` El País: The "Olive Oil Con" - Olive Oil Times

El País: il "Con olio d'oliva"

Dicembre 5, 2010
Julie Butler

Notizie recenti

Di Julie Butler
Collaboratore di Olive Oil Times | Segnalazione da Barcellona

Una massiccia frode che coinvolge olio d'oliva inferiore viene venduta come EVOO è al centro di un articolo in Spagna Il Paese giornale oggi, domenica 5 dicembreth.

Sotto un titolo equivalente a "The Olive Oil Con ", Ginés Donaire riferisce che l'analisi di 50 lotti venduti come olio extravergine di oliva in Andalusia, nel sud della Spagna, ha rilevato che la metà era in realtà di qualità inferiore.

Il mercato spagnolo è attualmente più interessato alla quantità che alla qualità.- El País

I funzionari andalusi sono stati incoraggiati a svolgere l'ispezione a causa di
i "prezzo "straordinariamente basso" di un po 'di olio extravergine di oliva venduto nella regione. Stanno indagando ulteriormente prima di nominare le società presumibilmente dietro l'etichettatura fraudolenta.

Mentre si dice che l'olio inferiore non sia pericoloso per la salute dei consumatori, l'industria spagnola dell'olio d'oliva è molto preoccupata per i danni alla sua reputazione e la perdita di fiducia del pubblico.

Hai pochi minuti?
Prova il cruciverba di questa settimana.

Consuelo Ariza, un ingegnere agricolo con Asaja-Córdoba, un'associazione agricola, ha detto Il Paese che attualmente la metà dell'olio extra vergine di oliva venduto nei più grandi supermercati spagnoli era della varietà di marca generica (domestica). Hanno venduto questo olio d'oliva in perdita per portare i clienti alla porta, sostenendo il costo con margini di vendita su altri prodotti. La situazione non era affatto banale, ha detto, dato che nove bottiglie su dieci di olio d'oliva in Spagna sono vendute in supermercati così grandi.

Il Paese afferma che c'è un grande squilibrio nella catena del valore dell'industria dell'olio d'oliva spagnola e un fattore chiave è che l'industria dell'imbottigliamento è diventata altamente concentrata. Poco più di venti aziende imbottigliano l'80 per cento della produzione nazionale e le principali dominano anche la distribuzione.

Lo scandalo sull'etichettatura è solo un'altra sfida per i produttori di olio d'oliva spagnoli, già in difficoltà Il Paese che l'olio d'oliva a prezzo ridotto rendeva sempre più la loro produzione non redditizia.

La produzione è tuttavia in aumento in Spagna. e con un focus sulla coltivazione intensiva, come in altri paesi tra cui Portogallo, Marocco e Argentina. Alcune aziende spagnole stanno usufruendo degli incentivi offerti dal governo marocchino, che vuole raddoppiare il numero di ettari di olivicoltura nel paese entro il 2020.

La scoperta della frode ha coinciso con l'inizio di questa settimana della raccolta delle olive in Spagna. Mariano Pérez Claver, presidente di SOS, uno dei principali imbottigliatori e distributori di olio d'oliva spagnolo, ha affermato che è stato un anno eccellente ed era ottimista sul continuo aumento costante delle esportazioni. "Il Brasile e gli Stati Uniti sono i mercati che, in
secondo noi, hanno il maggior potenziale di crescita ".

Ma Il Paese termina con una nota di avvertimento, dicendo che il mercato spagnolo è attualmente "più interessato alla quantità che alla qualità ”e affronta a "grande sconosciuto "a partire dal 2013, quando l'UE deve rivedere la fornitura di oltre 1 miliardo di euro (1.3 miliardi di dollari) in sussidi agricoli annuali agli olivicoltori spagnoli. "È in gioco il futuro dell'olio extra vergine di oliva ”, conclude l'articolo.
.

Related News

Feedback / suggerimenti