`Il ritorno di TerraOlivo - Olive Oil Times

TerraOlivo Returns

Giu. 1, 2012
Pandora Penamil Penafiel

Notizie recenti

L'antica città di Gerusalemme ospiterà la terza edizione di TerraOlivo tra il 6th e 8th di giugno.

TerraOlivo 2012 (concorso internazionale per l'olio d'oliva mediterraneo), che si terrà presso il Crowne Plaza Hotel di Gerusalemme, ha chiuso la sua prima edizione in 2010 con succhi di olive 189 provenienti dai paesi 17.

Gli obiettivi di questi premi sono di riconoscere i migliori oli extra vergini di oliva di tutto il mondo, promuovendo i loro benefici nutrizionali, migliorando i loro mercati e consumi internazionali e diffondendo i benefici della dieta mediterranea.

I premi assegnati al concorso sono: Olio di oliva mediterraneo Grand Prestige Gold, Olio di oliva mediterraneo Prestige Gold e Olio di oliva mediterraneo Gold.

Inoltre, vengono assegnati anche premi speciali come Best of Category, Grand Prix internazionale, Grand Corporation Prix, Best Oil Olive in Israel in ciascuna delle varietà premiate, Best Great Society in Israel, Best Small Family Society of Israel e Country Award.

Molti produttori israeliani di olio d'oliva hanno avuto la prima opportunità di analizzare i loro succhi di oliva in 2010, nella prima edizione TerraOlivo attraverso il lavoro di esperti assaggiatori dei paesi 14 con una vasta esperienza nel settore dell'olio d'oliva, come la Grecia, l'Italia e la Spagna, che questo l'anno sarà rappresentato da Juan A. Peñamil, direttore della rivista Mercacei.

In questa terza edizione, l'organizzatore Moshe Spak, ha anticipato che l'elenco dei paesi da cui proveranno gli esperti assaggiatori è stato esteso a nuovi mercati come la California.

Frantoio da 1,400 anni trovato in Israele

Sembra un buon momento per questa celebrazione, che coincide casualmente con il ritrovamento di un frantoio di 1,400 anni in uno scavo archeologico nella città di Modiin (Israele). La stampa è stata scoperta dagli archeologi impiegati dall'Autorità israeliana per le antichità nel quartiere vicino a Kaiser.

Turga Hagit, che gestisce il posto, ha detto "l'antico e grande frantoio (48 mq), che produceva olio in quantità industriali per il consumo e l'illuminazione, era perfettamente conservato con tutte le sue componenti integre. Ciò include un meccanismo di macinazione per spremere le olive inizialmente, un meccanismo di pressatura con due pilastri utilizzato per stabilizzare un cilindro pesante che frantuma le olive e una base a vite utilizzata per azionare il cilindro. L'olio d'oliva veniva raccolto in una bacinella anch'essa conservata integra. Nel luogo sono stati trovati altri piccoli oggetti di marmo e ceramica. "

L'Autorità israeliana per le antichità, il Ministero dell'edilizia abitativa e della costruzione e il comune di Maccabim-Reut stanno collaborando per mantenere la scoperta e mostrarla ai residenti locali. Presto ci sarà un'area per i visitatori costruita vicino al parco vicino ad Anava.



pubblicità

Related News

Feedback / suggerimenti