London Investment Firm rialzista su olio d'oliva

ADM Capital Europe, una società di private equity e investimento, ha affermato di aver acquisito una partecipazione di controllo in uno dei maggiori produttori di olio d'oliva europei, Innoliva, che produce oli extravergine in Spagna e Portogallo.

Rob Appleby, co-fondatore di ADM Capital e CEO di Miguel Gravalos Innoliva
Novembre 13, 2017
By Olive Oil Times STAFF
Rob Appleby, co-fondatore di ADM Capital e CEO di Miguel Gravalos Innoliva

Notizie recenti

Molti nel settore dell'olio d'oliva sarebbero d'accordo, ottenere un ritorno sull'investimento può essere sfuggente. Ma un investitore istituzionale con sede a Londra è ottimista sul settore e ha buttato giù la liquidità per dimostrarlo.

ADM Capitale Europa, una società di private equity e investimento, ha affermato di aver acquisito una partecipazione di controllo in uno dei maggiori produttori europei di olio d'oliva, Innoliva, un fornitore di olio d'oliva per lo più sfuso a grandi società di imbottigliamento con boschetti ad alta densità in Spagna e Portogallo. Il marchio Arbequina di Innoliva era un 2017 NYIOOC Vincitore del premio Gold.

Innoliva è stata fondata in Navarra, in Spagna nel 2006 ed è cresciuta fino a diventare un attore importante, producendo fino a 9,000 tonnellate di olio extravergine di oliva all'anno. Il novantotto percento dei suoi 9 milioni di alberi sono Arbequina e il restante sono varietà Arbosana e Koroneiki. ADM Capital ha acquistato la sua partecipazione di controllo dalla famiglia Del Pino. Rafael del Pino y Moreno fondò la società di costruzioni Ferrovial nel 1952, che divenne uno dei più grandi costruttori spagnoli.

ADM Capital acquisito Innoliva attraverso il suo fondo Cibus, che cerca aziende che prendono a "approccio proattivo in termini di riduzione dei gas a effetto serra, efficienza idrica, conservazione del suolo, benessere degli animali, benessere degli oceani, riduzione dell'inquinamento e riduzione della povertà ", secondo la sito web del fondo.

In un'intervista esclusiva, abbiamo chiesto al partner di ADM Capital, Gavin Sasson, la sostenibilità, l'aggiunta di valore e l'entusiasmo della sua azienda nel settore dell'olio d'oliva.

In che modo l'acquisizione si adatta agli ADM 'missione ecologica?

Gli investimenti etici, sostenibili e responsabili sono sempre stati al centro della missione di ADM Capital. Dalla sua creazione 20 anni fa, ADM Capital ha distribuito oltre $ 3 miliardi tramite strutture azionarie, di debito e ibride in aziende di tutto il mondo che, ove possibile, rispettano rigorosi principi delle migliori pratiche. ADM Capital è stato uno dei primi gestori patrimoniali a iscriversi ai Principi delle Nazioni Unite per gli investimenti responsabili e ha collaborato con vari istituti di finanziamento dello sviluppo che hanno valutato l'adesione istituzionalizzata di ADM Capital ai solidi principi e rapporti ESG e conformità normativa. IFC, Asian Development Bank, Netherlands Development Finance Company, Fondo europeo per gli investimenti e Banca europea per la ricostruzione e lo sviluppo, tra gli altri istituti di finanziamento dello sviluppo, hanno investito in vari fondi di ADM Capital.

A ulteriore testimonianza del proprio impegno a sostenere i più elevati standard di investimento etico, nel 2006 i soci fondatori di ADM Capital hanno creato ADM Capital Foundation come mezzo per dimostrare come si possano compiere progressi attraverso la partnership tra capitale pubblico e privato. L'attenzione di ADM Capital sull'investimento etico non ha influito sui rendimenti degli investimenti. Infatti, nel 2016 ADM Capital ha consegnato un IRR netto medio del 18% ai suoi investitori istituzionali, molti dei quali includono fondi universitari e fondi pensione.

L'acquisizione di Innoliva da parte di ADM Capital è stata effettuata tramite il Fondo Cibus, il più recente dei sette fondi di ADM Capital. Il fondo Cibus mira a generare interessanti rendimenti da investimenti investendo in società di produzione e trasformazione di alimenti di alto valore in Europa, negli Stati Uniti e altrove. La politica ESG e di sostenibilità del Fondo prevede che, ove possibile, i progetti siano gestiti secondo gli standard di performance IFC e verso la sostenibilità sociale e ambientale. Il fondo Cibus intende inoltre trarre vantaggi positivi da progetti anche in settori quali efficienza delle risorse, riduzione dell'inquinamento, conservazione del suolo, riduzione dei gas a effetto serra, benessere degli animali e degli oceani, buone pratiche di lavoro, nonché gestione responsabile dei rifiuti e sottoprodotti della produzione .

Le pratiche di Innoliva sono, ove applicabile, coerenti con questi principi. La compagnia Super alta densità gli uliveti sono interamente irrigati dalla superficie e dall'acqua piovana catturata - la Società non utilizza le falde acquifere. I boschetti in Portogallo sono irrigati con acqua dal sistema della diga di Alqueva, che è alimentato dall'Alqueva, uno dei più grandi laghi artificiali d'Europa, e i suoi boschi in Spagna sono irrigati con acqua proveniente da fiumi di superficie.

Oltre all'uso responsabile delle risorse idriche da parte dell'azienda, Innoliva ha dimostrato notevoli livelli di responsabilità ambientale per quanto riguarda l'uso e il trattamento delle risorse atmosferiche. A riprova, l'azienda è una delle poche selezionate dalla Commissione Europea per la sua capacità di sequestrare il carbonio atmosferico e l'azienda è un importante membro della segreteria tecnica della Commissione Europea per il loro progetto Product Carbon Footprint. Infine, l'azienda ricava una parte della sua elettricità dai propri generatori di corrente interni, alimentati da noccioli di ulivo lavorati, e le sue attrezzature di pompaggio per l'irrigazione nel suo boschetto di Moura sono interamente alimentate da celle solari.

Perché ADM è rialzista sull'olio d'oliva?

L'olio d'oliva è stato una parte importante della dieta mediterranea per centinaia se non migliaia di anni. Tuttavia, mentre il consumo pro capite di olio d'oliva nei paesi del Mediterraneo è il più alto del mondo, il consumo totale nei paesi del Mediterraneo non è in aumento. La crescita più rapida del consumo di olio d'oliva, in termini percentuali, proviene dalle regioni in via di sviluppo dell'Asia, dove l'aumento della ricchezza offre ai consumatori l'opportunità di sviluppare un interesse per gli alimenti di alto valore che non sono tradizionalmente associati alla loro cucina nazionale o regionale.

Ma i livelli assoluti di consumo in questi mercati asiatici impallidiscono rispetto a Consumo americano, che è la terza più alta del mondo. E, a seconda che si guardi al consumo al dettaglio o al servizio di ristorazione e al consumo industriale, il tasso di crescita del consumo statunitense di olio d'oliva si avvicina a quello che vediamo in Asia. Il fatto che gli Stati Uniti combinino il terzo livello assoluto di consumo di olio d'oliva al mondo con tassi di crescita elevati che, in alcuni settori, rivaleggiano con ciò che vediamo in Asia, lo rende un'opportunità di crescita convincente.

Le opportunità che ADM Capital vede negli Stati Uniti sono state un fattore influente nella nostra decisione di acquisire Innoliva. Gli alti livelli di crescita della domanda di olio d'oliva negli Stati Uniti sono un fenomeno relativamente nuovo e purtroppo hanno dato origine a molta confusione, etichettatura errata e frodi vere e proprie nel mercato. In riconoscimento dell'enorme interesse dei consumatori per l'olio d'oliva da un mercato che finora non aveva familiarità con il prodotto, il Dipartimento dell'Agricoltura degli Stati Uniti (USDA) ha stabilito standard chiari per l'olio d'oliva intesi ad aiutare i consumatori a comprendere i vari termini utilizzati per definire diversi tipi e gradi di olio d'oliva. Allo stesso tempo, la Food and Drug Administration (FDA) ha consentito una dichiarazione sulle bottiglie di olio d'oliva che afferma che alcuni "l'evidenza scientifica suggerisce che mangiare circa 2 cucchiai di olio d'oliva al giorno può ridurre il rischio di malattie coronariche ”. La FDA è stata anche proattiva nell'agire contro le aziende che etichettano il loro prodotto come olio extravergine di oliva quando in realtà non lo è.

Queste misure hanno sostenuto la mossa da parte di molti consumatori statunitensi di adottare l'olio d'oliva rispetto agli oli da cucina più tradizionali come l'olio di mais e di girasole. Il passaggio a un'alimentazione più sana, compreso un maggiore consumo di insalate, è stato anche alla base del notevole aumento dell'uso di olio d'oliva negli Stati Uniti.

In che modo pensi di poter aggiungere valore a Innoliva?

Innoliva è stato uno dei pionieri della coltivazione dell'olivo ad altissima densità ed è un appassionato adottatore di tecnologie avanzate di monitoraggio delle colture, del suolo e dell'umidità. Molti membri del suo team di gestione di grande esperienza sono stati con l'azienda sin dalla sua fondazione dieci anni fa, i suoi costi di produzione sono tra i più bassi del settore ed è in grado di produrre in modo coerente e affidabile grandi quantità di extravergine di oliva a bassissima acidità olio. Grazie a questi attributi, ADM Capital ha acquisito un'organizzazione professionale eccezionale con una reputazione di livello mondiale per qualità, affidabilità e tracciabilità, le cui fondamenta sono state poste molti anni fa dalla visione, dal coraggio e dall'intuito dei fondatori. ADM Capital intende collaborare con la direzione dell'azienda per costruire su questa eredità. Tra le iniziative specifiche figurano la capitalizzazione dell'azienda in modo che sia in grado di trarre vantaggio dall'aumento dei prezzi del petrolio in determinati periodi dell'anno, l'espansione dell'impronta produttiva dell'azienda in Europa e l'esplorazione di nuove vie di distribuzione in nuovi mercati.

Ci saranno riduzioni del personale presso Innoliva?

Il team di senior management di Innoliva comprende persone di grande esperienza, alcune delle quali non hanno eguali nel settore. L'intenzione di ADM Capital è quella di basarsi su questa esperienza e assicurarsi che le risorse di gestione, produzione, trasformazione, vendita e marketing dell'azienda siano in grado di portare l'azienda nella sua prossima entusiasmante fase di crescita.

Gli Stati Uniti sono ovviamente un mercato chiave per gli esportatori di olio d'oliva, ma il consumo di olio d'oliva americano non è quello che dovrebbe essere. Cosa pensate si possa fare per aumentare l'adozione dell'olio d'oliva negli Stati Uniti e Innoliva / ADM sarà un leader in tale ricerca?

Sia ADM Capital che Innoliva saranno infatti leader nella mossa per soddisfare la crescente domanda statunitense di olio d'oliva. Inoltre, da marzo di quest'anno, Innoliva collabora con l'Università di Harvard in relazione alla ricerca in corso di Harvard sui benefici per la salute associati al consumo regolare di quantità moderate di olio d'oliva. Sia ADM Capital che Innoliva partecipano regolarmente a eventi del settore alimentare e ADM Capital è già presente negli Stati Uniti come un investitore significativo in Aerofarms, la principale azienda di agricoltura indoor al mondo. Insieme, Innoliva e ADM Capital lavoreranno assiduamente con tutti i partecipanti ai mercati statunitensi per contribuire a creare consapevolezza sull'olio d'oliva.

Quanto sono preoccupati i tuoi manager per i cambiamenti climatici e i suoi effetti sulle tue aziende agricole?

Con i cambiamenti climatici, ovviamente, stiamo assistendo a una maggiore volatilità del tempo. Quindi, mentre molte delle principali regioni olivicole della Spagna non hanno visto piogge significative da luglio, l'anno scorso ci sono state più piogge nella posizione degli oliveti portoghesi di Innoliva che dagli 1950. Innoliva e altri produttori di olio d'oliva, quindi, devono essere in grado di affrontare gli estremi di pioggia e siccità e, sebbene l'irrigazione renda Innoliva meno suscettibile, è comunque vulnerabile a condizioni meteorologiche estreme - come è stato mostrato l'anno scorso.

L'effetto di nessuna pioggia sugli oliveti non irrigati può essere disastroso, riducendo i raccolti al punto in cui potrebbe non avere nemmeno senso commerciale raccoglierli. Fortunatamente, Innoliva è ampiamente influenzata dall'assenza di precipitazioni ed è stata in grado di mantenere la produzione di olive ai livelli di resa leader del settore. Il sistema di dighe Alqueva, che irriga molti degli uliveti di Innoliva, è in grado di fornire acqua di irrigazione senza restrizioni alla sua area circostante per quattro anni senza precipitazioni. Ma la questione più ampia del cambiamento climatico e il suo effetto su colture ad alta intensità di acqua come le olive deve essere affrontata e Innoliva è all'avanguardia nel settore in termini di utilizzo di tecnologie di sviluppo per ottimizzare l'uso di preziose risorse idriche.

Innoliva fa ampio uso dei sensori di umidità e salinità del suolo e dei sistemi di segnalazione, distribuisce contatori d'acqua in tutti i sistemi di irrigazione e ha installato numerose stazioni climatiche nei suoi boschi. L'azienda sta inoltre testando varie tecnologie di trattamento delle acque per vedere se riducono la viscosità e migliorano l'assorbimento delle piante. Altre iniziative di efficienza dell'uso dell'acqua sperimentate dalla società includono l'uso del Mycogel (Mycorrizas), che viene applicato alla base dell'olivo per aumentare la capacità del suolo di assorbire e trattenere acqua e sostanze nutritive in periodi di scarsità d'acqua. Il trattamento con Mycogel aiuta anche a ridurre l'erosione del suolo.

Sia Innoliva che ADM Capital sono estremamente entusiasti di questa acquisizione e vedono la partnership tra le due organizzazioni non solo come la base per lo sviluppo di uno dei fornitori più importanti al mondo di olio extravergine di oliva, ma come un'ulteriore prova che, se correttamente implementata, professionale istituzionale la proprietà finanziaria può essere un fattore trainante alla base della gestione etica e responsabile di preziose risorse agricole.


pubblicità

Related News