L'OOCC fornirà quasi $ 15,000 di finanziamenti per la ricerca di antracnosio d'oliva. Foto per gentile concessione di Valmir Duarte

The Olive Oil Commission of California (OOCC) ha stanziato $ 170,250 per la ricerca e le relative iniziative per il settore dell'olio d'oliva dello stato durante l'anno fiscale 2019 / 20.

La maggior parte di questi finanziamenti da parte dell'OOCC, che è stata costituita per sostenere la ricerca per il California olive oil industria, andrà al UC Davis Olive Center, che è destinato a intraprendere molti dei nuovi progetti di ricerca.

Ogni volta che possiamo comprendere meglio i problemi che stanno influenzando la nostra qualità e produzione, andrà a beneficio di tutti i produttori di olio d'oliva in California.- Chris Zanobini, direttore esecutivo dell'OOCC

Ciò include $ 14,849 per la ricerca sull'antracnosio d'oliva - una malattia fungina che attacca i frutti dell'olivo - in California e un progetto di ricerca $ 15,000 sull'epidemiologia e la gestione del nodo dell'olivo, che provoca crescite sugli ulivi.

"Il nodo di olive è una delle malattie più diffuse per le olive ad alta e media densità per l'olio", ha detto Chris Zanobini, direttore esecutivo dell'OOCC Olive Oil Times. "Se siamo in grado di minimizzare efficacemente la diffusione o la presenza della malattia, oltre a disporre di strumenti efficaci per combatterla, possiamo garantire la crescita futura di olio d'oliva di alta qualità dalla California."

Guarda anche: California Olive Oil News

"Ogni volta che siamo in grado di comprendere meglio i problemi che stanno influenzando la nostra qualità e produzione, andrà a beneficio di tutti i produttori di olio d'oliva in California", ha aggiunto.

Il coordinatore della ricerca OOCC, Tyler Rood, ha affermato che il nodo delle olive è una delle malattie economicamente più significative per gli olivicoltori dello stato.

"L'infezione può portare alla defogliazione degli alberi, alla morte e alla riduzione del vigore degli alberi, che alla fine riduce la resa e la qualità dei frutti", ha detto Rood Olive Oil Times

Ha aggiunto che l'OOCC e il California Olive Committee (COC) stanno finanziando congiuntamente un progetto separato per fornire agli olivicoltori le conoscenze e gli strumenti per combattere la malattia.

Jim Adaskaveg, un patologo vegetale presso la UC Riverside che ha studiato l'epidemiologia del nodo delle olive, sta ora usando queste conoscenze per sviluppare e promuovere strategie di gestione integrate per il controllo della malattia in California.

Rood ha detto che Adaskaveg ha dimostrato che il nodo delle olive è causato da un patogeno opportunista, Pseudomonas savastanoi pv. savastanoi, che è più diffuso in condizioni di umidità e "può infettare ulivi [alberi] attraverso ferite causate da lesioni meccaniche dovute a potatura e raccolta".

Per ridurre il tasso di nuove infezioni, Adaskaveg promuove la potatura e la rimozione del legno infetto dal nodo delle olive durante i periodi di siccità, nonché la sanificazione delle attrezzature di potatura e raccolta a seguito dell'esposizione al nodo delle olive.

"Jim è arrivato al punto di valutare nuovi materiali igienico-sanitari", ha detto Rood. "Vale a dire ammonio quaternario."

Ha aggiunto che l'ammonio quaternario è altamente efficace per la sanificazione delle attrezzature di potatura e raccolta e non è corrosivo.

Rood ha detto battericidi a base di rame, che sono ampiamente usati sia in convenzionali che in organic agri­cul­ture, è l'unico trattamento del fogliame disponibile ed efficace per il controllo del nodo delle olive.

Adaskaveg valuta anche l'efficacia delle alternative al rame volte a ridurre la dipendenza dal metallo e prevenirne la diffusione Pseudomonas savastanoi pv. savastanoi resistente al rame. Presenterà le sue scoperte annuali al California Olive Oil Day, che è finanziato dall'OOCC, a marzo 5, 2020.

Nel frattempo, il progetto di ricerca OOCC sulla presenza e la distribuzione di antracnosi d'oliva in California è guidato da Florent Trouillas, assistente specialista in estensione cooperativa presso il dipartimento di patologia vegetale della UC Davis.

Rood ha affermato che questo progetto ha lo scopo di identificare quali specie di funghi Colletotrichum sono associate all'antracnosio d'oliva in California e se queste specie causano malattie alle principali cultivar trovate nello Stato d'Oro.

Ha detto che i sintomi simili all'antracnosio sono stati recentemente identificati negli oliveti della Valle del Sacramento.

"Mentre i ceppi di Colletotrichum sono noti per causare antracnosi di oliva in tutto il mondo e malattie di altri prodotti trovati in California", ha detto Rood. "La presenza di antracnosi d'oliva in California rimane sconosciuta."

"Dato che l'antracnosio d'oliva rappresenta una minaccia per i frutteti di tutto il mondo e ha un impatto negativo sui raccolti e qual­ity of olive oils prodotto con frutti colpiti, è importante che noi, in quanto atti del settore, determiniamo la presenza e la distribuzione di antracnosio da olive in California ", ha aggiunto. "Documentare il verificarsi e la distribuzione della malattia in California consentirà all'industria di iniziare a sviluppare protocolli di gestione e registrare nuovi materiali per il controllo della malattia".

"Se il Colletotrichum non dovesse essere isolato e identificato da tessuti sintomatici prelevati da oliveti oleaginosi esaminati", ha spiegato Rood, "Florent identificherà e registrerà quali agenti patogeni stanno causando i sintomi osservati nei frutteti. Questi sforzi aiuteranno l'industria a registrare l'insorgenza geografica e stagionale delle malattie delle olive da olio nella Central Valley. "

Un altro progetto di ricerca finanziato dall'OOCC per l'anno fiscale 2019 / 20 è un progetto $ 30,000 per aggiornare il manuale di produzione delle olive. Inoltre, l'OOCC sta finanziando un progetto $ 6,500 per identificare le aree di gestione dell'irrigazione in California che non dispongono di sufficienti ricerche.

Stanno anche finanziando un progetto di ricerca $ 7,500 sul posto del pavone - finanziato congiuntamente con il COC - e un progetto $ 10,000 sulle esigenze nutrizionali degli oliveti.

Inoltre, l'OOCC sta investendo $ 7,500 per compilare un database per garantire che i loro standard di purezza siano in linea con le caratteristiche degli oli extra vergini di oliva prodotti nello stato; $ 42,850 per un sondaggio sulla qualità dell'olio d'oliva della California; e $ 11,250 per valutare l'impatto del campionamento e dei test obbligatori dell'OOCC sulla qualità dell'olio d'oliva dello stato.

Oltre a questi progetti di ricerca, l'OOCC finanzia la California Olive Oil Day, che è stata lanciata due anni fa e offre ai coltivatori l'opportunità di interagire con i ricercatori dell'Olive Center.



Commenti

Altri articoli su: , , ,