Lauro's Oil Oil Contest si sposta a Salerno

La terza edizione del concorso olivicolo internazionale guidato da Antonio G. Lauro, ora ribattezzato EVO-IOOC, si terrà a Capaccio Paestum a Salerno, maggio 14-19 2018.

Capaccio Paestum
Novembre 30, 2017
Di Ylenia Granitto
Capaccio Paestum

Notizie recenti

I Concorso internazionale di olio d'oliva EVO è stato presentato durante una conferenza stampa presso il Museo Archeologico Nazionale di Paestum, e ora i produttori possono iscriversi alla terza edizione del concorso ideato e diretto dal noto degustatore Antonio G. Lauro.

EVO non è solo un acronimo italiano per designare l'olio extra vergine di oliva, ma soprattutto in questa occasione lo rappresenta Evoluzione.- Antonio G. Lauro

EVO-IOOC, organizzato da Lauro e VINAR SA Argentina, con la collaborazione dell'associazione Oleum e Voglia di Viaggiare Eventi, culminerà in una serie di eventi che porteranno alla premiazione che avrà luogo a Capaccio Paestum, in provincia di Salerno, 14-19 maggio 2018.

"EVO non è solo un acronimo italiano per designare l'olio extra vergine di oliva, ma soprattutto in questa occasione rappresenta Evoluzione", Ha dichiarato il presidente del concorso. "L'evento si è evoluto e ci siamo trasferiti dalla Sicilia alla Campania, migliorando la gestione e arricchendo il programma ", ha sottolineato Lauro che, dopo il successo delle prime due edizioni del D-IOOC, ha portato il formato della sua competizione all'olivicoltura territorio del Cilento.

L'EVO-IOOC sta completando la sua agenda che includerà eventi sia sul posto che a livello internazionale, hanno detto gli organizzatori. "Abbiamo già pianificato attività come 'EVO Kids 'e 'EVO Teen 'dedicato a bambini e ragazzi, laboratori per produttori e attività turistiche che si svolgeranno nei siti archeologici ”, ha sottolineato Lauro, ricordando che a Paestum ci sono tre dei templi greci antichi meglio conservati. Ha anticipato che la cerimonia di chiusura si svolgerà in una suggestiva location ancora segreta.

"Abbiamo ricevuto l'apprezzamento delle organizzazioni italiane e internazionali che ora diventano partner istituzionali e tecnici dell'evento ", ha dichiarato Lauro, precisando che l'organizzazione della competizione nella città di Capaccio Paestum è stata possibile grazie alla disponibilità delle istituzioni locali.

"Il consiglio comunale ha subito accettato di essere un partner del progetto. Il sindaco, Franco Palumbo e il vicesindaco, Teresa Palmieri, entrambi olivicoltori, hanno espresso il loro entusiasmo nel sostenere questo concorso come veicolo per promuovere le produzioni di alta qualità del territorio, rilanciare la filiera e migliorare l'educazione dei giovani, ”Ha affermato Lauro.

Gli oli extra vergini di oliva di tutto il mondo saranno valutati da un panel internazionale. Venti assaggiatori professionisti sceglieranno i migliori prodotti di diverse categorie tra cui, organico, monovarietale, misto, an "International Award ”e DOP / IGP, le prime quattro sono suddivise in Emisfero Nord ed Emisfero Sud. Inoltre, verranno assegnate medaglie d'oro e d'argento e un premio speciale andrà al miglior EVOO campano.

"Il lavoro del panel sarà riassunto in una guida agli acquirenti, che illustrerà i profili sensoriali degli oli extra vergini di oliva vincitori, e sarà presentato a fiere ed eventi internazionali, tra cui ACCIGusto a Tokyo, dove lanceremo la versione giapponese, ”Ha detto l'amministratore delegato, Stefania Reggio.

"Vogliamo dare visibilità ai produttori con un contest fondato sulla professionalità del personale e sull'esperienza dei giudici. Il concorso si è evoluto anche attraverso l'organizzazione di seminari interessanti e utili ”, ha spiegato, riferendosi a un workshop sul web marketing e ad una conferenza che sarà tenuta dallo studio legale Barzanò & Zanardo sull'importanza della proprietà intellettuale e cosa significa registrarsi un marchio.

"Abbiamo organizzato sessioni di degustazione e già programmato un evento con il nostro sponsor Alfa Pizza per parlare dei principali elementi della dieta mediterranea come farina, mozzarella, pomodoro e olio extra vergine di oliva ”, ha rivelato Reggio. "Altri eventi saranno confermati nei prossimi giorni. Diverse attività saranno dedicate ai produttori e ancora di più ai consumatori ".

I produttori di olio d'oliva possono iscriversi all'EVO-IOOC sul sito web dell'organizzazione.





pubblicità

Related News

Feedback / suggerimenti