` L'olio d'oliva istriano diventa nazionale DOP

Europa

L'olio d'oliva istriano diventa nazionale DOP

Novembre 18, 2015
Di Isabel Putinja

Notizie recenti

Il ministro dell'agricoltura croato, Tihomir Jakovina, ha consegnato a 20 produttori locali di olio d'oliva l'etichetta ufficiale "Olio extra vergine d'oliva istriano ”il mese scorso presso il Centro per lo sviluppo della produzione di olive nella città istriana di Vodnjan.

Parlando all'evento, il presidente della regione istriana, Valter Flego, ha detto che il funzionario 'Etichetta di olio extra vergine d'oliva istriano "assicurare un prodotto di qualità superiore e più competitivo, proteggendo al contempo gli olivicoltori locali e garantendo alta qualità e autenticità per il consumatore ".

Un prodotto agricolo a denominazione di origine protetta (DOP) è un prodotto che viene prodotto, trasformato e preparato in una determinata area geografica. Tale designazione garantisce l'origine e l'autenticità dei prodotti agricoli locali e protegge i loro nomi dagli abusi.

Sebbene l'olio d'oliva fosse prodotto nella penisola istriana sin dai tempi dei romani, l'industria olearia locale ha avuto un impulso solo negli ultimi 20 anni. Grazie agli investimenti dei governi regionali e municipali, la produzione è aumentata in modo significativo e l'olio d'oliva proveniente da questa regione sta guadagnando un crescente riconoscimento internazionale.

Ulivi in ​​Istria, Croazia

Nel 1994, c'erano circa 350,000 ulivi coltivati ​​qui e tre frantoi in funzione. Oggi questa cifra ammonta a 1.2 milioni di alberi e 30 mulini. Il solo comune di Vodnjan ha 500,000 ulivi. La città nell'Istria meridionale ospita anche cinque pluripremiati produttori di olio d'oliva ed è ospite di un annuale festival dell'olio d'oliva.

Poiché molti olivicoltori istriani sono piccole imprese familiari che producono quantità limitate di olio d'oliva, non possono competere sui mercati europei e internazionali in termini di quantità. Tuttavia, l'olio d'oliva istriano viene sempre più riconosciuto per la sua alta qualità e la squisita nota fruttata.

Al concorso internazionale dell'olio d'oliva di New York (NYIOOC) in aprile 2015, otto extra vergini oli d'oliva dell'Istria ha vinto premi e l'edizione 2015 della guida Flos Olei elenca gli olivicoltori 56 e i produttori di olio d'oliva istriani.

Come parte di un progetto di sviluppo turistico, segnalato "percorsi dell'olio d'oliva "attraverso la regione istriana indirizzano i visitatori verso gli uliveti e le sale di degustazione dei produttori dove è possibile degustare e acquistare olio d'oliva di produzione locale.

Mentre il processo per ottenere lo status di DOP per l'olio extra vergine d'oliva istriano a livello nazionale ha richiesto cinque anni, il passo successivo sarebbe il riconoscimento a livello europeo. L'olio extra vergine di oliva dell'isola croata di Cherso gode già dello status DOP a livello dell'UE, insieme ad altri tre prodotti agricoli croati.



Related News