Europa

La Croazia prende il quarto olio d'oliva DOP

Extra virgin l'olio d'oliva di Solta è stato approvato dall'UE, unendo le altre DOP croate: Korcula, Krk e Cres.

Solta, Croazia
Novembre 7, 2016
Di Isabel Putinja
Solta, Croazia

Notizie recenti

Domanda della Croazia di registrare il nome "Soltansko maslinovo ulje ”(olio di oliva Solta) è stato approvato ed è entrato nel registro dei prodotti dell'UE con un Denominazione di origine protetta (DOP). Questa notizia è stata annunciata ufficialmente nella Gazzetta ufficiale dell'UE il 21 ottobre 2016.

Solta è un'isola adriatica situata nell'arcipelago della Dalmazia centrale che ha un clima di inverni miti ed estati calde e secche. L'olio d'oliva qui viene prodotto con due varietà di olive autoctone: Levantinka (noto anche come Soltanka) e Oblica, che rappresentano oltre il 95 percento degli oliveti dell'isola - con Levantinka che ne costituisce una percentuale leggermente superiore (dal 50 al 60 percento).

I metodi tradizionali sono usati per mantenere gli ulivi e raccogliere le loro olive. Il frutto viene raccolto a mano o usando piccoli rastrelli a mano per rastrellare le olive sul terreno che è coperto di reti. Si dice che l'olio di oliva Solta abbia un aroma fruttato, con un tocco di banana e una leggera amarezza e nitidezza.

Al fine di soddisfare i requisiti della DOP, tutte le fasi della produzione, dalla coltivazione, raccolta, lavorazione, imbottigliamento e confezionamento, devono aver luogo sull'isola di Solta e i suoi sette isolotti che includono Polebrnjak, Saskinja, Balkun, Kamik, Sarac, Grmej e Stipanska.

La DOP è la più alta delle tre designazioni previste dal sistema di certificazione UE per prodotti agricoli e alimentari. Un prodotto con una designazione DOP è quello che viene prodotto, elaborato e preparato in una determinata area geografica.

pubblicità

Le altre due denominazioni includono IGP (Indicazione geografica protetta) per prodotti o alimenti con almeno una fase di produzione, trasformazione o preparazione in una determinata area geografica; e TSG (specialità tradizionale garantita) per prodotti con a "carattere tradizionale ”quando si tratta di composizione o produzione.

Insieme alle isole di Korcula, Krk e Cherso, questo porta a quattro il numero totale di oli di oliva croati che ricevono lo status DOP a livello UE. Una domanda dalla penisola istriana è ancora in attesa di approvazione.



Related News