Indicatori geografici europei del valore di oltre $ 80 miliardi

Uno studio della Commissione europea ha rilevato che gli oli extravergine di oliva rappresentano $ 326 milioni del valore totale degli indicatori geografici europei. Gli oli DOP e IGP provenienti dalla Spagna e dall'Italia rappresentano quasi il 40 per cento di tale quantità.

Baena, Spagna
Aprile 29, 2020
Di Daniel Dawson
Baena, Spagna

Notizie recenti

I prodotti dell'Unione Europea etichettati con un'indicazione geografica valgono 74.76 miliardi di euro (80.74 miliardi di dollari), secondo a recente studio dalla Commissione Europea.

Più di un quinto di questo valore deriva dalle esportazioni di prodotti con a Indicatore geografico protettoDenominazione d'origine protetta.

I vantaggi per i produttori sono evidenti ... Le indicazioni geografiche proteggono il valore locale a livello globale.- Janusz Wojciechowski, commissario europeo per l'agricoltura

"Le indicazioni geografiche europee riflettono la ricchezza e la diversità dei prodotti che il nostro settore agricolo ha da offrire ", ha affermato Janusz Wojciechowski, commissario europeo per l'agricoltura. "Proteggendo i prodotti in tutto il mondo, preveniamo uso fraudolento di nomi di prodotti e preserviamo la buona reputazione dei prodotti agroalimentari e delle bevande europei ".

Oli e grassi rappresentano circa € 555 milioni ($ 599 milioni) del valore totale degli indicatori geografici, con un aumento del 59% rispetto al 2010. I prodotti DOP, in particolare, hanno contribuito all'80% della crescita del valore.

Vedi anche: Indicatori geografici

La forza trainante per la crescita nella categoria degli oli e dei grassi è stata quella degli oli extra vergini di oliva DOP e IGP.

"Gli oli d'oliva sono la più grande sottocategoria di oli e prodotti grassi sotto gli indicatori geografici che rappresentano il 54 percento del valore delle vendite del 2017 e la metà della crescita ", afferma il rapporto.

Nel complesso, le vendite di oli extra vergini di oliva IGP e DOP sono passate da 204 milioni di euro (221 milioni di dollari) nel 2005 a 301 milioni di euro (326 milioni di dollari) nel 2017.L'intera categoria di oli e grassi è passata da 259 milioni di euro (280 milioni di dollari) a 555 milioni di euro, nello stesso periodo di tempo.

Gli oli extra vergini di oliva con indicatori geografici in Spagna hanno rappresentato il 25% del valore delle vendite e un terzo della crescita. I tre maggiori oli DOP del paese - Baena, Siurana e Sierra de Cazorla DOP - hanno contribuito a fare da apripista.

Gli oli italiani DOP e IGP hanno rappresentato un altro 14% del valore delle vendite e hanno contribuito al due% della crescita. Anche Terra di Bari DOP, Toscano IGP e Val di Mazara IGP, i tre maggiori indicatori geografici del Paese, hanno contribuito in modo sostanziale alla crescita.

A rapporto separato fuori dall'Italia è emerso che il valore degli oli IGP e DOP è salito costantemente a 144 milioni di euro (155 milioni di dollari) e le esportazioni hanno raggiunto 62 milioni di euro (67 milioni di dollari).

Tuttavia, anche se gli indicatori geografici europei per l'olio d'oliva sono aumentati costantemente di valore, hanno subito una significativa diminuzione del loro tasso di premio di valore - il valore di vendita di un prodotto con un indicatore geografico rispetto a un prodotto standard comparabile senza uno.

"Nel 2010, l'olio d'oliva è stato uno dei prodotti con i premi più elevati (1.83); nel 2017, si è ridotto a 1.04 ", afferma il rapporto. "Questo cambiamento è stato causato da un aumento regolare e importante dei prezzi standard dell'olio di oliva vergine ".

Nel complesso, i tassi di premio di valore tra i prodotti europei con indicatori geografici sono scesi da 2.14 a 2.07 dal 2010.

Nonostante questa diminuzione dei tassi di premio di valore, Wojciechowski ha sottolineato che il regime degli indicatori geografici continua a beneficiare i produttori.

"I vantaggi per i produttori sono evidenti. Possono vendere prodotti a un valore più alto, ai consumatori che cercano prodotti regionali autentici ", ha affermato. "Gli indicatori geografici sono un aspetto chiave del nostro trattati commerciali. Le indicazioni geografiche proteggono il valore locale a livello globale. "





pubblicità

Related News

Feedback / suggerimenti