Ci si aspetta che la città sudafricana di Cape Town finisca l'acqua in meno di 90 giorni. La città ha sofferto di una grave penuria d'acqua dopo una siccità di tre anni.

Questa non è una grande situazione per noi e preghiamo tutti perché la pioggia continui.- Brenda Wilkinson, Rio Largo Olive Estate

Il gennaio 18, il sindaco di Città del Capo, Patricia de Lille, dichiarò che la città aveva "raggiunto un punto di non ritorno" e che le risorse idriche erano destinate a esaurirsi completamente. "Giorno zero" è il giorno in cui i rubinetti in città verranno disattivati ​​poiché i livelli del serbatoio raggiungono il 13.5 percentuale della loro capacità. Questo è attualmente stimato per 21 di aprile, ma altri rapporti sui media stanno annunciando April 16 o già ad aprile 12.

Di fronte a questa crisi senza precedenti, agli 3.7 milioni di abitanti della città è stato chiesto di limitare l'utilizzo di acqua a 87 litri al giorno a persona, ma secondo le stime solo il 55 della popolazione ha rispettato questo obiettivo nonostante la minaccia di pesanti multe. A febbraio 1, la razione era limitata a solo 50 litri.

Una volta che i rubinetti si sono asciugati, l'acqua sarà razionata a 25 litri a persona e disponibile solo dai punti di distribuzione in tutta la città. Ospedali, scuole e altri servizi essenziali non saranno esclusi dall'approvvigionamento idrico.

La principale fonte d'acqua di Città del Capo proviene dalle piogge e sebbene la città abbia fatto progressi nella conservazione delle risorse idriche, il governo viene criticato per non rendere prioritaria l'identificazione di fonti alternative. Circa la metà dell'acqua di Cape Town proviene dalla diga Theewaterskloof, che ora è già scesa a 13 per cento, mentre altri cinque serbatoi che forniscono l'altra metà del rifornimento idrico della città sono stimati in un solo quarto.

Mentre le tensioni crescono e le persone chiedono chi è la colpa di questa incombente catastrofe, le dita sono puntate sulla responsabilità dei diversi livelli di governo, sui cittadini incuranti che non rispettano le restrizioni idriche, sulle tendenze dei cambiamenti climatici e persino sulla fallibilità dei sistemi di monitoraggio meteorologico ( che aveva previsto un inverno piovoso).

La polizia è stata affittata in una sorgente naturale dove le persone sono venute giorno e notte a riempire i serbatoi d'acqua da portare a casa, mentre alcuni stanno facendo affari vendendo acqua. I datori di lavoro stanno elaborando piani per organizzare la giornata lavorativa in turni, in modo che i dipendenti abbiano un po 'di tempo per raccogliere la loro razione giornaliera di acqua dai punti di distribuzione che comportano inevitabilmente lunghe attese. Sui social media, i residenti condividono consigli per il risparmio idrico e dettagli sulle donazioni di acqua da altre parti del paese sotto l'hashtag #Water4CapeTown.

Con l'avvicinarsi del Day Zero, crescono le preoccupazioni per i potenziali problemi con l'ordine sociale, la perdita del turismo e gli effetti negativi sull'agricoltura.

Brenda Wilkinson della famiglia Rio Largo Olive Estate situato a circa 150 km (93 miglia) a est di Città del Capo, sulle rive del fiume Breede, ha detto Olive Oil Times si prevede che il raccolto annuale diminuirà del 40%. "La maggior parte dei produttori otterrà il massimo dalla percentuale di 50 di acqua per l'irrigazione", ha ipotizzato. "Ci sono alcune aree che hanno acqua di irrigazione sufficiente per la stagione e si aspettano un buon raccolto".

Anche se non tutti possono essere persi per l'attuale annata, Wilkinson nutre preoccupazioni per il prossimo futuro. "Abbiamo bisogno di sperimentare precipitazioni sopra la media nella stagione delle piogge invernali 2018 per ricaricare dighe e pozzi, altrimenti il ​​prossimo anno sarà un disastro", ha aggiunto. "Questa non è una grande situazione per noi e preghiamo tutti perché la pioggia continui. Ci arriveremo quest'anno, per la pelle dei nostri denti ".

Nel frattempo, a Città del Capo, l'acqua e il tempo si stanno esaurendo rapidamente mentre la città indugia sul punto di diventare la prima al mondo a rimanere completamente senza acqua. La crisi senza precedenti è un avvertimento che fa riflettere le altre parti del mondo inclini alla siccità e un esempio commovente di un impatto molto reale del cambiamento climatico.




Altri articoli su: , , ,