` Troppo inquinamento dove vivi? L'olio d'oliva potrebbe aiutare - Olive Oil Times

Troppo inquinamento Dove vivi? Aiuto per l'olio d'oliva

Può. 19, 2014
Elena Paravantes

Notizie recenti

È noto che l'esposizione all'inquinamento atmosferico ha un effetto negativo sulla salute. Materia particolare, una miscela di piccole particelle e goccioline di liquido che include acidi, sostanze chimiche organiche, metalli e particelle di suolo o polvere è associata a malattie cardiache e polmonari.

Una nuova studio presentato alla 2014 American Thoracic Society International Conference ha dimostrato che l'integrazione di olio d'oliva può contrastare alcuni degli effetti cardiovascolari negativi dell'inquinamento.

Il dottor Haiyan Tong, un biologo ricercatore dell'Agenzia per la protezione ambientale e autore dello studio, ha spiegato che l'esposizione al particolato aerodisperso può portare a disfunzioni endoteliali. L'endotelio è costituito da un gruppo di cellule che rivestono l'interno dei vasi sanguigni. Quando queste cellule non funzionano correttamente, può portare all'indurimento delle arterie ed è un fattore di rischio per altri eventi cardiovascolari. I ricercatori volevano esaminare se l'olio d'oliva e l'olio di pesce avrebbero ridotto questo effetto dell'inquinamento poiché sembravano migliorare la funzione endoteliale in altri studi.

Per questo studio, 42 uomini e donne sani sono stati reclutati per ricevere, una volta al giorno, 3 grammi di olio d'oliva (in forma di supplemento), 3 grammi di olio di pesce o nessun supplemento per 4 settimane. Dopo la supplementazione i partecipanti sono stati esposti ad aria filtrata controllata e il giorno successivo sono stati esposti a particolari sostanze ambientali concentrate. I ricercatori hanno quindi misurato la dilatazione mediata dal flusso dell'arteria brachiale, che è un metodo ecografico non invasivo per esaminare la funzione endoteliale. Le misurazioni sono state effettuate subito dopo l'esposizione alla particolare materia e 20 ore dopo.

I risultati hanno mostrato che c'erano riduzioni nella dilatazione dell'arteria brachiale - mostrando quindi potenzialmente una disfunzione endoteliale - nei gruppi di controllo e olio di pesce, ma non nel gruppo olio d'oliva. Inoltre, una proteina nota per essere coinvolta nella scomposizione dei coaguli di sangue è stata aumentata nel gruppo dell'olio d'oliva. I ricercatori hanno anche notato che l'integrazione di olio d'oliva ha migliorato i cambiamenti nei marcatori del sangue associati a vasocostrizione e fibrinolisi (un processo che impedisce la crescita dei coaguli di sangue), mentre l'integrazione di olio di pesce non ha avuto alcun effetto sulla funzione endoteliale o sulla fibrinolisi dopo l'esposizione all'inquinamento.

I ricercatori hanno concluso che il loro studio ha suggerito che l'uso di integratori di olio d'oliva può proteggere dagli effetti vascolari avversi dell'esposizione a particelle di inquinamento atmosferico.

Gli integratori sono spesso usati per l'olio di pesce, tuttavia l'olio d'oliva è noto per migliorare il sapore e la consistenza degli alimenti.


Related News

Feedback / suggerimenti