`Un Concorso Internazionale in Sicilia - Olive Oil Times

Un concorso internazionale in Sicilia

Ottobre 9, 2015
Luciana Squadrilli

Notizie recenti

Il degustatore e consulente di olio d'oliva Antonio Lauro ha creduto per anni che il Sud Italia - comprese le famose regioni produttrici di olio d'oliva come la Calabria, la Puglia e la Sicilia - necessitasse di una propria competizione per l'olio d'oliva di alto profilo.

Ora dice che avrà proprio questo, con Lauro al timone del nuovo Concorso internazionale dell'olio d'oliva Domina (D ‑ IOOC) che si terrà dal 13 al 17 maggio 2016 a Palermo, in Sicilia.

"Ho sempre pensato che il Sud Italia dovesse ospitare una propria competizione e che dovesse essere rilevante ”, ha detto Lauro. "Ci sono altri premi come Sirena d'Oro o Biol, ma sono limitati a categorie specifiche, come la DOP italiana o gli oli biologici. "

Questa prima edizione sarà solo l'inizio di un nuovo processo di coinvolgimento e dibattito positivo per i produttori.- Antonio Lauro

Lauro ha dichiarato di voler diventare il nuovo concorso "il principale concorso europeo di olio extra vergine di oliva, ”aperto ai prodotti dell'emisfero nord e sud e con cinque diverse categorie: olio extra vergine di oliva, biologico, DOP, varietà unica e miscele.

I suoi partner in questa impresa includono Vinar, una società di consulenza argentina gestita da Raúl Castellani e suo figlio Leonardo, che già gestiscono altre competizioni internazionali in Israele e Argentina, e il marchio alberghiero Domina, che possiede una serie di proprietà situate in Italia, tra cui Milano , Palermo, Venezia e Positano.

Il Domina Milano Fiera Hotel ospiterà la conferenza stampa di lancio sulla 23 di ottobre, per incontrare la stampa nazionale e internazionale riunita a Milano per l'ultima settimana di Expo 2015.

La bellissima Domina Coral Bay Santa Fluvia, a pochi chilometri da Palermo, ospiterà il concorso e gli eventi correlati tra cui degustazioni guidate, un convegno scientifico dedicato a "olio, nutrizione e salute ”, una cena di gala e una cerimonia di premiazione.

L'ultimo giorno, inoltre, sarà possibile per i partecipanti assaggiare i campioni selezionati.

Antonio G. Lauro

Secondo l'organizzazione sono attesi campioni 200, provenienti principalmente dall'area mediterranea (Spagna, Portogallo, Francia, Turchia, Ciprus, Malta, Grecia e Italia) e dal Medio Oriente (Israele, Libano, Siria e Cisgiordania) ma anche dall'estero e dall'emisfero australe, compresi il Nord e il Sud America e il Sudafrica.

La giuria comprenderà lo stesso Lauro, Barbara Alfei e Indra Galbo dall'Italia, Selin Ertür dalla Turchia, Brigida Jimènez dalla Spagna, Cristina Stribacu dalla Grecia, Miciyo Yamada dal Giappone e Taghreed Mohamed A. Shehadeh dalla Palestina.

Tra i punti chiave per distinguere D-IOOC da molte altre competizioni, Lauro ha suggerito, sono le diverse relazioni da stabilire all'interno dei produttori partecipanti e l'accento sul potenziale turistico dell'evento.

Sul primo punto, Lauro ha detto: "Ci auguriamo che questa prima edizione sia solo l'inizio di un nuovo processo di coinvolgimento e confronto positivo per i produttori. Vogliamo invitarli a unirsi a noi per una full immersion di quattro giorni di interazione, scambio e reciprocità ".

"Quando la direzione di Domina mi ha detto di essere interessata al settore enogastronomico, e che volevano puntare alla qualità sia per la loro solita offerta che per nuove tipologie di eventi, ho subito capito che erano il partner ideale per la competizione poiché lo sono un'azienda innovativa, dinamica e proattiva ”, ha affermato Lauro.

Illustrando il punto, l'hotel creerà uno specifico ""Appassionato di olio d'oliva" per offrire ai visitatori la possibilità di partecipare al concorso partecipando a degustazioni, conferenze e incontri, godendosi la bellezza mozzafiato dell'isola siciliana.

pubblicità

Related News

Feedback / suggerimenti