`Il giudice ordina a Kangadis di richiamare o rileggere i prodotti Capatriti

Affari

Il giudice ordina a Kangadis di richiamare o rileggere i prodotti Capatriti

Può. 8, 2013
Olive Oil Times STAFF

Notizie recenti

Un giudice federale a New York ha dato due scelte a Kangadis Foods, il commerciante di oli di oliva a marchio Capatriti: "100% di olio di oliva puro ”, oppure applicare adesivi su ogni scatola per avvisare i clienti che ciò che c'è dentro non è affatto olio d'oliva.

In North American Olive Oil Association (NAOOA) contro Kangadis Food Inc., Giudice distrettuale degli Stati Uniti Jed S. Rakoff ha negato la richiesta di Kangadis di limitare il ritiro e l'etichettatura ai soli stock detenuti presso i grossisti, secondo legge 360.

I prodotti a marchio Capatriti sono venduti nei negozi Walmart e il NAOOA stima che Kangadis venda circa un milione di scatole di "100% puro olio d'oliva "ogni anno.

Nella sua prima azione legale contro un'azienda di olio d'oliva, NAOOA ha citato in giudizio i produttori di prodotti Capatriti a febbraio, accusando Kangadis Foods, che conduce affari come The Gourmet Factory, di "marchio errato illecito, fuorviante e ingannevole ".

pubblicità

L'olio di sansa di oliva è un prodotto raffinato estratto dai sottoprodotti della prima spremitura, i resti e la polpa di olive rimanenti, usando calore elevato e solventi chimici. "L'olio di sansa di oliva non è consentito in nessun grado di olio d'oliva secondo nessuno standard al mondo ", ha affermato Eryn Balch, vice presidente esecutivo della NAOOA.

Il NAOOA si è interessato per la prima volta al marchio Capatriti quando "osservato una significativa discrepanza di prezzo negli ultimi mesi ", ha affermato Balch. I documenti della causa affermano che Capatriti "Olio di oliva puro al 100% "venduto per un terzo alla metà dei prezzi di prodotti comparabili.



Related News