`L'Europa ha fissato nuovi regolamenti sull'etichettatura dell'olio d'oliva - Olive Oil Times

L'Europa ha stabilito nuovi regolamenti sull'etichettatura dell'olio d'oliva

Dicembre 10, 2013
Julie Butler

Notizie recenti

europe-europe-set-for-new-Regulations-on-olive-oil-labeling-olive-oil-times-label

Le nuove norme intese a facilitare la lettura e la comprensione delle informazioni sulle etichette dell'olio d'oliva si applicheranno dalla fine del prossimo anno nell'Unione europea.

In base a un progetto di misura dato il via libera il 26 novembre da un comitato della Commissione europea, le norme di commercializzazione dell'UE per l'olio d'oliva (regolamento 29/2012) saranno modificate per richiedere che:

- tutte le informazioni che devono comparire sulla confezione dell'olio d'oliva devono essere nel campo visivo principale in un corpo di testo uniforme. La Commissione afferma che ciò dovrebbe porre fine a una pratica fuorviante a volte osservata per cui alcune informazioni, come la qualità dell'olio, appaiono in un carattere più piccolo;

- l'etichetta posteriore delle bottiglie di olio d'oliva deve indicare che devono essere conservate in un luogo fresco e buio. Questo mira ad aiutare i consumatori a mantenere più a lungo la qualità del loro olio;

- L'anno di raccolta può essere indicato sull'etichetta solo se tutto l'olio d'oliva proviene da quel raccolto. Questo dovrebbe consentire ai consumatori di garantire la freschezza del prodotto;

La qualità conta.
Trova i migliori oli d'oliva del mondo vicino a te.

- Gli Stati membri dell'UE devono rafforzare i controlli di conformità, basati sull'analisi dei rischi, nonché le sanzioni, e inviare alla Commissione relazioni annuali più dettagliate su questi controlli e sui risultati.

Queste regole - parte del piano d'azione dell'UE per l'olio d'oliva - si applicheranno generalmente dal 13 dicembre 2014, sebbene a partire dal 2016 si applicherà un nuovo formato più completo per la comunicazione dei controlli di conformità alla Commissione.

Dimensione minima dei caratteri coperta dalle leggi più ampie sulle informazioni sugli alimenti per i consumatori

L'olio d'oliva è inoltre soggetto al regolamento UE 1169/2011 sulla fornitura di informazioni sugli alimenti, che stabilisce nuovi requisiti di etichettatura, la maggior parte dei quali si applicherà anche dal 13 dicembre 2014.

Una delle sue disposizioni chiave - volta a migliorare la leggibilità delle etichette degli alimenti - è che tutte le informazioni che devono apparire su un'etichetta devono avere una dimensione minima del carattere di 1.2 mm per l'altezza di un 'x 'o 0.9 mm in cui la superficie del pacco è inferiore a 80 cm².

Divieto di ampolle ora fuori dall'ordine del giorno

Nel frattempo, si ritiene che le disposizioni approvate il 26 novembre dal Comitato di gestione della Commissione per l'organizzazione comune dei mercati agricoli abbiano avuto il sostegno di tutti gli Stati membri ad eccezione di Austria, Estonia, Germania, Ungheria, Lettonia e Svezia, che si sono astenute.

Disposizioni simili - ma con la principale differenza dell'inclusione del divieto di bottiglie di olio d'oliva ricaricabili dai tavoli dei ristoranti - sono state messe ai voti nella stessa commissione a maggio e non sono riuscite a ottenere la maggioranza necessaria. La Commissione aveva comunque pianificato di utilizzare il proprio potere per implementarli, ma più tardi quello stesso mese li ha congelati in mezzo alle proteste per la questione delle bottiglie ricaricabili.

Il commissario europeo per l'agricoltura Dacian Cioloş ha detto che si consulterà con le parti interessate per trovare un modo alternativo per proteggere i consumatori dalle frodi. Poiché sia ​​l'Italia che la Spagna da allora si sono mosse per seguire il Portogallo nel vietare i contenitori ricaricabili nei loro settori dell'ospitalità, la proposta a livello di UE è stata definitivamente ritirata poiché la Commissione ritiene che gran parte del consumo di olio d'oliva dell'UE sarà ora coperto da un tale passaggio a livello nazionale.

Altre differenze sono che la bozza di misure di maggio specificava dimensioni minime dei caratteri più grandi per le informazioni obbligatorie sull'etichetta, ad esempio 4 mm per un volume della confezione superiore a 100 ml, mentre quelle nuove si rimandano alle regole di etichettatura delle informazioni sugli alimenti e le modifiche erano inizialmente dovute da applicare dall'inizio del 2014.


Related News

Feedback / suggerimenti