`Sigillo di qualità ricercato per proteggere l'immagine dell'olio d'oliva spagnolo - Olive Oil Times

Sigillo di qualità per proteggere l'immagine dell'olio di oliva spagnolo

Ottobre 15, 2013
Julie Butler

Notizie recenti

Elena Víboras, ministro dell'agricoltura, della pesca e dello sviluppo rurale, con il ministro spagnolo dell'agricoltura, dell'alimentazione e dell'ambiente, Miguel Arias CañeteElena Víboras, ministro dell'agricoltura, della pesca e dello sviluppo rurale, con il ministro spagnolo dell'agricoltura, dell'alimentazione e dell'ambiente, Miguel Arias Cañete

Un nuovo sigillo di qualità proposto contribuirà a proteggere l'olio d'oliva spagnolo "campagne diffamatorie ”di nuovi paesi produttori, secondo uno dei suoi principali sostenitori, il governo regionale dell'Andalusia.

Elena Víboras, ministro dell'agricoltura, della pesca e dello sviluppo rurale in Andalusia, ha affermato che è stato raggiunto un accordo per iniziare i lavori sulla foca durante un incontro a cui ha partecipato martedì a Madrid con il ministro spagnolo dell'agricoltura, dell'alimentazione e dell'ambiente, Miguel Arias Cañete.

In un comunicato stampa rilasciato dopo l'incontro, ha affermato che rafforzerà l'immagine dell'olio d'oliva spagnolo e andaluso nei mercati internazionali, facilitando le esportazioni.

"Siamo i principali produttori mondiali e abbiamo bisogno di un segno distintivo che certifichi la qualità dei prodotti destinati all'esportazione ", ha affermato.

La qualità conta.
Trova i migliori oli d'oliva del mondo vicino a te.

Ha considerato la misura "essenziale "tra quelle che sono viste come campagne diffamatorie nei nuovi paesi produttori attraverso il rilascio di rapporti che mettono in dubbio la qualità di Olio d'oliva spagnolo con affermazioni lontane dalla realtà.

La verità era che il settore dell'olio d'oliva in Andalusia aveva fatto "un grande sforzo per migliorare la coltivazione, l'estrazione, l'imballaggio e la conservazione degli oli di oliva vergini ", ha detto Víboras.

Ha affermato che il suo ministero collaborerà con le organizzazioni competenti per garantire che il sigillo di qualità pianificato abbia il più ampio consenso possibile e abbia raggiunto l'obiettivo di garantire l'eccellenza dell'olio d'oliva che lo porta.

Víboras non ha nominato i paesi a cui si riferiva come responsabili di campagne diffamatorie, né ha detto quali rapporti avevano messo in dubbio la qualità dell'olio d'oliva spagnolo.

Uno dei rapporti più recenti di un produttore del Nuovo Mondo è stato quello del mese scorso della Commissione per il commercio internazionale degli Stati Uniti (USITC) sulla concorrenza nel commercio globale di olio d'oliva.

Tra i principali risultati del Rapporto USITC erano che gli attuali standard internazionali consentono di commercializzare una vasta gamma di oli d'oliva come extravergine, che gli standard sono ampiamente non applicati e che questo porta a prodotti adulterati e etichettati in modo errato che indeboliscono la competitività dell'olio d'oliva prodotto negli Stati Uniti nel mercato statunitense.

La Spagna è il produttore di olio d'oliva più grande e più economico al mondo e la stragrande maggioranza - il 60 percento - delle sue piantagioni di ulivi si trova in Andalusia.

Related News

Feedback / suggerimenti