Ristorante I menu per bambini non sono ancora sani

Uno studio condotto dalla Harvard TH Chan School of Public Health ha trovato molte calorie, grassi saturi, sodio e zucchero nelle offerte di menu per bambini, nonostante le promesse dei proprietari di ristoranti di migliorare la qualità nutrizionale dei menu per bambini.

Febbraio 13, 2017
Di Stav Dimitropoulos

Notizie recenti

Circa cinque anni fa, l'American National Restaurant Association ha collaborato con Healthy Dining per creare il programma Kids LiveWell. Per attuare gli obiettivi dell'iniziativa Kids LiveWell, 42,000 ristoranti in tutto il paese si sono impegnati a fornire alle famiglie una selezione crescente di scelte di menu salutari per bambini quando cenano fuori, con i menu che richiedono che almeno un pasto e un altro elemento del menu rientrino nel giusto linee guida nutrizionali.

Uno studio condotto dalla Harvard TH Chan School of Public Health, tuttavia, non ha riscontrato miglioramenti sostanziali della salute nelle offerte di menu. Inoltre, la quantità di zucchero nelle opzioni di bevande per i bambini sembrava essere allarmantemente alta.

Il nuovo studio è stato pubblicato nel American Journal of Preventive Medicine ed è stata la prima nel suo genere a esaminare le tendenze nel contenuto nutrizionale dei pasti per bambini tra le catene di ristoranti statunitensi, in un momento in cui molti stavano passando a scelte di menu più sane.

I ricercatori hanno utilizzato i dati acquisiti dal censimento nutrizionale MenuStat e hanno esaminato le tendenze nel contenuto nutrizionale di bevande, piatti principali, contorni e dessert 4,016 offerti nei menu per bambini in 45 dei migliori fast food 100 della nazione, fast casual e completi -servizi catene di ristoranti tra 2012 e 2015. Sul numero totale di catene di ristoranti, quindici erano partecipanti di Kids LiveWell.

È stato scoperto che nessuno dei due gruppi ha mostrato miglioramenti sostanziali nel numero di calorie, grassi saturi o sodio nelle offerte di menu per bambini nei primi tre anni dopo il lancio del progetto Kids LiveWell in 2011. I dessert per bambini avevano quasi altrettante calorie e circa il doppio della quantità di grassi saturi rispetto al piatto principale, mentre l'antipasto medio dei bambini superava di gran lunga le raccomandazioni per sodio e grassi saturi.

Inoltre, l'ottanta per cento delle opzioni di bevande per bambini erano bevande zuccherate, e questo anche se i singoli ristoranti avevano promesso di eliminarle gradualmente. Lo studio ha anche dimostrato che ogni volta che i proprietari di ristoranti escludevano la soda dai menu, tendevano a sostituirla con latte aromatizzato e tè zuccherati.

"Questo studio evidenzia l'importanza di monitorare nel tempo gli impegni dei ristoranti, sia per rendere il settore responsabile dei propri impegni, sia per valutare se ulteriori miglioramenti saranno fatti lungo la strada ", ha detto Olive Oil Times autrice principale Alyssa Moran, una studentessa di dottorato presso il Dipartimento di Nutrizione presso la Harvard Chan School.

Alla domanda sul motivo per cui non sono stati compiuti progressi reali per quanto riguarda la qualità dei menu per bambini, Moran ha risposto che si tratta principalmente di un problema di responsabilità. Per partecipare a Kids LiveWell, i ristoranti sono tenuti a offrire solo un pasto e un altro elemento che soddisfi determinati requisiti nutrizionali. Sebbene questo sia un passo nella giusta direzione, i ristoranti possono ottenere credito per la partecipazione apportando solo modifiche minime.

"Modificare il programma per richiedere che tutte le voci di menu per bambini soddisfino gli standard nutrizionali e offrire linee guida per bevande salutari avrebbe probabilmente un impatto maggiore. Detto questo, molte delle catene di ristoranti nel nostro studio hanno migliaia di sedi in tutta la nazione e potrebbero essere lente nell'adottare impegni volontari, piuttosto che resistere al cambiamento. I bambini meritano cibi che abbiano un buon sapore e forniscano le sostanze nutritive di cui hanno bisogno per crescere e svilupparsi in adulti sani, ei ristoranti sono in un'ottima posizione per rendere disponibili questi tipi di alimenti ", ha continuato Moran.

Lo scienziato ha anche sottolineato che è necessaria una maggiore collaborazione tra chef, dirigenti della ristorazione e scienziati della nutrizione per trovare soluzioni innovative e finanziariamente sostenibili, citando un programma chiamato Menus of Change, creato da The Culinary Institute of America e Harvard School. della sanità pubblica, e che cerca di fare proprio questo.

"I governi locali possono anche svolgere un ruolo nel collegare ristoranti con esperti di salute pubblica. A Filadelfia, il Dipartimento della sanità pubblica ha collaborato con i proprietari di ristoranti cinesi da asporto per ridurre il sale nei loro cibi fornendo formazione da chef professionisti e collaborando con i distributori per offrire ingredienti a basso contenuto di sodio ", l'autore principale della Harvard TH Chan School of Studio sulla salute pubblica riportato.

"Questi tipi di programmi possono funzionare, soprattutto se i ristoranti ritengono che vi sia una richiesta di opzioni più sane da parte dei loro clienti. Quindi, c'è anche un ruolo da svolgere per i genitori, nel dire ai ristoranti che vogliono opzioni più sane per i loro figli! "



Related News

Feedback / suggerimenti