6777725_l

Secondo gli esperti, la tecnologia alla base della controversa criptovaluta, Bitcoin, potrebbe essere utilizzata per combattere le frodi di olio d'oliva.

Blockchain è un libro mastro digitale sicuro che può essere condiviso tra le reti di computer. La tecnologia registra le informazioni, come le transazioni, in blocchi copiati su reti di computer.

Chiunque abbia accesso alla blockchain potrebbe vedere esattamente quali mani ha attraversato il prodotto, dall'agricoltore fino allo scaffale del supermercato.- Kristoffer Just, Blockchain Consultant

"In un sistema blockchain, verrà registrato ogni volta che un prodotto viene gestito in qualche modo", ha affermato Kristoffer Just, un consulente sugli usi della blockchain nelle reti di approvvigionamento. "Ad esempio, quando l'olio d'oliva viene imbottigliato, certificato e trasportato."

Ogni transazione è crittografata e ha un numero di identificazione univoco. Eventuali modifiche apportate a una transazione vengono visualizzate come un nuovo blocco sulla catena con un numero di identificazione diverso, il che significa che le transazioni immesse in precedenza non possono essere facilmente modificate. Le informazioni possono anche essere costantemente aggiornate da più parti con tutti i dati che appaiono su una singola blockchain.

"Questa informazione è visibile a tutti nella catena di approvvigionamento, è costantemente aggiornata e non può essere manipolata", ha detto. "In questo modo, chiunque abbia accesso alla blockchain potrebbe vedere esattamente quali mani ha attraversato il prodotto, dall'agricoltore allo scaffale del supermercato."

Questa tecnologia è attualmente utilizzata da Everledger, una società che utilizza blockchain per prevenire le frodi di vino e diamanti.

"Penso che [la tecnologia sia] assolutamente applicabile all'olio d'oliva", ha detto Calogero Scibetta di Everledger.

"Quello che ti permette di fare blockchain è che una volta che hai registrato le informazioni di produzione, sei in grado di fornire prove su cosa sia", ha aggiunto. "La blockchain ti dà questa prova indipendente di dire sì, questo è stato verificato da altre persone, quindi, c'è una convalida indipendente che è molto importante quando rivendichi l'autenticità."

In primo luogo, Everledger va al venditore e autentica il vino che viene messo nella bottiglia. Quindi la bottiglia viene fotografata, data un'identità unica e rilasciato un certificato virtuale di autenticità. Tutto questo è considerato la sua "impronta digitale" e aggiunto come il primo blocco nella blockchain.

Mentre la bottiglia passa attraverso la catena di approvvigionamento, può essere rintracciata. Quando passa le mani dal grossista al rivenditore al consumatore, ogni fase viene annotata con un'altra transazione sulla blockchain.

Secondo Scibetta, il processo potrebbe essere applicato alle bottiglie di olio d'oliva esattamente nello stesso modo senza problemi.

Angel Versetti è l'amministratore delegato di Ambrosus, una società che utilizza la tecnologia per migliorare le supply chain globali. Ha detto che mentre la tecnologia è complicata, i risultati sono facili da vedere. Utilizzando un'app mobile, tutte le parti coinvolte possono seguire il viaggio del petrolio e sapere che stanno ottenendo ciò per cui hanno pagato.

"I consumatori e tutti gli altri soggetti interessati della catena di fornitura di olio d'oliva avranno accesso a queste informazioni tramite app mobili o software integrato con un'interfaccia intuitiva che consentirà loro di accedere rapidamente e facilmente alle informazioni mediante la scansione di codici QR o tag NFC" Egli ha detto.

Tuttavia, l'aggiunta di tutta questa tecnologia al processo non è economica. Si stima che il prezzo di ogni bottiglia aumenterebbe di circa il 20 per cento, ma Versetti non vede l'aumento del prezzo come un grosso problema e ritiene che il mercato si adeguerà alla fine.

"Il mercato è guidato dalla concorrenza sui prezzi e le motivazioni del venditore stanno andando verso oli d'oliva di bassa qualità", ha affermato. "Con l'accesso alla sicurezza, alla qualità e alle informazioni sull'origine da parte del consumatore, l'asimmetria informativa diminuirà rapidamente a favore di prodotti di buona qualità a prezzi accessibili".

Mentre i prezzi possono essere spinti verso il basso in futuro, il costo dell'attuazione della tecnologia è attualmente un fattore proibitivo per la maggior parte dei produttori. Ho appena detto che c'è molto interesse per la tecnologia, ma non sa ancora che i produttori di olio d'oliva lo utilizzano.

"I produttori con cui ho parlato sono stati molto positivi nell'applicare la tecnologia, ma nessuno di loro lo sta facendo in questo momento", ha affermato. "Si parla molto dell'applicazione della blockchain, ma molti sono in attesa, dato che è piuttosto costoso svilupparsi da zero."




Altri articoli su: , ,