie recenti

Gli organizzatori affermano che 10,000 persone si riuniranno a Cordoba venerdì durante una visita del commissario europeo per l'agricoltura Dacian Cioloş per chiedere l'immediata fornitura di aiuti all'ammasso privato per l'olio d'oliva. L'azione consentirebbe ai produttori di ricevere pagamenti per la conservazione dell'olio d'oliva in contenitori di stoccaggio a lungo termine, trattenendolo dal mercato fino a quando le condizioni dei prezzi non miglioreranno. I coltivatori spagnoli soffrono di una prolungata crisi dei prezzi durante la quale era pratica comune vendere olio d'oliva a un prezzo inferiore ai costi di produzione.

Mentre molti hanno incolpato i potenti distributori della Spagna - una manciata di broker che spostano la più grande fornitura di olio d'oliva del mondo - alcuni hanno indicato il posto stesso dell'olio d'oliva nella psiche dei consumatori spagnoli che usano i prezzi dell'olio d'oliva come un fattore di riferimento, spesso decidendo dove andare acquistare generi alimentari in base a dove possono trovare l'olio d'oliva più economico. I rivenditori, da parte loro, usano la graffetta come un file leader di perdita.

Nel marzo 17th Cioloş disse che avrebbe esaminato attentamente il caso della Spagna prima di una riunione del consiglio di amministrazione della CE il 13 aprileth. Ha ribadito, tuttavia, che la situazione non sembra soddisfare le condizioni richieste per i pagamenti di stoccaggio all'ingrosso. I prezzi dell'olio d'oliva in Spagna erano più alti dei livelli scatenanti e non c'erano prove di gravi perturbazioni del mercato, ha affermato. Tali livelli di trigger sono stati fissati nel 1998 quando i costi di produzione erano molto inferiori ai livelli attuali.

Cioloş respinto precedenti inviti a presentare azioni a febbraio affermando che il problema del paese risiedeva in uno squilibrio di potere detenuto dai distributori e che l'aiuto era concepito per affrontare problemi ciclici, non strutturali.

La manifestazione organizzativa del venerdì a Cordoba sono state le organizzazioni agricole ASAJA, COAG, UPA e la Federazione andalusa delle imprese cooperative agricole (FAECA).

pubblicità

Il ministro dell'Ambiente, degli affari rurali e marittimi Rosa Aguilar ha espresso le speranze degli agricoltori, dicendo che sperava che Cioloş lo avrebbe fatto "porta delle buone notizie. "

pubblicità

Related News

Feedback / suggerimenti