` Olisur in Cile continua l'espansione internazionale - Olive Oil Times

L'Olisur del Cile continua l'espansione internazionale

Novembre 19, 2012
Charlie Higgins

Notizie recenti


Il fondatore di Olisur, Alfonso Swett

Il pluripremiato produttore di olio d'oliva cileno Olisur punta ad espandere il suo mercato internazionale, che comprende già Stati Uniti e Canada. Secondo Just-alimentari, la società ha ricevuto il suo primo ordine dalla Corea e sta ora sviluppando la sua presenza nei mercati altamente competitivi di Europa, Australia e Nuova Zelanda.

Sin dalla sua fondazione in 2001, Olisur ha catturato l'attenzione dei mercati nordamericani con le sue innovative tecniche di coltivazione e pratiche agricole sostenibili e la qualità dei suoi prodotti. Scudiero il critico gastronomico Ryan D'Agostino ha scritto l'anno scorso, "[Olisur's] L'olio in edizione limitata di Santiago è, dovrebbe essere annunciato, delizioso."

Olive Oil Times ha scritto sulla crescita di Olisur nel 2010 in un'intervista al fondatore Alfonso Swett. Alla domanda sul ragionamento alla base dell'approccio all'avanguardia dell'azienda in un settore così radicato nella tradizione, Swett ha indicato la domanda del mercato.  "Dobbiamo produrre per altri paesi e richiedono sostenibilità ”, ha spiegato.

Olisur attualmente commercializza tre livelli di qualità (extravergine, premium e edizione limitata) venduti con i marchi Santiago, Ecolive e O ‑ Live & Co. Gli Stati Uniti e il Canada sono i maggiori acquirenti dell'azienda, ma distributori in Asia, Sud America ed Europa sono anche saliti a bordo.

Il Giappone ha importato prodotti Olisur per tre anni e continua ad essere un mercato importante in Asia, sebbene anche la Corea del Sud sia all'orizzonte.

"L'Asia è un mercato potenziale molto importante per noi ", ha affermato Marta Bonomo, export manager di Olisur

Europa e Australia pongono le maggiori sfide per l'espansione del mercato, sebbene per ragioni diverse. L'Australia e la Nuova Zelanda hanno entrambi mercati nazionali in rapida crescita e ospitano una base di consumatori sempre più esigente che si sta muovendo verso "oli più costosi di qualità superiore. "

L'Europa, d'altra parte, ha già un mercato saturo a causa dell'elevato volume di produzione in Spagna e in Italia.

"Ogni mercato ha caratteristiche e problemi diversi. La nostra strategia è quella di diversificare i nostri mercati e distinguerci per qualità e marchi ", ha affermato Bonomo.



Related News

Feedback / suggerimenti