Due imprenditori andalusi hanno creato il primo "elettrodomestico" che consentirebbe ai consumatori di produrre il proprio olio d'oliva a casa.

Luis Serrano e Rafael Ibáñez hanno già brevettato Olimaker e si aspetta di iniziare a vendere il dispositivo in 2020. La coppia pianifica la produzione tra le unità 15,000 e 30,000 da allora.

"Olimaker è nato in un magazzino industriale tre anni fa", ha detto Serrano. "Sebbene prima di raggiungere questo progetto definitivo, abbiamo realizzato tre prototipi precedenti, che hanno migliorato continuamente sia dal punto di vista funzionale che in termini di dimensioni ed ergonomia."

Serrano paragonò Olimaker a una macchina per caffè espresso, affermando che i consumatori sarebbero in grado di macinare le proprie olive a casa e l'olio estratto a freddo entro 30 minuti. Lui e Ibáñez hanno dato la prima dimostrazione pubblica del dispositivo a Expoliva a Jaén.

L'intero processo avverrà in un contenitore da cinque litri, dove fino a 6.6 libbre di olive macinate possono essere aggiunte in uno scomparto nella parte superiore del dispositivo. Le olive macinate passeranno quindi attraverso i processi di macellazione, separazione e filtrazione, prima che l'olio d'oliva possa essere prelevato da un compartimento sul fondo.

I dettagli su come funziona esattamente il processo di fresatura interno non sono ancora stati forniti. Serrano ha dichiarato che il dispositivo avrebbe dovuto vendere al dettaglio per € 2,200 ($ 2,470) al lordo delle imposte.

Olimaker presso Expoliva

Tuttavia, la oil production il processo dovrebbe essere facile e pulito. Le parti rimanenti delle olive tritate possono anche essere smaltite come rifiuti biodegradabili.

Mentre uno degli obiettivi è che Olimaker sia disponibile per uso domestico, i suoi creatori sperano anche di sviluppare anche versioni industriali.

Serrano ha detto che i produttori potrebbero usare Olimaker per assaggiare le olive prima di iniziare la raccolta per vedere il tipo di qualità che i loro oli avranno.

"È diretto al produttore di olive, che vuole conoscere la resa grassa della sua oliva e la qualità dell'olio", ha detto Serrano. "Anche per l'industria petrolifera, perché è l'ideale per valutare campioni di prodotto."

"E naturalmente è destinato ai singoli consumatori", ha aggiunto. "Dal momento che rende possibile creare i tuoi oli e incorporarli in cucina."

Serrano e Ibáñez vedono Olimaker anche come un progetto di trampolino di lancio che aprirà una serie completamente nuova di prodotti nel settore.

"In futuro vogliamo confezionare sacchetti di olive già preparati per ottenere miscele e ottenere extra virgin oli d'oliva "disse Serrano. "Questi potrebbero anche essere arricchiti con nuove proprietà nutrizionali che sorprendono gli utenti. Sarebbero come le capsule di caffè Nespresso ma in sacchetti di olive. "

Serrano ha lasciato intendere che lui e Ibáñez stavano già esaminando le modalità per aspirare efficacemente le olive essiccate. Ha detto che si aspetta di vedere presto questi prodotti negli scaffali dei supermercati.




Altri articoli su: , ,