Durante la partita finale, è stato chiamato un altro tempo dopo che è finito in parità. È stato nel minuto 53rd che Okulu ha vinto il "punto d'oro" e ha battuto il suo avversario, diventando Başpehlivan per 2015. (Foto Bogaz)

La 654th edizione del Kirkpinar Oil Wrestling Festival a Edirne, in Turchia, si è conclusa ieri con Orhan Okulu di Antalya che ha vinto l'ambita cintura d'oro e il titolo di Başpehlivan (capo lottatore).

Durante la settimana di competizione, i pehlivans (lottatori), coperti di olio d'oliva e indossano kispet, lunghi pantaloncini fatti di pelle di bufalo, competono su un campo erboso. I lottatori sono coperti di olio d'oliva, rendendo questo tipo unico di lotta particolarmente impegnativo.

Nell'ultima partita disputata nella piazza Sarayiçi di Edirne ieri, Okulu ha sopraffatto il suo avversario, Osman Aynur, che è stato il vincitore del concorso 2006. A supervisionare la partita c'erano l'arbitro principale Hüsnü Patron e gli assistenti agli arbitri Metin Şener e Bilal Şahin.

Durante la partita finale, è stato chiamato un altro tempo dopo che è finito in parità. È stato nel minuto 53rd che Okulu ha vinto il "punto d'oro" e ha battuto il suo avversario, diventando Başpehlivan per 2015.

Presenti alla finale di questo importante evento sportivo sono stati il ​​sindaco di Edirne, Recep Gürkan, il ministro della salute, Mehmet Müezzinoğlu, il ministro della gioventù e dello sport, Akif Çağatay Kılıç, e il presidente dell'associazione turca di wrestling, Musa Aydın.

Il festival del wrestling petrolifero Kirkpinar si è tenuto a Edirne, una città nel nord della Turchia vicino ai confini bulgaro e greco, per gli ultimi 650 anni e si ritiene che sia il più antico evento sportivo del mondo. È stato iscritto nella lista UNESCO del Patrimonio Culturale Immateriale dell'Umanità in 2010. Ogni anno, oltre i lottatori 1,000 competono ad Edirne per la cintura d'oro.



Altri articoli su: