I coltivatori di olive in Andalusia stanno aspettando un guadagno di 10.6m in euro dal governo autonomo della regione.

Il ministro dell'agricoltura, della pesca e dello sviluppo rurale ha promesso il denaro ai produttori di olive di 2016 per aiutarli a implementare tecniche agricole sostenibili. Secondo Rodrigo Sanchez Haro, la coltivazione dell'olivo è una parte importante dell'economia andalusa e aiutare gli agricoltori, a loro volta, aiuta il resto dell'economia.

La chiusura del mercato statunitense per le esportazioni di olive nere andaluse sta mettendo in pericolo due milioni di salari.- Rodrigo Sanchez Haro, ministro dell'agricoltura, della pesca e dello sviluppo rurale

"Ciò che è buono per il campo fa bene a te", ha detto Haro. "L'aiuto agricolo contribuisce ad ottenere una produzione di qualità, protegge l'ambiente, garantisce livelli di reddito e aumenta (l'economia)."

Quasi tutti gli olivicoltori 8,000 trarranno presumibilmente benefici dal pacchetto di aiuti ambientali, che mira a prevenire l'erosione e il degrado del suolo negli oliveti e ad aumentare il contenuto di sostanza organica nel terreno.

Il pacchetto di aiuti fa parte di una più ampia iniziativa dell'Unione europea per premiare gli agricoltori sustainable practices. L'UE ha già fornito più di € 34m alla regione per questo scopo.

In 2016, oltre ai produttori di olive 15,000 erano destinatari del pacchetto di aiuti.

Per ricevere l'aiuto, i produttori di olive devono accettare di seguire un rigido insieme di politiche ambientali per almeno cinque anni. Questi includono la sostituzione di fertilizzanti a base chimica con quelli naturali e la piantagione di arbusti nativi tra gli oliveti.

Secondo Haro, la percentuale di 73 di queste politiche proposte è già stata raggiunta.

Un portavoce di La Aceitera Jaenera, una compagnia di olio d'oliva andalusa che lavora a stretto contatto con i produttori locali di olive, ha dichiarato che la maggior parte degli olivicoltori della comunità autonoma riceve l'aiuto. Questo aiuterà gli olivicoltori a gestire i costi per il raccolto imminente.

"L'aiuto è pagato attraverso la Junta de Andalucia, dall'Unione Europea a tutti gli olivicoltori che soddisfano i requisiti stabiliti, che è la maggioranza", ha detto il portavoce. "Normalmente l'aiuto è utilizzato dagli agricoltori per pagare le spese di raccolta; per il nuovo raccolto che inizierà presto. "

Per questo ed altri motivi, il portavoce ha affermato che l'aiuto non inciderà sui prezzi del petrolio.

Haro crede che i soldi aiuteranno l'industria delle olive andalusa in un momento di incertezza.

Nel frattempo, gli Stati Uniti hanno deciso provvisoriamente di imporre new tariffs on Spanish table olive imports al fine di proteggere la produzione nazionale in California. "Gli Stati Uniti valutano i suoi rapporti con la Spagna, ma anche i paesi amici devono giocare secondo le regole", secondo quanto riferito dal segretario al Commercio Wilbur Ross.

L'Europa sostiene che il suo sostegno ai produttori spagnoli è coerente con le norme dell'Organizzazione mondiale del commercio perché non si rivolge a una singola industria o prodotto.

"Ci siamo incontrati (funzionari governativi e produttori locali di olive) per analizzare la situazione attuale e continuare con azioni coordinate in difesa del settore delle olive da tavola, la legalità degli aiuti europei ricevuti dal settore e i posti di lavoro che genera", ha detto Haro.

"La chiusura del mercato statunitense per le esportazioni di olive nere andaluse sta mettendo in pericolo due milioni di salari, le società 300 e circa i posti di lavoro 8,000, principalmente nella regione della Sierra Sur di Siviglia".




Altri articoli su: , , , , ,