`Il giudice nega l'offerta di ritenere i proprietari di Kangadis responsabili in caso di frode - Olive Oil Times

Il giudice nega l'offerta per mantenere i proprietari di Kangadis responsabili nel caso di frode

Dicembre 5, 2014
Virginia Brown Keyder

Notizie recenti

Robin Amato, Paule Pachter e Themis Kangadis, proprietari della fallita Gourmet Factory, produttore di oli d'oliva a marchio Capatriti.

Non si può mai essere troppo sicuri di nulla in questo vecchio mondo, ma un fine potrebbe benissimo essere in vista dei problemi legali derivanti dalla commercializzazione dell'olio di sansa come olio di oliva puro da Kangadis Food, Inc. con il loro marchio Capatriti, così come quelli dei dirigenti dell'azienda, Aristides, Themes e Andromahi Kangadis e Kangadis Family Management LLC.

Nella sua prima azione legale contro una compagnia di olio d'oliva, la Associazione nordamericana dell'olio d'oliva (NAOOA) L'anno scorso ha citato in giudizio i produttori del marchio di olio Capatriti, sostenendo che The Gourmet Factory ha venduto in modo errato olio di sansa di oliva as "Olio di oliva puro al 100%. " Il marchio Capatriti rappresentava oltre il 15 percento del mercato dell'olio d'oliva a New York, New Jersey, Connecticut e altri stati, secondo il NAOOA.

L'olio di sansa di oliva è un prodotto raffinato estratto dai sottoprodotti della prima spremitura, i noccioli di oliva e la polpa rimanenti, utilizzando solventi chimici e ad alto calore.  "L'olio di sansa di oliva non è consentito in nessun tipo di olio d'oliva in base a nessuno standard nel mondo ", ha affermato Eryn Balch, vice presidente esecutivo della NAOOA.

Il 10 dicembre, il tribunale fallimentare degli Stati Uniti di Central Islip, New York, dovrebbe approvare un accordo da 2 milioni di dollari per la causa collettiva per consumatori di 261.6 milioni di dollari dello scorso anno. E all'inizio di questa settimana, il giudice Rakoff del tribunale distrettuale degli Stati Uniti del distretto meridionale di New York ha esposto le sue ragioni per la sua ordinanza del 23 ottobre 2014 che concedeva un giudizio sommario a Kangadis Family Management LLC sulla loro mozione di respingere un'azione dei querelanti principali Ebin e Jenkins per perforare il suo velo aziendale.

Se l'azione dei querelanti avesse avuto successo, avrebbe potuto aprire la strada alla ricerca dei tre membri della famiglia personalmente responsabili per il milione di dollari 261.6. Fu questa affermazione che inizialmente ha portato Kangadis Food, Inc. al fallimento all'inizio di quest'anno.

Il giudice Rakoff ha scoperto che i querelanti nell'azione di classe avevano prodotto "nessuna prova competente da cui qualsiasi giurato ragionevole potrebbe concludere che gli imputati hanno usato il loro presunto dominio di Kangadis Food Inc. come mezzo per compiere la frode. " Tale dominio è richiesto dalla legge di New York al fine di perforare il velo aziendale e trovare i presidi di un'entità aziendale personalmente responsabili delle azioni della società.

La qualità conta.
Trova i migliori oli d'oliva del mondo vicino a te.

La legge di New York prevede un doppio test per perforare il velo: in primo luogo, deve essere dimostrato "i proprietari hanno esercitato il dominio completo della società rispetto alla transazione attaccata "e, in secondo luogo, "che tale dominio è stato utilizzato per commettere una frode o un torto contro l'attore che ha provocato la ferita dell'attore. "

Per quanto riguarda il secondo polo, occorre accertarlo "i proprietari, attraverso il loro dominio, hanno abusato del privilegio di fare affari in forma societaria per perpetrare un torto o un'ingiustizia ". Nessun abuso del genere è stato riscontrato da parte dei membri della famiglia Kangadis e non è stata trovata alcuna prova che Kangadis Family Management LLC "ha esercitato qualsiasi controllo o discrezione su KFI in merito alla transazione controversa. ”Le strutture societarie di Kangadis Food, Inc. e Kangadis Family Management, LLC. pertanto è rimasto intatto.

Gli avvocati dei clienti chiedono alla Corte $ 1.9 milioni in spese legali e spese: $ 10,000 ciascuno per i due querelanti nominati, Eben e Jenkins, e fino a $ 50 ciascuno per i restanti membri della classe. Tali azioni collettive stanno diventando sempre più frequenti nel settore dell'etichettatura dei prodotti alimentari.

Kangadis, che opera sotto la protezione del capitolo 11, ha recentemente annunciato ha aggiunto la catena di supermercati Shaw come cliente. Shaw's è uno dei più antichi supermercati a funzionamento continuo negli Stati Uniti con radici che risalgono al 1860 e 155 punti vendita in cinque stati del New England, afferma la dichiarazione.

Related News

Feedback / suggerimenti