Fiere, Concorsi

Anno record per la partecipazione internazionale a 7th Olio Capitale

Marzo 15, 2013
Di Naomi Tupper

Notizie recenti

La fiera specializzata italiana, tenutasi nella città di Trieste, ha ospitato un numero record di visitatori e ha attirato un coinvolgimento internazionale ancora maggiore rispetto agli anni precedenti.

Olio Capitale 2013, uno degli unici eventi commerciali dedicati interamente all'olio d'oliva che attira circa 10,500 visitatori attraverso le porte della sua nuova sede, la Stazione Marittima, situata nel centro della città. Tra i partecipanti c'erano persone di ogni estrazione sociale, dagli acquirenti di olio d'oliva di tutto il mondo ai membri del pubblico interessato a saperne di più sulla cultura dell'olio d'oliva, hanno detto gli organizzatori.

Il presidente della Camera di commercio di Trieste Antonio Paoletti ha descritto l'evento non solo come una fiera in cui gli acquirenti di tutto il mondo vengono a trattare con i produttori, ma anche una celebrazione di olio d'oliva al più alto livello. L'evento, conclusosi il 4 marzoth, si dice che abbia portato benefici anche per la città, che è un hub per il commercio europeo.

Il focus della fiera di quest'anno è stato il Dieta mediterranea, con particolare attenzione anche alla qualità del prodotto e agli usi unici dell'olio d'oliva nel trasformare il banale in qualcosa di speciale nel mondo culinario. Particolarmente popolari sono state le lezioni di cucina tenute in collaborazione con la Federazione nazionale degli chef, che ha visto la partecipazione di oltre 3,000 persone per tutta la durata dello spettacolo con circa 100 partecipanti che hanno partecipato a ogni dimostrazione tenuta da uno chef locale.

pubblicità

Anche le interazioni commerciali sono state fruttuose, con la fiera che ha offerto un'opportunità unica per produttori e acquirenti di incontrarsi. 231 aziende, che vanno dai piccoli produttori di boutique ai grandi fornitori, hanno esposto i loro prodotti quest'anno e sono state condotte grandi quantità di incontri d'affari tra espositori e acquirenti da mercati target specifici dall'Europa e da tutto il mondo durante l'evento.

Forse il momento clou di Olio Capitale 2013, è stato il Concorso Olio Capitale concorrenza. I vincitori sono stati annunciati l'ultimo giorno di contrattazioni. La Toscana è stata una regione di spicco, che vanta sei dei quindici finalisti più importanti, tuttavia la Puglia è stata la più grande vincitrice della giornata ricevendo quattro dei sette premi offerti. Anche la Sardegna e la Sicilia hanno vinto premi per i loro oli migliori.

Sebbene gli oli che compongono i posti finali siano stati preselezionati da una giuria, tutti i potenziali extra virgin olio d'oliva i consumatori erano rappresentati nella valutazione finale. Un totale di tre pannelli composti rispettivamente da chef e ristoratori, tester professionisti e membri del pubblico in generale sono stati responsabili della selezione dei vincitori del giorno.

pubblicità

Quest'anno ha visto partecipare il più grande contingente internazionale, con il 20 percento degli oli che annunciavano fuori dall'Italia. Tuttavia, il paese ospitante era ancora il grande vincitore quando si è trattato della competizione, scelto clamorosamente dai giudici sugli oli provenienti da Spagna, Portogallo, Grecia e Israele.

pubblicità