` Categoria di conduttori di olio di oliva biologico in Germania

Europa

Categoria di conduttori di olio di oliva biologico in Germania

Ottobre 8, 2013
Di Julie Butler

Notizie recenti

bio-olio d'oliva-porta-categoria-in-Germany-olio d'oliva volte-Hamburg-Germania
Amburgo, Germania

I consumatori tedeschi chiedono maggiori informazioni sulle qualità, l'origine e il prezzo degli oli d'oliva, il che a sua volta migliora la trasparenza del mercato dell'olio d'oliva del paese, secondo l'Istituto spagnolo di commercio estero (ICEX).

Soprattutto, i tedeschi adorano ancora il burro e la margarina, ma quando si tratta di oli commestibili, i primi tre in termini di quantità consumata sono il colza, il girasole e poi l'olio d'oliva, con quote di mercato rispettivamente del 37, 31 e 18 percento, il recente ICEX rapporto, "Il mercato dell'olio d'oliva in Germania ", afferma.

Tuttavia, tra gli oli biologici, l'olio d'oliva è il leader, con le vendite più elevate in termini di volume per famiglia. ICEX afferma che la crescente domanda di prodotti biologici è una delle tendenze più sorprendenti nel mercato alimentare tedesco.

Tuttavia, nel complesso importazioni di olio d'oliva dalla Germania è scivolato leggermente l'anno scorso sia in volume che in valore. Rispetto al 2011, il volume importato - 67,432 tonnellate - è diminuito dello 0.51 percento, ma dal 2007 c'è stata una crescita media annua dell'1.65 percento

pubblicità

Tra gli altri aspetti del mercato tedesco dell'olio d'oliva evidenziato da ICEX ci sono:

- i marchi dei negozi (in particolare quelli delle catene di sconti Aldi e Lidl) rappresentano quasi la metà di tutto l'olio d'oliva venduto e, in termini di volume, i due terzi delle vendite di olio d'oliva sono in negozi di sconto

- mentre la metà di tutto il fatturato al dettaglio nel 2012 deriva da prodotti nel segmento di prezzo € 3 - 3.49 / L, oltre un quinto proveniva da prodotti nella gamma € 5 - 6 / L e un nuovo segmento di prezzo superiore a € 7 / L, che alcuni anni fa era quasi inesistente, ora rappresenta il 15 percento

- la stragrande maggioranza dell'olio d'oliva importato è di qualità vergine (82.57 percentuale in volume) ma le importazioni in questa categoria sono leggermente diminuite sia in volume che in valore in 2012 rispetto a 2011

- L'Italia fornisce la stragrande maggioranza dell'olio d'oliva tedesco - quasi lo 72 percento delle importazioni - e la Spagna si posiziona al secondo posto con poco più dello 14 percento, poi la Grecia con quasi il nove percento

- nel 2012, la Grecia ha superato la Spagna in termini di valore delle sue importazioni di olio d'oliva vergine in Germania, ma la Spagna è rimasta avanti per volume

- I tedeschi hanno consumato una media di 0.91 L ciascuno di olio di canola lo scorso anno e hanno speso € 1.79 ($ 2.43), rispetto a 0.42 L e € 2.10 ($ 2.85) per l'olio d'oliva

- preferiscono acquistare il loro olio d'oliva in vetro piuttosto che in bottiglie di plastica e in volumi di 500 - 750 ml

- il consumo di petrolio e grassi sta diminuendo in Germania - il consumo pro capite di 20 kg nel 2011 è diminuito di quasi un quarto rispetto a quello di sei anni prima.



Related News