`Vendemmia spagnola caratterizzata da volumi elevati, prezzi bassi - Olive Oil Times

Vendemmia spagnola segnata da alti volumi, prezzi bassi

Dicembre 30, 2013
Julie Butler

Notizie recenti

I prezzi dell'olio d'oliva franco frantoio in Spagna sono al loro punto più basso per l'anno solare poiché i cieli secchi nel sud favoriscono una raccolta rapida e alti volumi di consegne di olive.

In questo periodo lo scorso anno l'osservatorio dei prezzi POOLred ha mostrato un prezzo medio di 2.56 € / kg, dopo un aumento costante dalla metà dell'anno e in mezzo a un raccolto pessimo. Ma in particolare da aprile, i prezzi sono diminuiti e il prezzo medio franco fabbrica per la settimana fino al 22 dicembre è stato di € 1.92 / kg, secondo POOLred.

I prezzi sono aumentati di nuovo

Tuttavia, l'unione agricola spagnola Asaja prevede che il prezzo si riprenderà un po ' "man mano che si realizzerà la produzione effettiva sarà lontana dalle previsioni ottimistiche del governo ".

Il portavoce di Asaja Siviglia José Vázquez ha dichiarato che la siccità e le prime gelate hanno abbassato la resa delle olive in Andalusia, che potrebbe aspettarsi di consegnare solo 1.13 milioni di tonnellate in questa stagione, ben sotto la stima del governo regionale andaluso, rilasciata a fine ottobre, di circa 1.3 milioni di tonnellate per il regione e 1.6 milioni di tonnellate per la Spagna in generale.

Asaja stima che la Spagna produrrà 1.41 milioni di tonnellate di olio d'oliva in questa stagione, che combinato con le scorte equivarrebbe all'incirca alla domanda, dice.

Vázquez ha detto che l'aumento dei prezzi atteso avrebbe avuto un impatto una volta che ci fosse un calo della corrente "massicce consegne nelle ultime settimane in quanto l'assenza totale di pioggia accelera il raccolto. "

Le vendite di olio d'oliva sono aumentate dell'8% su una media di 4 anni

Nel frattempo, l'agenzia spagnola per l'olio d'oliva (AAO) - in procinto di entrare a far parte della nuova agenzia d'informazione sulla catena alimentare spagnola - ha recentemente pubblicato quello che potrebbe essere uno dei suoi ultimi rapporti mensili sul mercato con questo nome. I punti salienti del rapporto, che copre ottobre e novembre, i primi due mesi della stagione dell'olio d'oliva 2013/14 in Spagna, sono:

- Produzione: 170,400 tonnellate alla fine di novembre, in aumento del 81 percento rispetto agli stessi due mesi dell'anno scorso, quando la produzione era precipitata a causa del clima sfavorevole.

- Resa: 16.92 percento, basata sulla lavorazione di oltre un milione di tonnellate di olive. Due punti percentuali in più rispetto allo stesso periodo dell'anno scorso e anche di poco superiore a quello dei primi due mesi della stagione 2011/12, eccezionale.

- Vendite: circa 232,400 tonnellate, l'8% in più rispetto alla media dello stesso periodo nelle ultime quattro stagioni. Le esportazioni hanno rappresentato poco più del 60%, sulla base di dati provvisori.

- Importazioni: provvisoriamente collocate a tonnellate 13,000. Si tratta di circa 200 tonnellate in più rispetto allo stesso periodo dell'anno scorso e più del doppio della media di 5,300 per le tre stagioni precedenti.

- Scorte: tonnellate 251,600 a fine novembre, in calo dell'36 percentuale sulla media delle ultime quattro stagioni.

Il mercato delle olive da tavola della Spagna

Il rapporto AAO mostra anche che la Spagna ha prodotto 544,420 tonnellate di olive da tavola dall'inizio della stagione il 1 settembre, con un aumento del 12% rispetto al 2012/13. A fine novembre, le vendite di olive da tavola ammontavano a 117,830 tonnellate, in calo del 10% rispetto alla scorsa stagione.


Fonte:

Rapporto di mercato dell'Agenzia spagnola dell'olio d'oliva (AAO) per ottobre-novembre 2013
Sito web dell'Agenzia spagnola dell'olio d'oliva (AAO)
ASAJA Siviglia 191213 "La cosecha de aceite de oliva será media-alta y estará equilibrada con los consumos actuales "

pubblicità

Related News

Feedback / suggerimenti