`Linea dura proposta sull'etichettatura dell'olio di oliva aromatizzato - Olive Oil Times

Linea dura proposta su etichette aromatizzate all'olio d'oliva

Può. 29, 2014
Julie Butler

Notizie recenti

I giorni degli oli d'oliva aromatizzati che venivano etichettati 'olio extra vergine di oliva 'o anche solo 'olio d'oliva "potrebbe essere numerato nel Consiglio oleicolo internazionale (CIO) paesi membri.

Il CIO, l'organo di punta che governa il settore, la prossima settimana considererà il consiglio di applicare un'interpretazione rigorosa del suo standard commerciale. Ciò significherebbe definire l'olio extra vergine di oliva come il succo dell'oliva "e nient'altro ”e olio d'oliva "unicamente come miscela di olio di oliva raffinato e olio di oliva vergine senza l'aggiunta di nessun altro prodotto. "

Tra la crescente popolarità degli oli aromatizzati e infusi, il COI disse a febbraio avrebbe cercato il contributo delle parti interessate sulla risoluzione dell'incertezza sul tema "questione delicata "se considerare l'olio d'oliva vergine 'extra' "quando le sostanze aggiunte rendono impossibile per l'analisi organolettica confermare che è davvero un grado extra ". Ha citato oli d'oliva aromatizzati con estratti vegetali come aglio, limone, timo e rosmarino, come esempi.

Questa settimana ha detto il problema "di oli extra vergini di oliva aromatizzati e oli di oliva infusi "era all'ordine del giorno della riunione del Comitato consultivo del CIO sull'olio d'oliva e le olive da tavola tenutasi in Croazia dal 22 al 23 maggio. Ha affermato che rappresentanti delle parti interessate di ogni ramo dell'olivo e settore dell'olio d'oliva - produttori, trasformatori, operatori di marketing e consumatori - hanno partecipato, con persone non solo dei paesi membri del CIO, ma anche osservatori dei non membri Australia, Brasile, India, Giappone e Stati Uniti. Il comitato è presieduto dal portoghese Luis Folque, un rappresentante dei trasformatori, e dal tunisino Ali Ben El Hadj M'Barek e dall'italiano Michele Bungaro, entrambi rappresentanti dei produttori, sono vicepresidenti.

"Dopo una lunga discussione, il comitato ha deciso di raccomandare al CIO di ricordare ai suoi membri i termini dello standard commerciale del CIO, che è obbligatorio per i membri del CIO applicare nel loro commercio internazionale. Secondo la norma, l'olio extravergine di oliva è il succo dell'oliva e nient'altro. L'olio d'oliva è definito esclusivamente come la miscela di olio d'oliva raffinato e olio d'oliva vergine senza l'aggiunta di nessun altro prodotto ", ha affermato il CIO in una dichiarazione.

La raccomandazione sarà esaminata dall'organo decisionale del CIO, il Consiglio dei membri, nella sua sessione straordinaria che inizierà a Madrid martedì prossimo.

La qualità conta.
Trova i migliori oli d'oliva del mondo vicino a te.

Gli oli d'oliva aromatizzati sono particolarmente apprezzati negli Stati Uniti, nel Regno Unito e in Australia, nessuno dei quali è membro del CIO. Tuttavia, la maggior parte dei paesi produttori di olio d'oliva sono membri del CIO e si parla in futuro di ammettere anche paesi che non sono produttori ma sono consumatori di olio d'oliva.


Related News

Feedback / suggerimenti