`Rapporto del Consiglio oleicolo in ripresa nel mercato mondiale dell'olio d'oliva - Olive Oil Times

Il Consiglio oleicolo segnala il suo fallimento nel mercato mondiale dell'olio d'oliva

Giu. 8, 2014
Julie Butler

Notizie recenti

Le vendite globali di olio di oliva e olio di sansa di oliva sono aumentate ad aprile, secondo le ultime notizie del Consiglio oleicolo internazionale newsletter di mercato.

Le importazioni in sette paesi chiave per i primi sette mesi del 2013/14, da ottobre ad aprile, sono state di 341,288 tonnellate, in calo solo del 2% rispetto allo stesso periodo della scorsa stagione, rispetto all'8% dei sei mesi fino a marzo.

Ciò grazie a una ripresa in aprile in tutti quei mercati tranne la Cina, dove le importazioni in questa stagione sono diminuite del 28% su base annua.

Nonostante la ripresa di aprile, anche le importazioni sono ancora in calo del 9% in Brasile e del 7% in Australia, ma ora sono aumentate dell'11% in Canada, dell'8% in Russia e del 7% in Giappone. Le importazioni negli Stati Uniti per ottobre-aprile sono quasi uguali alla scorsa stagione.

I dati dell'UE non erano ancora disponibili per aprile, ma per ottobre-marzo le acquisizioni intra-UE sono aumentate del 5% e le importazioni dall'esterno dell'UE sono diminuite del 43%. Il calo delle importazioni extra-UE sembra logico dato il raccolto eccezionale di questa stagione in Spagna, ha detto il CIO.

Le esportazioni spagnole sono tornate a crescere dopo la bassa produzione della scorsa stagione

La qualità conta.
Trova i migliori oli d'oliva del mondo vicino a te.

Il CIO includeva una sezione sulle esportazioni di olio d'oliva dalla Spagna, che ha avuto un cattivo raccolto la scorsa stagione e prevede che il 2014/15 sarà più piccolo di questa stagione.

Nella prima metà del 2013/14, la Spagna ha spedito un totale di 562,824 tonnellate, con un aumento del 64% su base annua. Di queste, 247,863 tonnellate (+144.5%) sono andate in Italia, 58,650 tonnellate negli Stati Uniti (+140%), 57,761 tonnellate in Portogallo (+19.6%), 43,375 tonnellate in Francia (+29.3%) e 22,251 tonnellate nel Regno Unito (+6 percento). Le vendite della Spagna sono aumentate anche in Giappone, Australia e Russia, ma sono diminuite in Cina (-29.4%) e Brasile (-34.2%).


Related News

Feedback / suggerimenti