`Gli alimenti fritti in olio d'oliva potrebbero non essere dannosi - Olive Oil Times

Gli alimenti fritti nell'olio d'oliva possono non essere dannosi

Gennaio 26, 2012
Elena Paravantes

Notizie recenti

Secondo i dati della coorte spagnola dell'European Prospective Investigation on Cancer and Nutrition (EPIC), il cibo fritto non può danneggiare il cuore finché è fritto in olio d'oliva.

In questo studio pubblicato sul British Medical Journal, i ricercatori hanno raccolto informazioni nel corso di dieci anni da 40,757 adulti di età compresa tra 29 e 69 che erano liberi da malattia coronarica all'inizio dello studio. Dopo aver analizzato le informazioni, non è stata osservata alcuna associazione tra il consumo di cibi fritti dopo aver regolato l'assunzione di energia, l'età e il genere, con eventi di malattia coronarica.

Sebbene la frittura sia generalmente considerata malsana principalmente perché aumenta l'assunzione di calorie e grassi, in determinate circostanze può far parte di una dieta sana. Ma è importante notare che i cibi fritti in questa situazione vengono fritti principalmente in olio d'oliva che non è stato riutilizzato.

I ricercatori hanno notato che questi risultati erano nel contesto di una dieta mediterranea tradizionale con un maggiore utilizzo di olio d'oliva, che è meno incline alla degradazione durante la frittura. Friggere con altri tipi di grassi, riutilizzare gli oli più volte o consumare snack fritti ricchi di sale può comunque essere dannoso, hanno aggiunto.

La lezione da imparare qui è che l'olio d'oliva è l'olio preferito per friggere, e se segui una dieta in stile mediterraneo, il cibo fritto occasionale potrebbe non essere poi così male, dopotutto.



pubblicità

Related News

Feedback / suggerimenti