Nutri-Score rimane il front runner per il programma europeo di etichette alimentari

I ricercatori che hanno studiato la FOPL di origine francese rispondono alla critica secondo cui Nutri-Score è in contrasto con la dieta mediterranea.
Foto: The RedBurn
Febbraio 2, 2021
Paolo DeAndreis

Notizie recenti

La popolarità di punteggio Nutri in tutta l'Unione europea continua a crescere la richiesta del blocco di armonizzare tutti i sistemi di etichettatura sulla parte anteriore della confezione (FOPL) entro il 2022.

In Germania, il adozione di Nutri-Score continua a guadagnare terreno, con più importanti aziende alimentari che scelgono di etichettare i propri prodotti con la FOPL di origine francese.

L'olio d'oliva non è in alcun modo penalizzato dal Nutri-Score. L'olio d'oliva è classificato C, che è il miglior punteggio per i grassi aggiunti… Questa classifica è pienamente coerente con le raccomandazioni di salute pubblica.- Pilar Galan, ricercatrice in epidemiologia nutrizionale, Università Sorbona Paris Nord

Belgio, Paesi Bassi e Svizzera stanno seguendo l'esempio, mentre Lussemburgo e Spagna si stanno preparando anche per il lancio nazionale del Nutri-Score.

Inoltre, l'Organizzazione europea dei consumatori, che comprende 44 associazioni nazionali dei consumatori di 32 paesi diversi, lo ha già fatto ha espresso il suo pieno sostegno per Nutri-Score.

Nonostante l' opposizione di alcuni paesi dell'UE, come l'Italia e la Repubblica Ceca, Nutri-Score rimane il primo classificato tra molte altre alternative da adottare come FOPL a livello dell'UE

Tutto ciò non dovrebbe sorprendere, secondo Pilar Galan, un membro senior del team di ricerca sull'epidemiologia nutrizionale dell'Università Sorbona di Parigi Nord.

"L'implementazione del Nutri-Score sulle confezioni alimentari è un vantaggio per la salute pubblica e per i consumatori ", ha detto Olive Oil Times. "Li aiuta a fare scelte alimentari più sane al momento dell'acquisto fornendo semplici informazioni nutrizionali a colpo d'occhio, consentendo loro di confrontare facilmente la qualità nutrizionale tra i prodotti alimentari ".

Il confronto di prodotti all'interno della stessa categoria di alimenti è il principale punto di contesa per Nutri-Score poiché è sia un tratto distintivo della FOPL che il più criticato per coloro che si oppongono alle etichette.

Vedi anche: Notizie Nutri-Score

Nutri-Score assegna un colore (dal verde al rosso) e una lettera (dalla A alla E) per classificare il prodotto, che viene valutato per il suo contenuto per 100 grammi o 100 millilitri. Il design Nutri-Score chiede inoltre al consumatore di valutare i prodotti in base alla loro categoria specifica.

"Alimenti appartenenti alla stessa categoria o allo stesso articolo proposto da marche diverse, o alimenti appartenenti a categorie diverse solo se veramente rilevanti, [in modo che i consumatori] confrontino alimenti che sono comparabili nelle loro condizioni di utilizzo o condizioni di acquisto ", Galan disse.

Nonostante ciò, molti nel settore dell'olio d'oliva ritengono che il "Il giallo C ”assegnato da Nutri-Score a un olio di oliva non rappresenta correttamente il comprovato benefici alla salute di olio extravergine di oliva, il che, a loro avviso, significa che l'etichetta inganna il consumatore.

Credono che l'olio extravergine di oliva dovrebbe essere inserito nella prima categoria di alimenti sani, il "Verde A ", as recentemente dichiarato, dai produttori spagnoli di olio extravergine di oliva e altri.

business-europe-health-news-nutriscore-rimane-the-front-runner-for-europes-food-label-program-olive-oil-times

Julia Klöckner, Ministro federale della nutrizione (Germania)

Tuttavia, Galan sostiene che Nutri-Score non penalizza l'olio d'oliva e dimostra invece ai consumatori che, insieme all'olio di colza e di noci, è preferibile alla maggior parte degli altri oli vegetali e grassi animali.

"Nutri-Score non penalizza in alcun modo l'olio d'oliva ", ha detto Galan. "L'olio d'oliva è classificato C, che è il miglior punteggio per grassi aggiunti, condimento o cucina e persino oli vegetali. Questa classifica è pienamente coerente con le raccomandazioni di salute pubblica. In Spagna, come altrove, [quelle raccomandazioni] non suggeriscono il consumo di olio d'oliva senza limiti ".

"Se i consumatori vogliono scegliere una bottiglia di olio, grazie all'etichetta Nutri-Score posta sui prodotti del supermercato, vedranno facilmente che l'olio d'oliva è il migliore in classifica rispetto ad altri oli ", ha aggiunto.

Galan, che è anche coautore di diversi studi sul Nutri-Score che sono stati pubblicati da alcune delle riviste scientifiche più rilevanti, ha affermato che le decisioni di salute pubblica che hanno finora portato all'implementazione del Nutri-Score sono per lo più basate su dati epidemiologici e non "sulle specificità della composizione nutrizionale degli alimenti e sui loro potenziali effetti sulle funzioni fisiologiche. "

"Ciò supporta le raccomandazioni per l'olio d'oliva, sia per le raccomandazioni sulla salute pubblica che per la considerazione negli elementi positivi inclusi nel calcolo del Nutri-Score ", ha affermato.

pubblicità

"Sono essenzialmente i risultati di studi epidemiologici, in particolare le prove di interventi, che dimostrano chiaramente l'impatto sulla salute dell'olio d'oliva e in particolare sulla prevenzione malattia cardiovascolare", Ha aggiunto Galan.

Vedi anche: Sistemi di etichettatura come Nutri-Score potrebbero salvare vite, dicono i ricercatori

Tuttavia, molti nel settore dell'olio d'oliva credono che Nutri-Score renda il loro prodotto un disservizio confrontandolo con altri oli vegetali, la maggior parte dei quali non può essere estratta meccanicamente come lo sono gli oli di oliva vergini ed extra vergini e subisce invece un processo chimico che richiede potenti solventi per estrarre gli oli.

Galan ribatte che i dati del suo lavoro epidemiologico e delle meta-analisi dimostrano che anche gli altri oli vegetali classificati con una C dal Nutri-Score (vale a dire l'olio di colza) hanno proprietà salutari. Ha aggiunto che mentre l'olio d'oliva è tipico dei paesi mediterranei, qualsiasi FOPL a livello dell'UE deve considerare anche altre culture alimentari all'interno del blocco.

Oltre a tutto questo, Galan ha sottolineato che Nutri-Score utilizza un algoritmo open source per classificare i gradi di cibo, rendendolo un modo oggettivo per confrontare diversi alimenti della stessa categoria.

"L'etichetta si basa su un algoritmo ufficiale pubblico e accessibile a tutti, descritto con precisione sul sito web dell'agenzia di sanità pubblica francese, Salute pubblica Francia, "Ha detto. "Il processo che gli consente di classificare gli alimenti è totalmente trasparente e consente alle aziende alimentari di utilizzarlo facilmente e per tutti di verificare la corretta attribuzione del colore e della lettera del Nutri-Score ".

Galan ha affermato che Nutri-Score non penalizza in alcun modo il Dieta mediterranea, una critica spesso mossa dai critici più accaniti della FOPL.

In Italia, produttori e funzionari governativi hanno espresso preoccupazione per la classificazione di cibi speciali, tra cui olio extravergine di oliva e prodotti tradizionali come il Pecorino Romano o il Prosciutto San Daniele.

Molti ritengono che classificazioni inferiori per tali specialità non siano coerenti con il profilo sano scientificamente provato della dieta mediterranea.

Tuttavia, Galan sottolinea che la dieta mediterranea rispecchia da vicino la Piramide Universale, che raccomanda un consumo moderato di latticini e un basso consumo di carni lavorate.

"Quando si confrontano le raccomandazioni della piramide della dieta mediterranea e il Nutri-Score, si nota effettivamente la buona convergenza ", ha aggiunto.

Di conseguenza, non dovrebbe sorprendere se molti salumi tradizionali, formaggi e altri salumi sono classificati da una D o anche da una E, ha detto Galan, "perché contengono quantità significative di grassi saturi e sale e sono anche ricchi di calorie. Ma come tutti i prodotti classificati D o E in Nutri-Score, i formaggi e i salumi possono essere perfettamente consumati come parte di una dieta equilibrata ".

"Informare i consumatori sull'attualità della qualità nutrizionale di questi prodotti alimentari tradizionali non ne impedisce il consumo ma, ovviamente, in quantità e frequenze limitate, in totale coerenza con i principi del modello di dieta mediterranea e con il significato della loro classificazione su la scala Nutri-Score ", ha aggiunto.

Secondo Galan, Nutri-Score è anche uno strumento utile perché può essere applicato retroattivamente a studi storici su salute e nutrizione. Questo aiuta a dare ai ricercatori un'idea migliore di come l'implementazione del Nutri-Score possa influenzare le scelte dei consumatori e le loro conseguenze sulla salute.

"Diversi studi di coorte su un ampio campione di popolazioni seguiti per molti anni in Francia, Spagna ea livello europeo hanno dimostrato che il consumo di alimenti con un punteggio più favorevole nella scala Nutri-Score è associato a un minor rischio di sviluppare malattie croniche, Compreso tumori, malattie cardiovascolari, aumento di peso e sindrome metabolica ", ha detto Galan.

Ha citato il Studio di coorte SUN in Spagna, ad esempio, che ha seguito 20,000 partecipanti per un periodo di 10 anni.

"[I risultati hanno mostrato che] il consumo di alimenti con classificazioni meno favorevoli sulla scala Nutri-Score era associato prospetticamente con un più alto tasso di mortalità per tutte le cause e mortalità per cancro, ma anche che l'algoritmo di calcolo del Nutri-Score era perfettamente coerente con il modello della dieta mediterranea. "

Galan ha aggiunto che altri studi che confrontano le abitudini dei consumatori hanno dimostrato che gli acquirenti con accesso alle informazioni fornite da Nutri-Score hanno fatto scelte più sane rispetto a quelli che non l'hanno fatto. Nello stesso studio, Nutri-Score ha anche superato gli altri FOPL.

"Secondo gli studi, la qualità nutrizionale complessiva del carrello della spesa è migliorata dal 4.5 al 9.4 per cento grazie all'uso del Nutri-Score e l'effetto del Nutri-Score è stato particolarmente evidente nelle popolazioni svantaggiate ", ha detto.

Come risultato di questi tipi di studi, l'adozione di Nutri-score è riconosciuta come a "la migliore pratica”Nella lotta contro le disuguaglianze sociali nella prevenzione del cancro dal concorso del partenariato innovativo per l'azione contro il cancro (iPAAC) sponsorizzato dall'UE.

Lontano dai dati e dagli studi di modellazione, Nutri-Score ha dimostrato di essere immensamente popolare anche in Francia, che è stato il primo paese ad adottare il sistema volontariamente.

"In effetti, tre anni dopo la sua adozione, Nutri-Score appare come un logo ben noto e supportato che sta influenzando sempre più i comportamenti di acquisto dei consumatori francesi ", ha detto Galan.

Secondo il ricercatore, gli ultimi dati mostrano che il 94% della popolazione francese approva la presenza del Nutri-Score sulla confezione. In confronto, l'89% ritiene che l'etichetta debba essere resa obbligatoria.

Galan ha aggiunto che il supporto dei consumatori ha avuto un ruolo chiave nel portare le aziende alimentari al Nutri-Score.

Vedi anche: Ricercatori italiani affermano che Nutri-Score tratta gli acquirenti come bambini

"Quando è stato proposto per la prima volta dagli scienziati in Francia, nessuna azienda ha sostenuto Nutri-Score ", ha detto. "Solo sei aziende erano impegnate nell'ottobre 2017 quando Nutri-Score è stato adottato in Francia. Nel maggio 2018 sono state coinvolte circa 40 aziende ".

"A causa della pressione dei consumatori e del lavoro scientifico a sostegno dell'interesse di Nutri-Score come importante strumento di salute pubblica, più aziende si sono impegnate per Nutri-Score e oggi 520 aziende con 690 marchi si sono registrate in Francia per visualizzare Nutri-Score ", ha aggiunto Galan .

Ha anche notato che un numero crescente di produttori di alimenti sta riformulando alcuni dei loro prodotti per migliorare il loro profilo nutrizionale e aumentare i loro voti di Nutri-Score.

Alcuni paesi dell'UE come Austria, Portogallo e Polonia stanno valutando l'adozione di Nutri-Score. Altri, tra cui Svezia o Danimarca, hanno introdotto le etichette alimentari locali decenni fa e le autorità non sembrano desiderose di abbracciare la FOPL francese.

L'Italia, che ha ha espresso la sua opposizione a Nutri-Score in più occasioni, ha anche ha introdotto il proprio FOPL - Batteria Nutrinform.

business-europe-health-news-nutriscore-rimane-the-front-runner-for-europes-food-label-program-olive-oil-times

Sistema di etichettatura delle batterie Nutrinform

"Un'etichetta alimentare comune sarebbe utile per i consumatori europei, le aziende alimentari, il commercio alimentare e il mercato ", ha affermato Galan, in riferimento a una FOPL a livello dell'UE. "A causa del suo solido background scientifico, Nutri-Score è stato al centro del dibattito dell'UE sulla questione per diversi mesi ".

"Per quanto potenti lobbies trasmesse da alcuni Stati membri, in particolare l'Italia, utilizzano dichiarazioni totalmente non veritiere per screditare e bloccare la scelta di Nutri-Score a livello europeo ”, ha aggiunto.

Secondo Galan, l'Italia sostiene "un'etichetta monocromatica priva di qualsiasi supporto scientifico e il cui principio e la cui rappresentazione grafica sono molto vicini alle quantità giornaliere e alle assunzioni di riferimento stabilite dalle aziende alimentari negli anni 2000, e dimostrato da molti studi essere totalmente inefficace. "

Per quanto riguarda il Buco della serratura scandinavo FOPL, Galan ha affermato che l'etichetta binaria vecchia di tre decenni non era più considerata il modo più efficace per aiutare i consumatori a comprendere la qualità del cibo e la nutrizione.

Ha aggiunto che l'UE dovrebbe cercare di adottare a "modello unico e obbligatorio di etichetta nutrizionale ”basato sul più recente approccio scientifico alla salute e alla nutrizione.

Sondaggio dei lettori OOT: etichette nutrizionali
30%
punteggio Nutri
40%
Nutrinform
28%
Nessuno dei due
Totale dei voti: 331

"Nutri-Score si basa sulla vasta gamma di studi di convalida scientifica che hanno seguito il metodologia proposta dall'Organizzazione mondiale della sanità in Europa ", ha detto Galan. "Questi studi hanno dimostrato la rilevanza dell'algoritmo di calcolo e l'efficacia del suo formato grafico ".

"Nessun'altra etichetta presenta un tale background scientifico ", ha aggiunto. "Tutti gli studi condotti con una metodologia rigorosa hanno mostrato una superiorità e una migliore performance del Nutri-Score rispetto ad altre etichette. "


Related News

Feedback / suggerimenti