`Yancanelo argentino ottiene una nuova linea di imbottigliamento - Olive Oil Times

L'argentino Yancanelo ottiene la nuova linea di imbottigliamento

Giu. 5, 2011
Charlie Higgins

Notizie recenti

Yancanelo, un importante produttore di olio extravergine di oliva nella provvidenza argentina di Mendoza, ha annunciato che investirà 500,000 pesos ($ 121,833) in una nuova linea di imbottigliamento nel suo stabilimento di San Rafael. Con questa mossa l'azienda triplica la sua capacità di imbottigliamento e si assicura il suo posto come il più grande imbottigliatore di olio d'oliva del paese.

Fondata nel 1943, Yancanelo è stata la prima fabbrica di olio d'oliva della regione e produce olio extra vergine di oliva in Argentina da oltre 60 anni. Yancanelo esporta i suoi prodotti ai distributori in Italia, Venezuela, Brasile e Stati Uniti. La compagnia offre attualmente due oli extra vergini: Yancanelo Tradicional e Yancanelo Sinolea Method.

Yancanelo gestisce anche un museo dell'olio d'oliva e offre tour del suo impianto durante tutto l'anno. Il museo offre ai visitatori la possibilità di conoscere i metodi tradizionali di produzione dell'olio d'oliva, visualizzare macchinari antichi e gustare un pranzo gourmet con diversi oli d'oliva e altri prodotti regionali.

Con circa 30,000 visitatori all'anno, lo stabilimento di Yancanelo è il più visitato in Argentina. L'impianto è dotato di una dozzina di serbatoi di stoccaggio in acciaio inossidabile da 500 tonnellate, un laboratorio di controllo qualità ad alta tecnologia e ora una linea di imbottigliamento all'avanguardia in grado di pompare 5,000 kg di olio d'oliva all'ora.

"Questo è un investimento importante per Yancanelo. Ci consente di aumentare le nostre capacità e rispondere alla domanda del mercato, sia per i nostri prodotti che per quelli di terzi ”, ha dichiarato Gian Franco Andreani, capo della holding di Yancanelo, Grupo Agroindustrial Andreani. Il gruppo possiede anche Meridiano (conserve, sottaceti e marmellate), Umbro (vino) e circa 2,470 acri di oliveti a Mendoza.

"Questo investimento ci consentirà di gestire il boom delle vendite e di ampliare la diversità della nostra produzione. In Argentina meno del 50 percento di olio d'oliva viene imbottigliato alla fonte, a differenza del vino che è il 100 percento viene imbottigliato alla fonte. Speriamo che la situazione cambi e che l'industria tragga vantaggio, dando luogo a prodotti di qualità superiore sia per il mercato nazionale che per quello internazionale ", ha aggiunto Andreani.

pubblicità

Related News

Feedback / suggerimenti