` L'Argentina propone il controllo del settore vitivinicolo del mercato dell'olio d'oliva - Olive Oil Times

L'Argentina propone il controllo del settore vitivinicolo sul mercato dell'olio d'oliva

Settembre 21, 2010
Sarah Schwager

Notizie recenti

Di Sarah Schwager
Olive Oil Times Contributore | Segnalazione da Buenos Aires

Agricoltori argentini, uomini d'affari e rappresentanti delle agenzie olivicole si sono espressi in vigore contro un progetto di legge che propone di dare il controllo del mercato delle olive al regolatore del vino argentino.

Scritto da Patricia Fadel, rappresentante di Mendoza, principale rappresentante in parlamento della presidente Cristina Fernandez Kirchner, il disegno di legge mira a conferire potere all'Istituto nazionale di vitivinicoltura (INV) come organo che controlla le attività del settore e regola le ritenute di olio di oliva in bottiglia.

sud-america-argentina-propone-il-controllo-del-settore-del-mercato-dell'olio-d'oliva-tempi-dell'olio-d'oliva-patricia-fadel - tempi-dell'olio-d'oliva
Patricia Fadel

La proposta ha suscitato un'enorme risposta nel settore olivicolo. Ad esempio, l'organizzazione di relazioni commerciali dell'industria olivicola PortalOlivicola.com ha ricevuto risposte dalla Federazione olivicola argentina (FOA), dalla Federazione agricola argentina (FAA), dalle Camere di commercio estero (CCE) e dalla Camera delle olive di Mendoza, tra gli altri.

Mentre la stragrande maggioranza degli intervistati non è d'accordo con la proposta, alcuni ritengono che potrebbe portare alcuni benefici come la scomparsa di olio d'oliva adulterato dal mercato.

Il rappresentante della Camera delle olive olivastre Facundo Gomensoro ha detto PortalOlivicola.com l'idea iniziale era quella di creare un Istituto Olivicolo Nazionale per gestire il settore, tenendo conto delle esperienze di apprendimento dell'INV, tuttavia sono emerse diverse difficoltà.  "L'INV ha una storia di affidabilità, copre praticamente tutto
zone di olive, i suoi laboratori possono facilmente fare tutte le analisi relative all'olio d'oliva,

sud-america-argentina-propone-settore-vino-controllo-del-mercato-dell'olio-d'oliva-tempi-luis-arata - tempi-dell'olio-d'oliva
spettacolo

e la cultura del vino ricorda molto quella dell'olio d'oliva, tra molte altre somiglianze ", ha detto.

Il presidente del FOA, Luis Arata, tuttavia, dice che tutto ciò che il progetto raggiunge è trovare un regolatore alternativo senza consultare il settore. Dice che il progetto di legge lo è "totalmente ingiusto ”e l'industria olivicola ha bisogno di un ente che conosca il settore e che rappresenti la voce della maggioranza del settore.

"Mettere l'olivicoltura all'interno di un'istituzione che esporta più di $ 2 miliardi quando il settore olivicolo esporta meno di $ 120 milioni significa mettere il destino del settore a persone che non sono interessate e che non forniranno altro che spese ", Ha detto il signor Arata.

Il presidente della Commissione olivicola della FAA, Fabián Núñez Acosta, afferma che esistono già istituzioni pubbliche e private che lavorano con il settore olivicolo da più di 15 anni. Dice che il settore ha bisogno dell'aiuto di queste persone molto qualificate, insieme alle esperienze dei ricercatori delle numerose università, istituti e associazioni argentine situate nelle regioni olivicole del paese che hanno lavorato per anni per aiutare lo sviluppo dell'industria olivicola.

Nel frattempo, la Camera dei Rappresentanti della regione olivicola di Cuyo ha respinto all'unanimità la proposta. Il vice leader del movimento peronista Juan Cruz Miranda ha descritto l'iniziativa come un reato contro Catamarca e La Rioja, i principali produttori di olio d'oliva in Argentina. Il progetto di legge propone inoltre di mantenere la ritenuta alla fonte per l'esportazione di olio d'oliva in bottiglia al 5% per i prodotti sfusi, ritenuta eccessiva dall'industria.

I rappresentanti del settore olivicolo hanno concordato di riesaminare il progetto e di suggerire eventuali contributi che potrebbero migliorare la proposta entro la fine del mese.

Related News

Feedback / suggerimenti