` Conversazione con Gennaro Pieralisi - Olive Oil Times

Una conversazione con Gennaro Pieralisi

Può. 23, 2010
Lucy Vivante

Notizie recenti

"Dove c'è un'oliva c'è Pieralisi ”è il motto del Gruppo Pieralisi. L'attrezzatura per l'estrazione dell'olio d'oliva è il core business di questa azienda e domina il mercato mondiale con una quota del 60%. L'azienda è stata fondata nel 1888 e continua ad essere a conduzione familiare. Gennaro Pieralisi, indicato come l'Ingegnere, o l'ingegnere, dai suoi dipendenti, è il presidente e amministratore delegato dell'azienda. È responsabile della sua enorme crescita, € 180,000,000 ($ 225 milioni) di vendite nel 2009, più della metà dei quali proviene da sistemi di olio d'oliva. Il signor Pieralisi ha accettato di parlare con il Olive Oil Times e la visita si svolge su 20 maggio 2010. La conversazione è in italiano e le traduzioni sono di questo giornalista.

L'azienda dispone di un ampio campus di edifici nella zona industriale di Jesi. Jesi è una piccola città, nell'entroterra di Ancona e della costa adriatica. Gli edifici Pieralisi sono nuovi e la sede è essenziale e di un bianco brillante, con superfici lucide e vetro. Non vedo molte persone oltre all'Ingegnere, ma quelle che vedo sono giovani glamour e vestiti con disinvoltura. L'ufficio di Ingegnere si differenzia dal design rigorosamente moderno degli altri uffici e spazi pubblici. Il suo ufficio è confortevole: mobili in legno, quadri alle pareti, carte e giornali impilati sulla sua scrivania e meravigliose pareti verdi. Pareti del colore delle olive. L'Ingegnere è amichevole e disponibile.
Vedi anche: Una forza centrifuga: Gennaro Pieralisi
La forza centrifuga è la tecnologia chiave nella moderna produzione di olio d'oliva. La forza che è settemila volte quella della gravità è ciò che fa girare e separa l'olio dalla polpa, dalla buccia e dal nocciolo delle olive. Sono numerose le aziende che cercano di mettersi al passo con Pieralisi nello spazio dell'olio d'oliva. Dice L'Ingegnere "Siamo gli unici a realizzare l'intero sistema, dal lavaggio delle olive, alla frantumazione e all'impasto, alle centrifughe. Ci sono multinazionali, aziende forti come Alfa-Laval, Flottweg e Westfalia che producono centrifughe per l'olio d'oliva, ma solo le centrifughe. È la nostra tecnologia e tutti ci hanno copiato. Ora stanno persino copiando i colori della nostra azienda. Sto pensando di cambiare i nostri colori. "(Gennaro Pieralisi è l'autore di oltre trenta brevetti. La violazione dei brevetti è difficile da applicare, soprattutto oltre i confini.)

L'Ingegnere dice che chi utilizza un sistema ibrido, con centrifughe di uno dei colossi industriali e singoli componenti, rischia di non sapere dove sia il guasto se il sistema si guasta, mentre se ha un sistema Pieralisi, se la macchina si guasta, Pieralisi si assume la piena responsabilità e provvederà a rimediare. Ha squadre di servizio di 20-30 persone situate in tutte le principali regioni produttrici di olio d'oliva. Queste sono le persone che ritirano i macchinari al porto, consegnano e montano il sistema per i clienti, dedicano alcuni giorni a insegnare loro come usarlo e fanno riparazioni quando necessario. Ciascuna delle sedi di assistenza dispone di un inventario delle parti di ricambio per le riparazioni. I modelli recenti sono cablati in modo che, se c'è un problema, il personale del servizio Pieralisi possa diagnosticare a distanza, da Jesi o da qualsiasi altra parte, qual è il malfunzionamento. Da lì possono dare indicazioni al cliente sulla correzione o inviare persone di servizio con le parti appropriate.

Ci sono aziende italiane, come le Officine Meccaniche Toscane e Rapanelli che realizzano sistemi completi di molitura dell'olio di oliva, ma sono molto più piccole, come lui chiama "piccoline, piccoline. " Quando parlo dell'attrezzatura per l'olio d'oliva domestico, come Oliomio prodotta in Australia, dice "Sono giocattoli. " Realizza macchine professionali. Il Molinetto è il sistema d'ingresso dei Pieralisi. Gli chiedo quanto costa e lui prende il telefono per il prezzo. Un minuto dopo, ha la risposta, il Molinetto costa 29,000 euro (36,250 $). Le macchine più grandi, ovviamente, costano molto di più, ma l'Ingegnere si rifiuta di precisare.

Gran parte della conversazione si concentra sulla Spagna perché quel paese produce quasi la metà dell'olio d'oliva mondiale. Pieralisi dice della Spagna meridionale:

"Se vai in Andalusia vedi un mare di ulivi, tutte le colline sono ricoperte di ulivi. Puoi percorrere 200 chilometri ea sinistra ea destra non vedrai altro che ulivi. È uno spettacolo meraviglioso. Ora è la stagione della fioritura nel paese degli ulivi della Spagna e la quantità di polline prodotta da questi alberi è molto alta, così alta che alcune persone soffrono di allergie e si sentono alla radio, ogni mezz'ora, annunci sulla percentuale di polline nell'aria . Se il polline raggiunge un livello pericoloso, l'annunciatore consiglia a coloro che soffrono di asma di andare verso il mare. Quando guidi per le strade, vedi il polline trasportato dal vento, il polline ha spazzato le strade, come neve, neve simile a farina ".

Gennaro Pieralisi si è laureato in Ingegneria Meccanica nel 1965 presso l'Università degli Studi di Pisa. L'anno successivo, è andato in Spagna e ha costituito una joint venture con investitori spagnoli per vendere attrezzature per la produzione di olio d'oliva. Fu un ingresso anticipato e molto intelligente in quello che sarebbe diventato un enorme mercato per Pieralisi. È interessante notare che l'Ingengnere afferma che solo 25 anni fa gli spagnoli entrarono nell'olio extravergine di oliva, prima che fosse per lo più lampante olio, un tipo di olio non commestibile. La maggior parte dell'olio d'oliva spagnolo, circa l'80%, è prodotto da cooperative. Sono entità molto potenti, spesso con le proprie banche. Se il Molinetto, il sistema di ingresso può lavorare 6,000 chili di olive in una giornata di ventiquattro ore, quelle che Pieralisi vende alle cooperative spagnole possono lavorare 100,000 chili in 24 ore. In genere avranno 10 linee in esecuzione nella stessa posizione, elaborando un incredibile 1,000,000 di chili.

Il Gruppo Pieralisi vende in tutti i paesi del mondo che producono olio d'oliva, nell'emisfero nord questi sono paesi tra il 30 e il 45th parallela, la fascia con le giuste condizioni climatiche. Proprio di recente sono stati venduti quattro sistemi di estrazione dell'olio d'oliva ai clienti in Cina. Dice che la coltivazione dell'olio d'oliva è in espansione, ma è un'espansione lenta poiché ci vogliono quattro anni prima che gli alberi producano frutti sufficienti, a differenza di altre colture agricole, che richiedono circa sei mesi e possono essere piantate, o no, a seconda il mercato. Gli ulivi richiedono un impegno di anni. Nell'emisfero meridionale, Australia e Nuova Zelanda, Cile e Brasile sono relativamente nuovi operatori nella produzione di olive e buoni clienti. L'Angola sta valutando la possibilità di piantare ulivi.

Related News

Feedback / suggerimenti