Oliveti a La Rioja (Olive Oil Times archivi)

Solfrut, una compagnia agricola e il governo della provincia di San Juan in Argentina abbiamo unito le forze per investire $ 14 milioni nello stabilimento della compagnia, che sarà il più grande di South America al suo completamento.

L'impianto sarà responsabile dell'imbottigliamento del 30 per cento dell'olio d'oliva consumato in Argentina e dell'imbottigliamento dell'olio d'oliva destinato all'esportazione verso Brazil.

È, senza dubbio, la pianta più importante di tutta l'America Latina.- José Chediack, presidente della casa madre di Solfrut

Il progetto, che è stato diviso in tre fasi, sarà completato da 2021. La prima fase dovrebbe terminare entro giugno, quando la capacità di stoccaggio dell'impianto sarà aumentata a tonnellate 2,000. Alla fine del processo, verranno installati serbatoi di stoccaggio ancora più grandi.

"Sarà il più grande impianto dell'America Latina", ha detto José Chediack, presidente della casa madre di Solfrut, "[quando sarà completato], avrà una capacità di tonnellate 4,000".

Guarda anche: South American Business News

La seconda fase prevede il rinnovo del mulino per modernizzare tutte le attrezzature e dovrebbe essere fatto in tempo per la raccolta 2020. La terza fase sarà la modernizzazione e l'ampliamento della sezione di imbottigliamento della pianta.

"L'idea è di investire a San Juan e di servire la crescita e lo sviluppo della provincia", ha detto Chediack. "È, senza dubbio, la pianta più importante di tutta l'America Latina".

"Da qui, a San Juan, elaboreremo l'olio d'oliva per i nostri supermercati", ha aggiunto. "Questo è un lavoro per le persone di San Juan ed è molto importante."

Attualmente, l'impianto impiega persone 200 e una volta completata l'espansione trifase, Solfrut prevede di aumentare la forza lavoro di 15 per cento.

Vari funzionari governativi hanno assistito alla cerimonia di inaugurazione del terreno.

Sergio Uñac, il governatore della provincia, e Mario Martín, il sindaco locale, hanno entrambi dichiarato ai partecipanti della cerimonia che si aspettano che il progetto generi lavori ben pagati che andranno a beneficio dell'economia della provincia.

Uñac ha detto che vede olive cultivation e olive oil production come investimento sostenibile sia per la provincia che per il resto del paese. Spera che questo tipo di investimenti possano contribuire ad aumentare le esportazioni di olio d'oliva in Argentina e stimolare il consumo interno.

"Questa è la via da seguire, non solo nella provincia ma anche nel Paese", ha affermato. "Comprendiamo che dobbiamo parlare di più sulla produzione, il consumo e le esportazioni, ma prima riattivare il mercato interno, questa è la cosa più importante."

Una mancanza di adequate infrastructure la produzione di olio d'oliva circostante è una delle maggiori sfide che l'Argentina si trova ad affrontare mentre continua a far crescere il settore. Diversi membri di spicco dell'industria argentina hanno raccontato Olive Oil Times che espandere la pianta è un passo nella giusta direzione.




Altri articoli su: , ,