Affari

I gruppi greci dell'industria petrolifera si fondono

Le associazioni greche di imballatori di olio d'oliva, Sevitel e Esvite, si sono fuse ufficialmente in seguito a una decisione unanime delle assemblee generali dei membri di entrambe le organizzazioni.

Novembre 27, 2017
Di Lisa Radinovsky

Notizie recenti

A settembre, le due associazioni di confezionatori di olio d'oliva greci, Sevitel ed Esvite, si sono fuse ufficialmente in una sotto Sevitel, l'Associazione delle industrie greche e gli imballatori di olio d'oliva, a seguito di una decisione unanime delle assemblee generali dei membri di entrambe le organizzazioni. "Data la nuova realtà, si è ritenuto che un'unica associazione di confezionatori di olio d'oliva sarebbe stata la soluzione migliore nel caso della Grecia", secondo Panayiotis Karantonis, ex direttore di Esvite, Associazione greca di trasformatori e confezionatori di olio d'oliva, e ora vicedirettore di Sevitel.

Una singola associazione che rappresenta l'industria dell'olio d'oliva in Grecia implica una voce più forte per affrontare le sfide che l'olio d'oliva greco sta affrontando sia a livello nazionale che all'estero.- George Economou, Sevitel

George Economou, direttore di Sevitel, ha spiegato che “non sono mai esistite differenze sostanziali tra le due associazioni, dato che i loro membri stavano affrontando gli stessi problemi principali: da un lato il volume relativamente piccolo di olio di oliva confezionato a marchio consumato sul mercato interno, e dall'altro consegnare la quota relativamente piccola di olio d'oliva greco marchiato confezionato sul mercato mondiale. ”

Fondata in 1964, secondo Economou, Sevitel è stata la prima associazione che mirava a servire e sostenere gli interessi dell'industria dell'olio d'oliva in Grecia. I suoi membri erano le più grandi società di imballaggio di olio d'oliva del paese.

Esvite è stata fondata nel 1987 per esprimere e promuovere gli interessi delle società di imballaggio di olio d'oliva di piccole e medie dimensioni della Grecia. Karantonis riteneva che "l'esistenza parallela delle due associazioni avrebbe inevitabilmente portato, prima o poi, a una fusione al fine di avere un'unica entità istituzionale, abbastanza forte da esprimere, sostenere e promuovere gli interessi dell'industria greca dell'olio d'oliva livello nazionale e internazionale ".

Sevitel è un'organizzazione senza scopo di lucro che rappresenta le società e le cooperative di trasformazione e imballaggio dell'olio d'oliva greche, nonché gli esportatori di olio d'oliva. Sevitel informa i suoi membri sulle normative e gli standard greci e dell'UE, nonché su altre questioni importanti per l'industria dell'olio di oliva, come la qualità, la produzione, la commercializzazione e il mercato internazionale dell'olio di oliva. Organizza eventi rilevanti per il settore dell'olio d'oliva e aiuta a finanziare la ricerca scientifica sui benefici per la salute dell'olio d'oliva.

pubblicità

Gestisce anche il Sevitel Organoleptic Lab, che è accreditato dal National Accreditation System (ESYD) e riconosciuto dal Consiglio oleicolo internazionale - uno dei soli tre laboratori con questo status in Grecia, secondo Karantonis. Dal 2000 Sevitel partecipa a programmi promozionali parzialmente finanziati dall'Unione Europea e dal governo greco, contribuendo a informare l'opinione pubblica sull'olio d'oliva.

Come parte dei suoi sforzi per conto dell'industria petrolifera greca, Sevitel collabora con molte altre organizzazioni e uffici greci e internazionali impegnati nell'industria, commercio, etichettatura, promozione ed esportazione. Ad esempio, Sevitel è membro del Comitato consultivo del Consiglio oleicolo internazionale per l'olio d'oliva e le olive da tavola, la sezione dell'olio d'oliva del comitato consultivo per gli oli e i grassi della Commissione europea, la Federazione europea delle industrie dell'olio d'oliva (Fedolive), il North American Olive Oil Association e Australian Olive Oil Association. È anche il rappresentante legale dell'industria petrolifera greca negli organi ufficiali della Grecia e dell'Unione Europea.

Come riportato da Karantonis, "i primi sforzi delle due associazioni per unirsi risalgono al 2012." Quell'anno, Sevitel ed Esvite decisero di lavorare come partner paritari per istituire il Centro greco per le esportazioni e la promozione dell'olio d'oliva (EKEPE). "EKEPE ha fornito la piattaforma necessaria affinché le due associazioni lavorassero insieme più da vicino, per capirsi meglio e soprattutto per rendersi conto che stavano affrontando gli stessi problemi e le stesse sfide." Nel 2015, ciò ha portato a una discussione sulla fusione. La crisi economica greca iniziata nel 2010 "è stata anche un fattore decisivo per la fusione", poiché una fusione ha permesso "il beneficio delle economie di scala".

pubblicità

Secondo Economou, "una singola associazione che rappresenta l'industria dell'olio d'oliva in Grecia implica una voce più forte per affrontare le sfide che l'olio d'oliva greco sta affrontando sia a livello nazionale che all'estero", dove la concorrenza degli altri paesi produttori di olio d'oliva è agguerrita. La fusione consente ai rappresentanti degli imballatori e degli esportatori di olio d'oliva greci di lavorare insieme in modo più efficiente.