` Il Cile scommette sulla Russia come mercato emergente dell'olio d'oliva - Olive Oil Times

Il Cile punta sulla Russia come mercato emergente dell'olio d'oliva

Gennaio 13, 2014
Charlie Higgins

Notizie recenti

Gli esportatori cileni di olio d'oliva hanno gli occhi puntati su un gigante asiatico: la Russia.

L'hotel di lusso Metropol di Mosca è stato recentemente scelto come sede per la prima mostra cilena dell'olio d'oliva, dove i partecipanti hanno avuto la possibilità di assaggiare una gamma di prodotti a base di olio d'oliva cileni e conoscere l'industria in crescita del paese sudamericano. L'evento ha visto la partecipazione di sette dei principali produttori cileni e ha visto la partecipazione di importatori, distributori e giornalisti russi.

"È la prima mostra internazionale dedicata a questo prodotto e dimostra l'importanza della Russia per il mercato cileno ”, ha affermato Efe Sebastian Pillado, direttore dell'ufficio commerciale di ProChile a Mosca.

Il mercato russo dell'olio d'oliva cileno è ancora molto nuovo, con le prime esportazioni che iniziano alla fine di 2011. Alla fine di 2012, le esportazioni erano quattro volte maggiori e valutate a $ 153,000. Sebbene in termini di quantità il Cile sia basso nell'elenco dei paesi che esportano olio d'oliva in Russia, il potenziale è lì ei produttori cileni sono fortemente convinti di poter competere sulla qualità.

"Il mercato russo dell'olio d'oliva è cresciuto del 10 percento tra il 2011 e il 2012. È un nuovo mercato emergente che ha un grande potenziale di crescita ", ha affermato Pillado.

Matin Foster, direttore delle esportazioni di Senzo Aceites de Oliva, una delle sette società rappresentate all'evento, afferma di essere impaziente di collocare i suoi prodotti sul mercato russo.

"Attualmente stiamo discutendo con un importatore per entrare nel mercato russo. L'olio d'oliva sta penetrando molto forte in Russia ed è cresciuto considerevolmente negli ultimi anni ", ha detto.

La Russia è il quinto mercato di esportazione più grande per alimenti e bevande cileni. Nel 2012, il paese rappresentava lo 0.55% delle esportazioni totali, che includeva un'ampia gamma di prodotti come frutta, noci, carne, pesce e vino. Nel 2012, le esportazioni verso la Russia sono state valutate a $ 435,174,138, secondo Rusia Hoy.

L'industria petrolifera cilena è cresciuta costantemente negli ultimi anni. Nel 2012, il paese ha esportato 10,000 tonnellate, generando un aumento di $ 36 milioni. Agli oli d'oliva cileni sono stati assegnati i primi premi in concorsi internazionali negli Stati Uniti (Fiera della Contea di LA), Canada (Oliva d'Or), Argentina (Olivinus), Italia (L'extravergine, BIOL Internacional, L'Orciolo d'Oro, Armonia) e Cina (Sial China).


Related News

Feedback / suggerimenti