terres-de-Lebre-coltivatori-celebrare-annuale-olio d'oliva-fiera-les terres-de-Lebre ---

Nonostante uno dei loro peggiori raccolti da decenni - a causa di un terrificante terremoto di siccità, vento e ulivo - i produttori di olive di Les Terres de l'Ebre hanno lanciato una vivace fiera di olio d'oliva lo scorso fine settimana nel villaggio di Jesús.

Accompagnati dalle terre intorno al fiume Ebro, il secondo fiume più lungo della Spagna, e benedetti dai cieli soleggiati, sono stati raggiunti da diverse centinaia di visitatori alla Fira de l'Oli de les Terres de l'Ebre, che si tiene vicino a Tortosa, la capitale del distretto di Baix Ebre sulla costa meridionale catalana.

Mentre la varietà arbequina oliva predomina in altre parti della Catalogna, in questa zona le varietà native sevillenca, morruda e farga, così come alcuni empeltre, sono più comuni. La maggior parte delle piantagioni di terra sono abbastanza resistenti, ma nonostante ciò il peso combinato della grave siccità nella zona dello scorso anno e i problemi particolarmente gravi con la mosca dell'olivo hanno causato un pesante tributo. Coltivatori locali - parlando a Olive Oil Times mentre è trascurato dai parchi eolici sulle colline vicine - ha detto che il vento prevalente non è da solo un problema ma ha esacerbato la perdita di quantità e qualità.

Forte spirito di comunità

All'apertura ufficiale della fiera di sabato, Pere Panisello, presidente del comitato organizzatore e sindaco locale, ha dichiarato che il risultato è stato uno dei raccolti più poveri degli ultimi decenni. "Eppure, i nostri produttori di olio d'oliva non sono mai stati più coinvolti nella fiera", ha detto. Panisello ha anche individuato la forte presenza di giovani imprenditori, "che hanno reso la fiera la loro".

"L'olio d'oliva, e tutto ciò che ne è collegato, ogni anno ci ispira a preparare un programma di eventi che quest'anno è stato di nuovo molto popolare tra il pubblico, come dimostrato dall'avere cinquanta concorrenti nella competizione per sputare olive e trenta partecipanti nel concorso allioli ", ha detto.

Concorso di olio d'oliva

Le degustazioni finali per decidere i vincitori dei finalisti della 30th edizione dell'Olio d'oliva del concorso Les Terres de l'Ebre si sono tenute sul palco domenica, un'opportunità utilizzata dagli organizzatori per insegnare ai partecipanti un po 'sui criteri utilizzati per valutare il qualità di extra virgin oli d'oliva (oli di oliva)

Il premio per il miglior olio in assoluto, e anche per il miglior olio monovariero, è stato vinto da Mas Beturià in edizione limitata arbequina EVOO, realizzata a Batea. Il premio per il miglior olio del Baix Ebre - Montsià DOP è andato ad Aureum, (cooperativa Soldebre, Tortosa), che per il Terra Alta DOP è andato a Olikua (CECA, Gandesa), e quello per il Siurana DOP è andato a Mussefres (La Serra cooperativa d'Almos), mentre il primo premio per le voci non DOP è andato a Select Cast (Soldebre).

José Luis Solé

Il prossimo raccolto dovrebbe essere uno stordimento

Il riso e il vino sono tra gli altri prodotti agricoli chiave nelle terre intorno al fiume Ebro. Nel caso del vino e dell'olio d'oliva, erano i prodotti agricoli di base nei quartieri di Baix Ebre e Montsià nel 14esimo secolo. Secondo lo storico Enric Bayerri, un uliveto, un vigneto, o entrambi, erano i beni più dichiarati dagli abitanti dei villaggi locali in un inventario ufficiale in 1353.

Anche se il raccolto di olio d'oliva di quest'anno era finito poco dopo l'inizio e il precedente era "così così", i produttori prevedono che il prossimo sarà "eccezionale".



Altri articoli su: , ,