California Olive Ranch

Produttore con sede in California California Olive Ranch (COR) ha detto mercoledì di aver ricevuto il più grande investimento azionario nella storia dell'industria petrolifera statunitense.

L'investimento azionario di $ 35 milioni è stato effettuato da quella che la società ha definito "importanti investitori istituzionali e esistenti con sede negli Stati Uniti". COR ha dichiarato che l'investimento contribuirà a rendere l'olio d'oliva di produzione americana un protagonista mondiale.

Questo investimento accelererà il futuro del movimento americano dell'olio d'oliva, innoverà i nostri metodi di raccolta sostenibile e rivoluzionerà la nostra tecnologia di produzione.- Gregg Kelley, California Olive Ranch

I fondi saranno utilizzati per l'espansione per soddisfare la domanda in rapida crescita di olio d'oliva prodotto in California. In una dichiarazione alla stampa, il Comitato ha dichiarato che raddoppierà la superficie, offrirà più posti di lavoro e "fornirà alle aziende agricole familiari risorse per piantare più ulivi e far crescere le loro attività", attraverso approfondimenti raccolti da ulteriori studi di ricerca.

L'investimento sosterrà anche i COR environmental efforts e una parte sosterrà la "ricerca in corso all'interno dello spazio organico" dell'azienda, secondo un rappresentante.

Il progetto di agricoltura rigenerativa del COR mira a ridurre l'impronta di carbonio dell'azienda. Ogni nuovo acro acquisito attraverso l'accordo di finanziamento sarà piantato utilizzando tecniche che la società ha dichiarato che renderà le sue operazioni "la prima implementazione su larga scala dell'agricoltura rigenerativa per le piantagioni permanenti".

"Con il sostegno dei nostri investitori, questo round di finanziamenti sostiene l'impianto di nuove superfici per California Olive Ranch, ma è anche un investimento per il futuro dell'olio d'oliva", ha detto Gregg Kelley, CEO di COR. "Questo investimento accelererà il futuro del movimento americano dell'olio d'oliva, innoverà i nostri metodi di raccolta sostenibile e rivoluzionerà la nostra tecnologia di produzione".



Commenti

Altri articoli su: ,