` Istantanea delle scelte di olio d'oliva in un quartiere americano - Olive Oil Times

Istantanea delle scelte dell'olio d'oliva in un quartiere americano

Giu. 16, 2010
Denise Johnson

Notizie recenti

Con dispacci quotidiani sui benefici per la salute dell'olio d'oliva, elogi di chef famosi e una nuova industria dell'olio d'oliva in piena espansione proprio qui nella nostra California, i bei tempi stanno arrivando per i consumatori negli Stati Uniti che finalmente hanno opzioni illimitate per prodotti freschi e di alta qualità olio extravergine d'oliva. Destra?

Quindi ho pensato di andare al mio Stop & Shop locale, vedere la selezione e confermare che la rivoluzione dei monoinsaturi era davvero arrivata a Boston. Armato solo della fotocamera del mio Blackberry, sono una spia sotto copertura dell'olio d'oliva.

All'inizio, mi ci è voluto un po 'per trovare il reparto dell'olio d'oliva. Poi si è scoperto che non si trattava affatto di un corridoio, ma di un nastro largo 36 ″, incastrato tra aceti (non modenesi, soprattutto malto - dopotutto questa è la terra del fish & chips) e mostarde.

caratteristiche-istantanea-delle-scelte-di-olio-d'oliva-in-un-quartiere-americano-oliva-olio-tempi

A livello degli occhi, la parte dello scaffale riservata ai best seller era il "puro "e "leggere "oli di oliva con il nome del negozio. È probabile che questi e gli altri oli a marchio del distributore qui siano prodotti da Sovena, l'importante imbottigliatrice di olio d'oliva a marchio privato nello stato di New York.

Di seguito c'erano brocche di Bertolli (di proprietà del conglomerato Unilever da $ 40 miliardi), Filippo Berio (leader del mercato statunitense) e Rienzi Foods.

Mentre un litro di olio d'oliva puro Rienzi aveva un prezzo di $ 9.99, un litro di extravergine Bertolli era solo un dollaro in più. Il differenziale di prezzo insignificante mostra che il denaro intelligente è sulle persone che non conoscono le grandi differenze tra questi gradi.

La maggior parte ha avuto "Prodotto d'Italia ”da qualche parte sulla bottiglia, e alcuni proclamati in modo più minaccioso "Confezionato in Italia ”. Non importa tutti i pluripremiati oli d'oliva della California di cui hai sentito parlare. Se stai cercando olio d'oliva domestico fresco qui, presso il più grande rivenditore di alimenti negli Stati Uniti nordorientali, sei arrivato nel posto sbagliato. Non un solo olio d'oliva dalla California.

L'olio d'oliva premium (cioè che non sembra essere prodotto da un conglomerato alimentare globale) era rappresentato da tre bottiglie dall'aspetto rustico in alto con il nome Monini - una semplice azienda italiana da oltre 100 milioni di dollari. Monini da solo occupava il livello più alto dello scaffale e rappresentava il 100% delle selezioni per l'olio d'oliva premium nel mio negozio di alimentari locale. Ho pensato come "Monini "sembrava un po ' "più soldi."

Sul ripiano superiore queste selezioni di olio d'oliva premium, non abbastanza grandi da sole da riempire la larghezza dello scaffale da 36 pollici delle brocche pure e leggere sottostanti, spazio condiviso con oli di sesamo e semi d'uva. I Monini "Originale ”Extra Virgin Olive Oil costava $ 9.99 per 500ML.  "Caratterizzato da un gusto inconfondibilmente pieno, ben equilibrato ed armonico esaltato da note fresche che ricordano l'erba novella. Tutto quello che ci si potrebbe aspettare da un vero Originale ”, ha spiegato il sito Monini, aggiungendo "acidità dello 0.4%, meno della metà del massimo consentito dalla legge. "

Accanto a questo, per più del doppio del prezzo della Originale era la Monini "Olio extravergine di oliva DOP ”dell'Umbria a $ 22.99. Non c'era alcuna spiegazione sulla bottiglia per il prezzo più alto, anche se l'etichetta aveva molto foglio d'oro e una mappa dell'Italia. Il sito web Monini descritto "il suo profumo vintage e una nota legnosa tipica degli oli umbri lo rendono un condimento perfetto per selvaggina, carne alla griglia e minestre di verdura. Le sue caratteristiche uniche sono state riconosciute dalla Denominazione di Origine Protetta DOP. che indica una qualità superiore e garantisce l'origine locale ”, e poi ancora la rivendicazione di acidità ... "0.3% - meno di un terzo del massimo consentito dalla legge ”.

Gli altri due erano il Toscano IGP di Monini e il Val de Mazara DOP, che erano confezionati in modo simile, tranne per le etichette di diverso colore. Sapevo, ovviamente, che ciascuno di questi avrebbe avuto profili di sapore unici che erano caratteristici delle tre denominazioni di origine protetta. Mentre il "Originale 'sarebbe miscelato per ridurre al minimo qualsiasi nota di sapore o pungenza che potrebbe offendere qualche sfortunato condimento per insalata, questi DOP esprimerebbero il loro terroir. O come afferma il sito web di Monini,  "una nuova gamma di olii tipici di diverse regioni d'Italia ottenuti dalle più pregiate varietà di olive e caratterizzati da piacevoli sapori e profumi fruttati. Tutti questi prodotti sicuramente aggiungono valore al mercato di nicchia la cui rapida espansione è il risultato di un sempre crescente interesse dei consumatori per i prodotti tipici ".

Stanno producendo ottimi oli extra vergini di oliva sulla nostra costa sinistra con metà FFA e ad un costo inferiore. Non riuscivo a immaginare perché un singolo olio d'oliva di un produttore nazionale come California Olive Ranch, Lucero Olive Oil, Calivirgin o McEvoy Ranch non fosse arrivato al mio negozio di alimentari. Tre giorni in camion. Ma va bene, quando sono in difficoltà, per $ 23, potrei prendere una bottiglia di olio d'oliva decente da una regione italiana che potrei identificare, e con un'acidità di .3 max.

Continuando questo pensiero ho fatto girare la bottiglia DOP per controllare la data. L'olio d'oliva è stato prodotto dalla raccolta 2008 e non c'erano "meglio prima "data. L'altro "gli oli d'oliva premium ”erano gli stessi, e mentre guardavo le altre bottiglie sotto ho trovato date di scadenza che erano passate e alcune inconcepibilmente lontane nel futuro. Non sono riuscito a trovare una singola data di raccolta o di imbottigliamento su nessuno degli oli d'oliva, a parte il "premium "quelli.

Facendo un passo indietro ho esaminato ancora una volta la pietosa sezione dell'olio d'oliva del mio supermercato. Poi mi voltai e mi meravigliai del mare d'oro che era la sezione degli oli da cucina. Test di laboratorio devono aver confermato che i consumatori americani sono completamente sedotti dal particolare bagliore giallo dorato che emana da quest'area del corridoio del negozio di alimentari perché nessun produttore ha mai osato allontanarsi dalla bottiglia trasparente e dal colore della pipì preciso Pantone. Anche le etichette erano tutte uguali.

caratteristiche-istantanea-delle-scelte-di-olio-d'oliva-in-un-quartiere-americano-oliva-olio-tempi

Abbiamo ancora molta strada da fare.


Related News

Feedback / suggerimenti