Incoraggiato da una classe media in rapida espansione e crescente consapevolezza del health benefits of olive oil, il consumatore indiano si unisce al saluto internazionale all'olio d'oliva. E il governo indiano sta seguendo l'esempio.

L'attuale tasso di consumo indiano si attesta su un modesto 100-110 tonnellate annue, ma secondo un recente rapporto sotto l'ala dell'Ufficio economico e commerciale dell'Ambasciata di Spagna a Nuova Delhi, il mercato indiano dell'olio d'oliva è previsto in costante aumento ritmo di 25 per cento all'anno, una cifra che dovrebbero sostenere per i prossimi cinque anni.

ICEX attribuisce il boom del consumo al successo delle campagne spagnole di promozione dell'olio di oliva, mentre l'Italia, sua concorrente, è stata a lungo sinonimo di olio d'oliva in India. La produzione locale è stata una lentezza di avviamento, dovuta in parte al successo del rivale mercato dell'olio di riso. Ma mentre il consumo continua in una tendenza al rialzo, i funzionari stanno cercando di espandere la produzione interna, in particolare nel Nord, dove la domanda è alta.

Le citazioni sperimentali stabilite negli ultimi anni 7 nelle regioni settentrionali del Punjab e del Rajasthan hanno finora dato risultati promettenti. Secondo il ministro dell'Agricoltura Prabhu Lal Saini, "Stiamo incoraggiando gli agricoltori a coltivare l'olivo e dare loro gratuitamente piante, assistenza tecnica e consigli per rendere redditizia l'agricoltura. Inoltre, ricevono una garanzia di riacquisto. Il raccolto inizia a dare frutti negli anni 4-6 e continua a lungo se mantenuto correttamente. "

Il governo indiano ha assegnato a 11 altri distretti per il progetto di coltivazione dell'olivo. "Con questo, la gente avrà il gusto delle olive coltivate nel Rajasthan. Stiamo progettando di vendere l'olio d'oliva con il marchio "Raj Olive Oil", "ha detto Saini.

ICEX riconosce la nuova crescita come un'opportunità internazionale che dice che i nuovi siti "potrebbero essere una buona opportunità di business per le aziende spagnole per stabilire attraverso joint venture nel paese e vendere il loro know-how alle aziende locali".

Fino ad ora, la consapevolezza dell'olio d'oliva è stata principalmente sfruttata dall'organismo indiano per l'assistenza all'olio d'oliva, l'Indian Olive Association, che ha riunito 7 anni fa per assimilare la crescita e i cambiamenti nel mercato del paese.



Altri articoli su: ,