`Promuovere il (vero) cibo greco ai turisti culinari - Olive Oil Times

Promuovere il cibo (reale) greco per i turisti gastronomici

Febbraio 7, 2011
Elena Paravantes

Notizie recenti

Il turismo è sempre stato un grande affare per la Grecia. La gente accorre qui per le sue splendide spiagge, la storia e la gente ospitale. Ma per quanto riguarda il cibo? Questa era la domanda che il 7th Incontri internazionali e conferenza sugli incentivi, valorizzare l'esperienza alimentare ad Atene era alla ricerca di una risposta. La conferenza organizzata da Heliotopos, mirava a sensibilizzare e comprendere la crescente importanza dell'esperienza gastronomica nel turismo. La conferenza arriva in un momento particolarmente critico poiché il turismo gastronomico sta guadagnando slancio in Grecia e altrove. Esperti di turismo, giornalisti e chef di tutto il mondo si sono riuniti per presentare e discutere l'importanza del cibo
e gastronomia nel settore turistico.

La conferenza è iniziata con una presentazione del Sig. Nicolas Kanellopoulos, presidente dell'Organizzazione nazionale greca del turismo. Nella sua presentazione Kanellopoulos ha sottolineato l'importanza del cibo come fattore nella scelta di una destinazione, ma ha aggiunto che la gastronomia greca non è uno dei criteri che i visitatori hanno in mente quando visitano la Grecia. Tuttavia, era ottimista sul futuro della promozione della cultura gastronomica greca e ha sottolineato che l'indiscutibile vantaggio della dieta mediterranea offre ai greci l'opportunità di metterla in mostra come parte della loro identità turistica.

Kanellopoulos ha menzionato diverse iniziative come lo sviluppo di percorsi turistici per l'olivo e il vino in Grecia, la promozione di prodotti locali negli hotel e una categorizzazione ufficiale di ristoranti che offrono cucina tradizionale greca usando ricette tradizionali e ingredienti tradizionali. In conclusione, Kanellopoulos ha presentato i due obiettivi principali dell'Organizzazione nazionale del turismo greca. "Il nostro obiettivo è migliorare la qualità del cibo servito negli hotel e ristoranti greci utilizzando criteri di valutazione e l'adozione della colazione greca ", ha affermato.

La dott.ssa Antonia Trichopoulou, professore e direttore del Centro di collaborazione dell'Organizzazione mondiale della sanità per il dipartimento di igiene ed epidemiologia, Facoltà di medicina, Università di Atene, ha confermato il valore della dieta greco-mediterranea nella sua presentazione affermando che l'olio d'oliva è il punto focale della dieta e che gli studi hanno dimostrato che la dieta mediterranea non è solo benefica per la salute ma anche per l'ambiente. Tuttavia, ha espresso preoccupazione per l'integrità nella promozione dei prodotti alimentari greci. Ha spiegato che molti prodotti alimentari sono chiamati tradizionali quando in realtà non lo sono. "Per questo motivo, il concetto di tradizionale viene distrutto e non ha più alcun valore ", ha affermato. Per questa ragione ha spiegato che dovrebbero esserci determinati criteri e regolamenti per quanto riguarda la definizione dei prodotti tradizionali.

Un tema comune a tutte le discussioni è stata la disconnessione tra l'esperienza gastronomica di un turista e "vera "cucina greca. Mentre i greci nel settore turistico sono consapevoli del valore della dieta greco-mediterranea, in qualche modo questa conoscenza e tradizione non viene trasferita ai turisti che visitano la Grecia.

L'identità del cibo greco è in discussione e di sperimentare il "La grecità ”del cibo greco è sfuggente per il turista medio, come spiega lo scrittore di cibo Albert Arouh nella sua presentazione. I turisti visitano la Grecia con un'idea preconcetta di cosa sia il cibo greco, a causa del fatto che la maggior parte dei ristoranti greci al di fuori della Grecia serve "tipici "piatti greci, che in realtà non sono così tipici in Grecia. Sfortunatamente, quando in Grecia, a questi turisti vengono serviti questi stessi piatti di cliché perché albergatori e ristoratori vogliono soddisfare le aspettative dei loro clienti stranieri.
È stata anche presentata l'importanza della cucina regionale, con rappresentanti delle isole di Creta, Egina e Santorini e isole meno conosciute come Ikaria, Samos e Kea che discutono del potenziale e della promozione della cucina in queste aree per il turismo greco.

Fino a poco tempo fa, il cibo e la gastronomia non sembravano essere in cima alla lista delle priorità per l'industria turistica greca, tuttavia oggi è nella mente di tutti. La scorsa settimana sono state organizzate diverse conferenze e sessioni in Grecia incentrate sul cibo greco, tra cui l'istituzione della colazione greca, della gastronomia greca e la discussione sul riconoscimento della dieta mediterranea da parte di UNESCO.

L'evento ha evidenziato il potenziale che la Grecia deve diventare una delle principali destinazioni gastronomiche, tuttavia ciò può accadere solo se l'industria del turismo può resistere ai vecchi cliché e lavorare insieme per abbracciare le leggendarie tradizioni culinarie e le autentiche cucine regionali della Grecia.

I conferenza è stato organizzato da Helioptopos, una società che fornisce conferenze internazionali, servizi di gestione delle destinazioni e tour di interesse speciale in tutta la Grecia e sotto gli auspici del Ministero greco della cultura e del turismo, la città di Atene, l'Ente ellenico per il commercio estero, il comune di Salonicco, Grecia Camera degli hotel e Associazione delle imprese turistiche greche.

pubblicità

Related News

Feedback / suggerimenti